Gruppo Botanico AMINT

Juglans regia L.

20 risposte in questa discussione

Juglans regia L.

 

Tassonomia

Ordine Juglandales

Famiglia Juglandaceae

 

Foto e Descrizioni

Albero da frutto con portamento eretto che può raggiungere i 30 metri di altezza, con radici dapprima fittonanti e poi espanse nel terreno, il tronco è di colore grigio cenere e si fessura con l'età, i rami sono lisci, di colore marroncino e portano i segni delle cicatrici fogliari, le foglie coriacee sono di colore verde scuro nella pagina superiore e più chiare in quella inferiore, portate da un corto picciolo, sono glabre e alterne, hanno odore aromatico; i fiori sono monoici: i maschili riuniti in spighe pendule di colore verdastro, quelli femminili si trovano agli apici dei giovani rami, sono di colore giallastro ed hanno due stigmi di grande dimensione ricurvi all'esterno. I frutti sono grosse drupe ovoidali di colore verde portate da un corto peduncolo che racchiudono un endocarpo bivalve che maturando diviene duro e di colore marrone, solcato da venature in rilievo e che a sua volta racchiude il seme commestibile: la noce. Fiorisce da aprile a maggio, da 0 a 1200 m s.l.m., i frutti maturano in autunno, presente naturalizzato in tutte le regioni italiane.

Note: In India è simbolo di longevità. Il suo legno è molto pregiato e ricercato per i lavori di ebanisteria mentre la corteccia, che contiene tannino, veniva usata per la concia delle pelli. I gherigli maturi vengono usati in pasticceria, quelli verdi associati ancora alla buccia per fare liquori o estrarre l'olio che viene usato per fare vernici o saponi.

 

Regione Trentino Alto Adige, Agosto 2007, foto di Gabriele Krause.

 

post-3243-0-55283500-1320608598.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti