Emilio Pini

Orchis mascula......o quasi

31 risposte in questa discussione

Occhio alle foglie basali della mascula....tutti gli anni la trovo; stavolta con due spighe fiorite

post-21-0-53237400-1336864554.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la cima della spiga: i sepali laterali appaiono orrizzontali e corti. Forse non sono ancora ben sviluppati

post-21-0-16602400-1336864895_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è possibile che molti soggetti siano incroci....

Questo è l'ibrido Orchis x loreziana. La foto a fianco di una pallens, è dell'anno scorso perchè quest'anno l'inflorescenza è abortita.

post-21-0-50824200-1336865254_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Orchis mascula x Orchis pallens

oppure

Orchis pallens x Orchis mascula????

Spero di non avervi annoiato troppo

:hands49:

Emilio

post-21-0-55520200-1336865545_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Emilio, gran bella presentazione, sopratutto molto bello l'ibrido con la "pallens" e questo sì, caratteristico, con caratteri intermedi tra le due specie.

Vorrei però anche dare un mio personale giudizio sulla bella serie di "Orchis mascula sl" che hai presentato.

Ne abbiamo parlato tante volte e conosciamo tutti la variabilità che esiste all'interno di ogni specie,.... guai se non fosse così!!

In una popolazione molto omogenea, che rasenti quasi la "clonazione", basterebbe un niente, micosi, parassitosi, condizioni ambientali e climatiche sfavorevoli ecc. ecc. per spazzarla via.

In tutta questa bella serie di soggetti, probabilmente tutti di una stessa popolazione, io ci vedo le caratteristiche della subsp."speciosa" e personalmente non avrei nessun dubbio ad archiviare queste foto nella cartella: "Orchis mascula subsp. speciosa".

Quello che mi porta verso questa classificazione sono : la punta del sepalo centrale (quello connivente con i petali e non i laterali) in tutti i soggetti si presenta più o meno rivolto in alto, lobo centrale del labello (più o meno crenulato) più lungo dei laterali, anche se in un soggetto presentato può sembrare della stessa lunghezza rientra comunque nella variabilità, infine, la forma e punteggiatura delle foglie basali che anche nel soggetto con alcune macule puntiformi rientrano tutte nella tipicità della subsp. "speciosa".

Per ultimo, anche se non meno importante, il fatto che la "Orchis mascula subsp. mascula", nella sua forma tipica, sia pianta abbastanza rara in Italia e sembrerebbe localizzata all'arco Alpino e probabilmente a parte dell'Appennino centrale (Abruzzo).

Questo però, non vieta il ritrovamento di popolazioni pure della subsp. "mascula" in altre parti d'Italia, anzi ben vengano. Sarei il primo a rallegrarmene.

Mi scuso anch'io per il lungo intervento e cordialmente saluto tutti, Bruno.

 

PS. Tutti gli ibridi, per convenzione, si scrivono per ordine alfabetico dei parentali, quindi "Orchis mascula subsp. speciosa x Orchis pallens".

Modificato il da bruno51

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissima presentazione e grande pazienza per fotografare tutti i soggetti, per il resto concordo pienamente con quanto detto da Bruno, ciao!

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Bruno e Luciano, condivido il commento. Le Orchidee sono esseri eterozigoti e questa è la causa di tutta la variabilità e anche, secondo me, degli ibridi apparentemente sconcertanti (Orchisarapias e altri). E' anche il motivo della nostra passione, curiosità, voglia di capire e dei nostri commenti.

Ti ringrazio per la determinazione che approfondirò con le nuove fioriture.

Aggiungo che a mio parere molti soggetti con lobi laterali brevi o poco distinti e colorazione chiara, potrebbero derivare da incroci con pallens.

Insomma è un bellissimo casino....

ciao

Emilio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora