Salta al contenuto

Funghi in Italia - Fiori in Italia - Forum Micologia e Botanica utilizza cookies per statistiche e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo con la navigazione acconsenti all'uso dei cookies. Leggi la Privacy Policy per maggiori info. Ok
Ok

Foto

Tricholoma, ma quale?


  • Please log in to reply
Ci sono 16 risposte in questa discussione

#11 Leandro

Leandro

    Nuovo Utente

  • Members
  • Segnale
  • 14 Messaggi:

Pubblicato 23 dicembre 2016 - 05:47

Buonasera, sono rimasto notevolmente deluso 😞 dalla blanda e ridicola qualità delle immagini. Vorrei sapere da Loro signori a chi è destinato il testo. Dilettanti, fungaioli della domenica, esperti...un dilettante potrebbe venir meno, se non dovesse consultare una Asl, un fungaiolo domenicale è già interrato ed un esperto Dio sa cosa ne debba fare con questo "testo". Amaramente rimpiango il mio buon vecchio "Antonio Testi" in "Funghi d'Italia". Armillaria tabescens e tricholoma pardinum sono rappresentati in qualcosa di stravagante....mi viene su un sorriso. A chi è rivolto questo "libro"? TUTTO INSIEME IN UNA VOLTA, NON È UNA BUONA SCOPATA. Incazzato nero.

#12 Leandro

Leandro

    Nuovo Utente

  • Members
  • Segnale
  • 14 Messaggi:

Pubblicato 23 dicembre 2016 - 06:00

Note positive: La prima parte del libro riesce a non farmi rimpiangere i 50 centesimi che ho dato al postino. È costato un po' meno del prezzo di copertina.
NB:Lo terrò affiancato ad un buon Atlante.

#13 Pietro Curti

Pietro Curti

    Presidente A.M.I.N.T.

  • Admin
  • 29909 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Fano (PU)
  • Interessi:Tessera AMINT 3
    Componente CSM
    Coordinatore CSB
    Coordinatore Sezione Orchidee
    Coordinatore Informatico AMINT

Pubblicato 23 dicembre 2016 - 06:03

Leandro lungi da me il voler fare il puritano per principio, però ritengo che in un contesto pubblico dovresti imparare a misurare i termini ed usare un linguaggio adeguato al contesto in cui ti trovi. Mi spiace per la tua delusione, però comprenderai che è difficile accontentare tutti e per quello che ci riguarda riteniamo soddisfacente aver realizzato un testo di micologia di base tra i più venduti in Italia, utilizzato peraltro in tantissimi eventi formativi a carattere divulgativo e persino professionali. Cercheremo in futuro di fare meglio, anche se siamo coscienti che l'obiettivo di accontentare tutti sarà sempre una chimera impossibile da raggiungere, ciao,

Pietro



#14 Leandro

Leandro

    Nuovo Utente

  • Members
  • Segnale
  • 14 Messaggi:

Pubblicato 23 dicembre 2016 - 06:05

Dimenticavo le buone maniere, avvolte mi faccio trasportare....Buona serata!

#15 Leandro

Leandro

    Nuovo Utente

  • Members
  • Segnale
  • 14 Messaggi:

Pubblicato 23 dicembre 2016 - 06:11

Buonasera Direttore, capisco la sua presa di posizione e ne sono accondiscendente...capirà che questa mia, altro non è che uno sfogo da bamboccio; può essere eliminato!

#16 Massimo Biraghi

Massimo Biraghi

    Esperto determinatore area micologica - Tessera n░ 231

  • Direttivo AMINT
  • 31347 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Arcene (BG)
  • Interessi:Micologia e Natura in generale

Pubblicato 27 dicembre 2016 - 10:41

Ciao Leandro, mi spiace che in un certo senso ti ho consigliato quello che tu definisci in poche e grette parole "una boiata". il "direttore"  come tu lo chiami, ha espresso in 4 righe una sintetica espressione che gli autori di questo libro (quasi 40.000 copie vendute in Italia) avevano a suo tempo discusso.

Pur avendo una conoscenza "abbastanza evoluta" in merito alla micologia (ti piace moderna?) mi sono reso conto che la maggior parte dei neofiti  vuoi per la curiosità o desiderio di conoscere il mondo dei funghi ( sicuro?) non interessa una introduzione didattica / biologica a questa scienza, ma al contrario predilige  foto d'impatto e rappresentative, ma i funghi non sono fatti con lo stampino e non esiste una forma che ben identifichi questa o quella entità o se preferisci specie, andiamo terra terra, fungo.

Nella mia personale biblioteca ho più di 150 testi di micologia, dal buon manuale di Antonio Testi, all'ultima pubblicazione (Hebeloma) aggiornata e comprendente la "rivoluzione molecolare" (oltre che centinaia di pubblicazioni) e tra questi libri trova un posto, e direi egoisticamente di merito, il tutto funghi nelle sue 2 edizioni, così come è allocato nella sezione della libreria adibita per i soci del gruppo AMB di cui faccio parte.

Con tutta probabilità le tue aspettative erano altre, chiedo venia, se mi dici quali vedrò di farmi perdonare indicandoti qualcosa alla portata della tua conoscenza, per esempio riprendendo la tua richiesta sul Tricholoma: CHRISTENSEN M & HEILMANN-CLAUSEN J. The genus Tricholoma Fungi of Northern Europe 4

(Description: With identification keys, detailed descriptions, colour photographs, drawings and distribution maps of 67 northern European species of Tricholoma.

The book is the culmination of more than 20 years of field trips combined with type studies and molecular phylogenetic analyses).

 

Take it easy

Massimo



#17 Tomaso Lezzi

Tomaso Lezzi

    Consiglio Direttivo AMINT

  • Admin
  • 23191 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Roma (RM)
  • Interessi:Responsabile Grafico AMINT
    Membro CSM
    Membro CSB
    Membro Sezione Orchidee

Pubblicato 29 dicembre 2016 - 02:19

Ciao Leandro,

Come già detto da chi mi ha preceduto, il libro è destinato principalmente ai dilettanti avanzati, in quanto tutta la parte del testo che precede le schede è stata scritta per cercare di portare il lettore a qualcosa di più avanzato di un "album di figurine" da sfogliare per vedere se il campione che hai in mano somiglia o no alla foto; atteggiamento, che definirei piuttosto pericoloso, visto che quando si parla di funghi si tratta di qualcosa di potenzialmente mortale.

 

Faremo tesoro (di una parte) dei tuoi commenti per la prossima edizione, permettimi di dire che nella vita ognuno si caratterizza per come si presenta, sia il nostro libro che i membri o soci del Forum. Le critiche, per quanto mi riguarda, sono sempre gradite, quando sono costruttive. Le considero solo una provocazione quando vengono urlate (scrivere in maiuscolo su Internet equivale a urlare) e/o quando si scade nella volgarità. Non credo che ci sia bisogno di eliminare il testo che hai scritto. Credo invece che chiunque lo legga sia capace di giudicare da solo quello che legge e tirare le proprie conclusioni.

 

ciao, Tomaso :)






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi