Salta al contenuto


Foto

Hygrophorus latitabundus


  • Please log in to reply
Ci sono 4 risposte in questa discussione

#1 Pietro Curti

Pietro Curti

    Presidente A.M.I.N.T.

  • Admin
  • 27902 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Fano (PU)
  • Interessi:Tessera AMINT 3
    Componente CSM
    Coordinatore CSB
    Coordinatore Sezione Orchidee
    Coordinatore Informatico AMINT

Pubblicato 26 dicembre 2004 - 05:57

Hygrophorus latitabundus Britzelmayr

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Ordine Agaricales
Famiglia Hygrophoraceae
Tribù Hygrophoreae
Genere Hygrophorus
Sezione Olivaceoumbrini

Nome italiano
Limacino, risultante dall' italianizzazione del vecchio taxon Hygrophorus limacinus
Limacinus significa relativo alle lumache, per l' aspetto viscido

Sinonimi
Hygrophorus olivaceoalbus fo. obesus Bres.
Hygrophorus limacinus sensu Kϋhner & Romagnesi

Etimologia
Dal greco hugros = umido, e fero = io porto, portatore d’acqua;
dal latino latitabundus = che si nasconde, per la difficoltà di individuazione.

Cappello
4-10(14) cm, avente cuticola liscia, fibrillosa, ricoperta da abbondante glutine; forma da emisferica, a conico-convessa, a piano-convesso-depressa, con basso umbone ottuso. Superficie di color grigio fuligginoso, grigio bruno-olivastro chiaro al margine e più bruno marrone al centro.

Imenoforo
Costituito da lamelle da adnate fino a decorrenti, spesse, spaziate, basse in rapporto alla carne, bianche fino a crema avorio con leggeri riflessi rosacei.

Gambo
6-13(18) × 1,5-3(6) cm, fusiforme, attenuato alle estremità, da fistuloso a cavo; superiormente decorato da minuti fiocchi bianco avorio su fondo bianco, diventa giallastro-ocra ruggine verso la parte inferiore; se fresco presenta un anello glutinoso; il glutine, seccandosi, lascia delle bande bruno-oliva. Reazione al KOH: apice del gambo giallo-limone, alla base arancio-ruggine poi bruno.

Carne
Compatta, un po’ fibrosa, spessa, bianca con tonalità sotto la cuticola concolori alla stessa; alla base del gambo risulta giallastra. L’odore e il sapore non sono significativi.

Habitat
Piuttosto frequente nelle pinete (Pinus nigra, Pinus pinea).

Commestibilità e Tossicità
Commestibile, abbastanza buono, si consiglia di eliminare il glutine prima di procedere alla preparazione. Si tratta di un fungo abbastanza carnoso e corpulento, decisamente gregario nei siti di crescita abituali e quindi deve essere considerato sicuramente redditizio. Per liberarlo dal glutine che lo riveste interamente, deve essere asportata la cuticola del cappello e la corteccia del gambo; entrambe le parti sono utilizzabili ai fini alimentari.

Somiglianze e Varietà
Si distingue macroscopicamente da Hygrophorus persoonii Arnolds per avere una taglia più robusta, infatti si tratta di un fungo dal peso specifico alto, dalle lamelle generalmente rade o comunque non fitte e abbastanza spesse, il gambo maggiormente ventricoso, la cui superficie alla base, se privata del glutine, è color bianco puro; inoltre l’habitat di Hygrophorus latitabundus Britzelmayr è sotto Pino e non latifoglie. Hygrophorus persoonii Arnolds di taglia decisamente inferiore, con portamento più slanciato, cresce sotto Quercia (nel Nord Europa anche sotto Faggio) e ha la superficie della base del gambo senza glutine, di colore bianco sporco, grigio. Hygrophorus olivaceoalbus (Fries : Fries) Fries cresce sotto conifera, in particolare abetaie in presenza di strati di muschio, ha una caratteristica strozzatura nella parte alta del gambo e un habitus piuttosto slanciato. In passato Hygrophorus latitabundus Britzelmayr era considerato una varietà più tozza e carnosa di quest’ultimo: Hygrophorus olivaceoalbus var. obesus Bres. L’aspetto glutinoso-colloso di questi funghi potrebbe essere poco invitante per il raccoglitore, ma sia Hygrophorus latitabundus Britzelmayr che il citato in precedenza Hygrophorus persoonii Arnolds, una volta puliti dal glutine risultano abbastanza buoni, in particolare per essere utilizzati nei misti.

Scheda AMINT tratta da Tutto Funghi


Regione Umbria; Novembre 2011; Foto di Mario Iannotti.

E' uno degli Hygrophorus più robusti, preferisce i boschi Pinus spp., cappello molto carnoso, glutinoso, con colorazioni bruno-grigio, olivastre, più scuro al disco, margine a lungo involuto di colore più chiaro. Lamelle non molto fitte, bianche. Gambo sovente di forma obesa, ventricoso, ingrossato nella parte centrale ma attenuato verso la base, molto glutinoso, a volte non si riesce a tenerlo in mano, decorato da zebrature concolori al cappello.

Immagine

Reazione macrochimica all'arancio con base forte KOH al 30%.

Immagine

Reazione macrochimica arancio con base forte KOH al 30%. Particolare.

Immagine

Immagine

#2 Emilio Pini

Emilio Pini

    Soci AMINT

  • CS AMINT
  • 7453 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Pubblicato 20 febbraio 2005 - 10:30

Hygrophorus latitabundus Britzelmayr; Regione Lombardia, oltrepò pavese; Foto di Emilio Pini.

adp_Hygrophorus_limacinus.jpg

#3 Mario Iannotti

Mario Iannotti

    Comitato Scientifico Micologico Tessera n░ 1262

  • CS AMINT
  • 7662 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Umbria
  • Interessi:Micologia - Orchidee spontanee. Membro CSM - Membro Sezione Orchidee.

Pubblicato 10 aprile 2012 - 10:56

Hygrophorus latitabundus Britzelmayr; Regione Emilia Romagna; Novembre 2009; Foto di Emilio Pini.

Immagine

Immagine

#4 Tomaso Lezzi

Tomaso Lezzi

    Consiglio Direttivo AMINT

  • Admin
  • 19574 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Roma (RM)
  • Interessi:Responsabile Grafico AMINT
    Membro CSM
    Membro CSB
    Membro Sezione Orchidee

Pubblicato 22 agosto 2012 - 03:55

Hygrophorus latitabundus Britzelmayr; Regione Umbria; Ottobre 2010; Foto di Tomaso Lezzi.

Crescita sotto Pino nero, cappello tipicamente molto viscoso, che gli da il nome popolare umbro di "Moccolone".
Le dimensioni possono diventare notevoli, e il gambo di solito è piuttosto panciuto. Il simile Hygrophorus persoonii cresce sotto latifoglia, ha il gambo più slanciato e la cuticola reagisce all'ammoniaca mostrando un bel colore verde smeraldo.

Immagine

#5 Tomaso Lezzi

Tomaso Lezzi

    Consiglio Direttivo AMINT

  • Admin
  • 19574 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Roma (RM)
  • Interessi:Responsabile Grafico AMINT
    Membro CSM
    Membro CSB
    Membro Sezione Orchidee

Pubblicato 05 febbraio 2013 - 09:46

Hygrophorus latitabundus Britzelmayr; Regione Umbria; Ottobre 2012; Foto di Mario Iannotti;

post-12947-0-53878800-1351461696.jpg






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi