Salta al contenuto


Foto

primizie emiliane


  • Please log in to reply
Ci sono 27 risposte in questa discussione

#11 Annamaria Bononcini

Annamaria Bononcini

    Consiglio Direttivo AMINT

  • Direttivo AMINT
  • 7726 Messaggi:
  • Sesso:Femmina
  • Residenza:Bologna
  • Interessi:Coordinatore Sezione Orchidee

Pubblicato 22 aprile 2012 - 07:02

questa è l'ultima e potrei intitolarla " all'anima della variabilità"

Ophrys sphegodes subsp. sphegodes Miller, Regione Emilia Romagna, Aprile 2012 - foto di Annamaria Bononcini

12.jpg




:bye: annamaria

#12 gualminigianni

gualminigianni

    Super Utente

  • Validating
  • SegnaleSegnaleSegnaleSegnaleSegnale
  • 1923 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Montefiorino (MO)
  • Interessi:Orchidee spontanee ma non disdegna i porcini

Pubblicato 22 aprile 2012 - 07:05

Molto belle. Complimenti, Ciao Gianni. :thumbup: :clapping:

#13 RockHoward

RockHoward

    Super utente

  • Soci AMINT
  • 18565 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Udine - Friuli Venezia Giulia
  • Interessi:sempre di meno. ;)
    RockHoward1954@gmail.com

Pubblicato 22 aprile 2012 - 07:43

bellissime tutte!!!

Belle le foto. :)

:hands49: Nicola

#14 bruno51

bruno51

    Super Utente

  • Soci AMINT
  • 3358 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Fiorano (MO)
  • Interessi:Orchidee, funghi, piante e natura tutta

Pubblicato 22 aprile 2012 - 07:57

Complimenti Annamaria, veramente bellissime foto, e anche una bella carellata di orchidee. Brava anche per le ofridi gruppo "bertoloni".
Un saluto da Bruno.

PS. Premesso che non ho nessuna intenzione di fare inutili discussioni, ma per poter tutti quanti imparare e quindi crescere nella conoscenza di questa bellissima famiglia delle orchidee, ti chiedevo quali sono i criteri per differenziare la Ophrys bertoloni subsp. bertoloni dalla Ophrys bertoloni subsp. benacensis.

#15 venturino

venturino

    Super Utente

  • Soci AMINT
  • 15239 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Petilia Policastro KR
  • Interessi:naturalmente natura e natura naturalmente

Pubblicato 22 aprile 2012 - 07:59

Belle e interessanti primizie ! :thumbup:

#16 Annamaria Bononcini

Annamaria Bononcini

    Consiglio Direttivo AMINT

  • Direttivo AMINT
  • 7726 Messaggi:
  • Sesso:Femmina
  • Residenza:Bologna
  • Interessi:Coordinatore Sezione Orchidee

Pubblicato 22 aprile 2012 - 09:05

................

PS. Premesso che non ho nessuna intenzione di fare inutili discussioni, ma per poter tutti quanti imparare e quindi crescere nella conoscenza di questa bellissima famiglia delle orchidee, ti chiedevo quali sono i criteri per differenziare la Ophrys bertoloni subsp. bertoloni dalla Ophrys bertoloni subsp. benacensis.


certo. Non tutti hanno la pazienza di consultare le nostre schede e può senz'altro essere utile fare una differenziazione qui

I due elementi principali di differenziazione sono da ricercarsi nella convessità del labello e nella proporzione altezza-larghezza della cavità stigmatica.

Ophrys bertolonii subsp. benacensis (Reisigl) P. Delforge si distingue dalla subsp bertolonii per il labello poco convesso lateralmente, solo leggermente incavato a sella ( la subsp. bertolonii è decisamente incavata a sella ) e per la cavità stigmatica più larga che alta.

Le persone che desiderano avere una determinazione che distingua fra queste due subspecie o, in genere, fra quelle del gruppo, devono necessariamente produrre una foto dei fiori "di profilo", in modo da permettere di apprezzare la convessità del labello, ed una "di faccia" in modo da poter apprezzare la proporzione altezza-larghezza della medesima.

Aggiungi pure, bruno, qualunque cosa ti sembri utile. Io non so aggiungere le freccette ecc. alle immagini, se no lo avrei fatto, in modo da rendere chiaro visivamente a chi ci legge, di cosa stiamo parlando.

