Archivio Micologico

Hygrophorus olivaceoalbus

10 risposte in questa discussione

Hygrophorus olivaceoalbus (Fries : Fries) Fries

Tassonomia (M. Candusso, Hygrophorus, Fungi europaei, vol VI)
Ordine Agaricales
Famiglia Hygrophoraceae
Genere Hygrophorus
Sezione Olivaceoumbrini

Nome inglese
Olive Wax Cap

Sinonimi
Limacium olivaceoalbum (Fr.:Fr.)Kummer
Agaricus olivaceo-albus Fr.
Hygrophorus olivaceo albus var. gracilis R. Maire
Attenzione! Hygrophorus olivaceoalbus sensu J. Lange, corrisponde a H. persoonii.

Etimologia:
Hygrophorus: dal greco hugros (umido) e fero (io porto) = portatore d' acqua.
Dal latino olivaceus = olivastro ed albus = bianco per il colore bianco-olivastro.

Cappello
Cappello da emisferico a campanulato, piano, convesso, con umbone ottuso e margine involuto ed eccedente; carne sottile; cuticola molto glutinosa, liscia crema grigiastro con fibrille radiali grigio-bruno-olivastre, più scure al centro. Dimensioni da mm 10 a 35 fino a 50.

Imenoforo
Imenoforo costituito da lamelle adnate o appena decorrenti, spesse, alte e spaziate, bianche fino a grigiastre.

Gambo:
mm 100-150 × 4,5-8, slanciato, pieno poi cavo molto glutinoso dalla base alla strozzatura; il questa zona presenta fibrille olivastre che formano zonature sul glutine. La parte alta del gambo è bianca.

Carne
Esigua ed un po' fibrosa; sapore ed odore non significativi.

Habitat
In abetaie, nel muschio, piuttosto infossato.

Microscopia
Giunti a fibbia presenti su tutto il carpoforo - Spore liscie, ellittiche/subovoidali µm 12-14 × 6,5-7,5 µm non guttulate – Basidi µm 55-68 × 9-11 µm, claviformi, tetrasporici raramente bisporici – Epicute: ixotricoderma con ife immerse nel glutine.

Commestibilità o Tossicità
Commestibile.

Somiglianze e Varietà:
Inconfondibile per: la strozzatura sul gambo, l'habitat sotto peccio ed il portamento slanciato.
Hygrophorus persoonii forma micorrizia con latifoglie, ha una colorazione un pochino più rugginosa, cappello più carnoso e reagisce all' ammoniaca ovunque e rapidamente verso il verdastro. Hygrophorus olivaceoalbus var. obesus possiede un gambo corto e spesso, velo fioccoso che forma squame molto marcate e spore 11-13 × 6-7 µm.

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Gianni Baruffa e Tomaso Lezzi - Approvata e Revisionata dal CLR Micologico di AMINT.


Regione Trentino, Val di Fiemme; Foto Pietro Curti.

post-36492-0-77283600-1460582534.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hygrophorus olivaceoalbus (Fr.: Fr.) Fr.; Regione Trentino; Agosto 2006; Foto e commenti di Tomaso Lezzi.

Sotto abete rosso. Cappello con umbone centrale, bruno oliva in contrasto con le lamelle bianchissime, da cui il nome.
Cappello e gambo molto glutinosi (per fare le foto mi sono appiccicato le dita e tutta la macchina fotografica).

post-36492-0-59944900-1460582602.jpg

Un particolare del cappello molto glutinoso.

post-36492-0-47869200-1460582616.jpg

Particolare delle lamelle bianche. Si può notare come il glutine rimanga solo sul cappello e sul gambo quando il cappello si apre e si allarga, lasciando una zona completamente bianca nella parte alta del gambo, da questo contrasto di colori deriva il nome della specie Hygrophorus olivaceoalbus.

post-2993-1157978261.jpg
enc.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hygrophorus olivaceoalbus (Fr.: Fr.) Fr.; Regione Trentino; Settembre 2009; Foto di Massimo Biraghi.

post-2286-1253491357.jpg

Imenio e gambo.

post-2286-1253491481.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti