Salvatore Saitta

Soci AMINT
  • Numero contenuti

    25
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Salvatore Saitta

  • Categoria
    Nuovo Utente

Profile Information

  • Sesso

Visite recenti al profilo

52 visite nel profilo
  1. Maschio di Pieris brassicae
  2. L'Aglais io sverna come adulto, per poi uscire fuori con i primi soli primaverili, dunque è normale che le ali siano così consumate. Aspetta la prima generazione nuova e vedrai ;)
  3. I disegni delle ali sono differenti, non posso inserire foto perchè non ne ho di mie di esemplari vivi e ovviamente non posso inserire foto tratte dai libri che possiedo, ma puoi controllare su google e vedrai, per esempio, che la macchia bianca delle ali anteriori di Aedia funesta ha una forma diversa.
  4. Ciao, scusa ma non ricordo era stata determinata come cosa? E' un piacere, ciao
  5. Li regalò a me
  6. Auguri!
  7. Ciao, chiedo scusa se riprendo topic ormai molto vecchi ma per correttezza di informazione non si tratta assolutamente di processionaria ma di innocue (salvo rare intolleranze individuali) larve di Malacosoma sp, molto probabilmente visto l'habitat praticolo Malacosoma franconica che si nutre di erbe e piante basse.
  8. Ciao, si tratta di Pieris napi (Linnaeus, 1758)
  9. Ciao, solo la terza foto ritrae Aricia agestis
  10. Ciao, prima foto Melanargia russiae (Esper, [1783])
  11. Certamente, l'attaccatura delle lamelle è in effetti la prima cosa che ho guardato, uncinate tipiche dei Tricholoma, poi il portamento, e ovviamente la tua descrizione ciao
  12. Ciao, quella del post 2 è Melanargia russiae (Esper, [1783]). La M. galathea ha la banda scura del lato inferiore dell'ala posteriore interrotta da una strozzatura, come si vede bene nel post 1.
  13. Ciao, anche qui Tyta luctuosa ([Denis & Schiffermüller], 1775)
  14. Ciao, quella del post 1 non è Pieris brassicae, probabile Pieris mannii, mentre quella del post 2 è una Pieris napi
  15. Ciao, controlla Tricholoma album