:bye: annamaria

#17 bruno51

bruno51

    Super Utente

  • Soci AMINT
  • 3358 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Fiorano (MO)
  • Interessi:Orchidee, funghi, piante e natura tutta

Pubblicato 22 aprile 2012 - 10:46

Grazie Annamaria della risposta molto esauriente, aggiungerei, se è possibile, che un altro carattere utile per la determinazione della subsp. "bertoloni" dovrebbe essere anche una parte piana tra gli pseudocchi e l'inizio della cavità stimmatica, come si vede da queste due brutte e vecchie foto che , con il tuo permesso aggiungo al post.
Aggiungo anche, che io non conosco la situazione nel bolognese, ma nel modenese, dal Panaro al Secchia (almeno io personalmente), non ho mai avuto la fortuna di incontrare la subsp. nominale, almeno nella sua forma tipica.
Nel modenese, per le mie conoscenze, oltre alla subsp. benacensis, esiste tutta una popolazione intermedia, con labelli fortemente piegati a "sella" ma con cavità stimmatiche mai tipiche.
Mi piacerebbe molto fotografare una bertoloni subsp. bertoloni emiliana.
Un grande saluto da Bruno.
1.jpg
Fronte di un soggetto della Puglia dove si vede la parte piana tra gli pseudocchi e l'inizio della cavità stimmatica (circa al livello della linea rossa) e la cavità stimmatica stretta e di uguali dimensioni sino alla parte superiore.

#18 bruno51

bruno51

    Super Utente

  • Soci AMINT
  • 3358 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Fiorano (MO)
  • Interessi:Orchidee, funghi, piante e natura tutta

Pubblicato 22 aprile 2012 - 10:51

2.jpg
Soggetto dell'Abruzzo dove oltre alla parte piana tra gli pseudocchi e la cavità stimmatica, si vede la lunghezza (esterna) della cavità stimmatica.

Questo messaggio Ŕ stato modificato da bruno51: 22 aprile 2012 - 10:51


#19 ginotus

ginotus

    Super Utente

  • Soci AMINT
  • 3067 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Pubblicato 22 aprile 2012 - 11:17

questa è l'ultima e potrei intitolarla " all'anima della variabilità"

Ophrys sphegodes subsp. sphegodes Miller, Regione Emilia Romagna, Aprile 2012 - foto di Annamaria Bononcini

12.jpg




:bye: annamaria


Ciao annamaria, complimenti per le bellissime immagini! Certo che questa tua sphegodes sembra che sia andata a nozze con un'incubacea. :hands49:, Nino

#20 Annamaria Bononcini

Annamaria Bononcini

    Consiglio Direttivo AMINT

  • Direttivo AMINT
  • 7726 Messaggi:
  • Sesso:Femmina
  • Residenza:Bologna
  • Interessi:Coordinatore Sezione Orchidee

Pubblicato 23 aprile 2012 - 10:47

Grazie Annamaria della risposta molto esauriente, aggiungerei, se è possibile, che un altro carattere utile per la determinazione della subsp. "bertoloni" dovrebbe essere anche una parte piana tra gli pseudocchi e l'inizio della cavità stimmatica, come si vede da queste due brutte e vecchie foto che , con il tuo permesso aggiungo al post.
Aggiungo anche, che io non conosco la situazione nel bolognese, ma nel modenese, dal Panaro al Secchia (almeno io personalmente), non ho mai avuto la fortuna di incontrare la subsp. nominale, almeno nella sua forma tipica.
Nel modenese, per le mie conoscenze, oltre alla subsp. benacensis, esiste tutta una popolazione intermedia, con labelli fortemente piegati a "sella" ma con cavità stimmatiche mai tipiche.
Mi piacerebbe molto fotografare una bertoloni subsp. bertoloni emiliana.
Un grande saluto da Bruno.
1.jpg
Fronte di un soggetto della Puglia dove si vede la parte piana tra gli pseudocchi e l'inizio della cavità stimmatica (circa al livello della linea rossa) e la cavità stimmatica stretta e di uguali dimensioni sino alla parte superiore.


molto difficile fotografare i dettagli della cavità stigmatica di cui, giustamente, parli e che risultano in insolita evidenza nelle immagini che proponi. Prometto che cercherò di sollecitare in tal senso il mio alter ego fotografo quest'anno.
Per il momento e a proposito della parte piana fra gli pseudoocchi, posso proporre i crop di due mie foto del 2010

3 (5).jpg

4 (2).jpg

:bye: annamaria




1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 visitatori, 0 utenti anonimi