Tutte le attività

aggiornamento automatico   

  1. Oggi
  2. Ieri
  3. Dalle parti di Boletus (Butyriboletus) subappendiculatus? (anche se il reticolo mi sembra grossolano nella 2° foto, esemplare a sinistra, che quasi ricorda quello del Boletus luridus che però ha pori da giallo-arancio a rosso e viraggio bello deciso verso il blu al taglio e alla pressione con le dita.) Che piante c'erano vicino? Il Boletus radicans (Caloboletus radicans) ha carne amara e un discreto viraggio al blu; e lo Xerocomus impolitus (Boletus impolitus) non ha reticolo ma una specie di decorazione fatta di fiocchetti giallini. Il B. subappendiculatus ha carne con odore buono e sapore dolce; preferisce conifere di ambiente subalpino, soprattutto Abete bianco. Ale
  4. Ecco la sezione Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  5. Per delimitare tutti i funghi a pori è fondamentale praticare una sezione longitudinale completa del soggetto al fine di apprezzarne gli eventuali viraggi sull'intera sezione, ciao, Pietro
  6. Grazie Ale per il consiglio. Sui porcini so già qualcosa di più, anche se il tuo suggerimento mi mancava. Riguardo a trovarli in Trentino: qui dalle parti di Dobbiaco, San Candido ( sperimentato di persona ) e ( mi dicono ) anche dopo il confine è Annus Orribilis per i porcini. Praticamente il nulla. Dopo giorni di fatiche impervie e improduttive ho deciso di decicarmi alla Mountain Bike [emoji45] Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  7. Salve. Mi aiutate ad identificare questo boleto ? Inizialmente mi sembrava un B. Radicante, ma fatico a distinguerlo dal B. a Cappello Granuloso ( Impolitus ) e soprattutto vorrei escludere che si tratti del B. Luridus.... Grazie fin d'ora per l'aiuto. Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  8. Gentianella campestris (L.) Börner. Regione Valle d'Aosta, 2700 m s.l.m., Agosto 2017, foto di Giomalvi.
  9. Se qualcuno ha anche solo una pallida idea... Unico fungo trovato in giro... "bruttino" assai ma il convento passa solo questo! Su ceppa di Cedrus sp., Esemplare maturo, diametro di 15 cm; coriaceo e legnoso Imenoforo Esemplari più giovani e meno legnosi; che si sono lasciati sezionare. Odore che non riesco a definire: complesso, aromatico, anche di cuoio, balsamico, resinoso... In sezione: contesto e tubuli bianchicci-carnicini; contesto stopposo-filaccioso; sapore un po' come l'odore e leggermente amarognolo
  10. Grazie mille, Emilio & Flavio!! Vedo solo ora il vostro suggerimento.... Mi scuso per il ritardo Ale
  11. Anche per me Fomitopsis pinicola giovane. In letteratura Inonotus hispidus viene dato come parassita su latifoglie, con preferenza per la Quercia Ale
  12. Provato anch'io a seccare il "fungo dado" e poi a farne la polvere... Ma, come dice Tom, niente di particolare. ******************* Visto che sei in Trentino e ti capiterà sicuramente di trovare qualche porcino maturo (B. edulis e B. pinophilus) e con la spugna verde... prova ad essiccarne solo la spugna (purché non verminata), fatta a piccoli pezzettini per poi farne la polvere (rigorosamente col vecchio macinino da caffè; non col macinino elettrico). Il sapore è decisamente meglio!! Da utilizzare per insaporire zuppe, minestre, minestroni, ragù. ecc. Sempre in cottura, ma a piccole dosi altrimenti sentirai solo il sapore dei porcini; oppure mescolata con la farina gialla per fare la polenta, e allora puoi anche abbondare un po' di più. Ale
  13. Sì, ho sperimentato, perché Luigi aveva provato a farlo. Buonino, ma niente di eccezionale. Credo che ci sia un motivo per cui nel bosco ce ne siano così tanti e nessuno li raccolga. Ciao, Tom
  14. Direi che ci sono pochi dubbi. Grazie infinite a tutti.
  15. Ultima settimana
  16. Tipico e decisamente inconfondibile, ciao, Pietro
  17. Direi che si tratta di un giovane esemplare di Fomitopsis pinicola, ciao, Pietro
  18. Salve a tutti. Ritenete che l'immagine del fungo che allego possa riferirsi ad un Inonotus H. ? Trovato su un ceppo di abete in trentino. Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  19. Grazie Flavio. Grazie anche a Tommaso a cui volevo chiedere se hai mai avuto modo di sperimentare personalmente questo processo di conservazione ed utilizzo, e se ritieni che il risultato sia gustoso o meno. Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  20. Anche per me Prunus spinosa. Ciao
  21. Gentiana asclepiadea L. Ciao
  22. Paris quadrifolia L. (Uva di volpe) Ciao
  23. fotografata in zona umida e ombrosa a circa 700/800 m. s.l.m. prealpi carniche, mi sapreste dire a quale specie appartiene questa pianta?
  1. Carica più attività