Vai al contenuto

Recommended Posts

Pycnoporellus fulgens (Fr.) Donk 1971

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Polyporales
Famiglia Fomitopsidaceae

Sinonimi
Hapalopilus fibrillosus (P. Karst.) Bondartsev & Singer 1941

Etimologia
Dal greco pyknós [Πυκνός] = denso e póros [πόρος] = poro, per i pori densi e compatti e dal suffisso latino diminutivo ellus, quindi un piccolo Pycnoporus.
Dal latino fulgens = splendente, brillante, per via dei colori giallo-arancio vivi del carpoforo.

Cappello
Prima noduloso, poi dimidiato o embricato con il margine spesso ripiegato, ondulato; raramente resupinato. Superficie pileica irregolare, prima vellutata, lanuginosa o poco pelosa, poi glabra e talvolta fibrillosa; di colore vario, dal giallo aranciato all’ocra vivo, tendente a sbiadire con l’età, ma anche rosso-marrone con margine giallo-arancione nettamente distinto dalla colorazione centrale.

Imenoforo
Tubuli monostratificati, giallo tenue, giallastri, aranciati o anche rossastri, lunghi da 0,5 a 5 mm; pori di analogo colore, prima angolosi o arrotondati, 1-3 per mm², poi irregolari, allungati, con tendenza ad ingrandirsi per via della fusione fra di loro. I dissepimenti sono ispessiti, interi o appena incisi

Gambo
Assente.

Carne
La carne ha una consistenza morbida ed elastica nei giovani esemplari, mentre è rigida e fragile nei campioni essiccati. Di colore giallastro o arancio-rossastro, ha un odore debole ed un sapore leggermente aspro. Reazione del cappello al NaOH prima rosso-ciliegia poi nero; la reazione dei pori col medesimo reagente è sempre di colore rosso più o meno intenso.

Habitat
Cresce in genere su legno marcescente di conifera, è stato rinvenuto su Abies alba Mill., Picea abies (L.) H. Karst. e Pinus sylvestris L.; raro su latifoglie.

Microscopia
Spore 6,5-9,6 × 3,8-5,5 µm, da cilindrico-ellissoidali ad ellissoidali, talvolta ricurve in prossimità dell’apicolo, ialine, lisce, non amiloidi, né destrinoidi. Basidi di larghezza compresa tra 4,5 e 6 µm, cilindrico-clavati, tetrasporici, bisporici ma anche numerosi quelli monosporici. Cistidi ialini, cilindrici o un poco flessuosi. Sistema ifale monominitico con ife generatrici larghe 2-6 µm, ialine, settate e senza GAF. Pileipellis formata da ife larghe 3-8 µm, con pareti spesse che in prossimità dei setti si ingrossano e si avvicinano tanto da sembrare quasi saldate.

Commestibilità e Tossicità
Si tratta di un fungo non commestibile.

Somiglianze e Varietà
Pycnoporellus alboluteus (Ellis & Everh.) Kotl. & Pouzar si distingue per i pori biancastri e per le spore cilindriche e più lunghe;
Auriporia aurulenta A. David, Tortič & Jelić connotata dai medesimi colori, si differenzia per la forma resupinata del carpoforo e per la presenza di GAF nei suoi tessuti;
Pycnoporus cinnabarinus (Jacq. : Fr.) P. Karst., si separa per la colorazione del basiodioma più sul rosso cinabro, per il suo sistema ifale trimitico, per avere GAF nei tessuti e per la reazione verdastra dei pori alle basi forti;
Pycnoporus sanguineus (L.) Murrill, raro, si differenzia per la superficie in genere liscia e lucente e per le spore più piccole.
Hapalopilus croceus (Pers.) Donk si distingue per le spore più piccole, per la presenza di GAF nelle ife, per non avere cistidi e per prediligere il legno di latifoglia.

Osservazioni
Si tratta di una specie molto rara con distribuzione prevalente nei boschi umidi e poco antropizzati dell’Europa settentrionale ed orientale. In Italia è stata osservata in zone limitatissime come la Foresta di Sasso Fratino di Forlì e la Riserva di Camaldoli di Arezzo. Le spore hanno un'alta variabilità di misure in quanto i suoi basidi sono di norma contraddistinti da uno, due o quattro sterigmi.

Bibliografia
BERNICCHIA, A. & GORJON, S.P., 2010. Corticiaceae s.l. Fungi Europæi. Vol 12. Alassio (SV): Ed. Candusso.
BERNICCHIA, A., 2005. Polyporaceae s.l. Fungi Europæi. Vol 10. Alassio (SV): Ed. Candusso.
EYSSARTIER, G., & ROUX, P., 2011. Le guide des Champignons France et Europe. Parigi: Ed. Belin.
PHILLIPS, R., 2004. Riconoscere i funghi. Ed. De Agostini.

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Stefano Rocchi. Revisionata da Tomaso Lezzi.


Regione Toscana; Ottobre 2016; Bosco di Camaldoli (Arezzo); Foto e microscopia di Stefano Rocchi.
Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
(Exsiccatum SR20161001-09)

post-9732-0-65880800-1480116525.jpg

post-9732-0-26505900-1480116532.jpg

post-9732-0-44715900-1480116539.jpg

post-9732-0-26864600-1480116546.jpg

La reazione del pileo all'NaOH: prima rosso-ciliegia poi nero.

post-9732-0-17658500-1480116553.jpg

La reazione dei pori con NaOH: sempre di colore rosso più o meno intenso.

post-9732-0-25287800-1480116560.jpg

Spore 6,5-9,6 × 3,8-5,5 µm, da cilindrico-ellissoidali ad ellissoidali, talvolta ricurve in prossimità dell’apicolo, ialine, lisce, non amiloidi, né destrinoidi. Spore da sporata. Osservazione In Melzer a 1000×.

post-9732-0-19113000-1480116597.jpg

post-9732-0-15464700-1480116602.jpg

Basidi di larghezza compresa tra 4,5 e 6 µm, cilindrico-clavati, tetrasporici, bisporici ma anche numerosi quelli monosporici.
Osservazione in Rosso Congo a 400×.

post-9732-0-49906100-1480116643.jpg

Osservazione in Rosso Congo a 1000×.

post-9732-0-31107100-1480116670.jpg

post-9732-0-84677400-1480116659.jpg

post-9732-0-39776800-1480116665.jpg

Cistidi ialini, cilindrici o un poco flessuosi. Osservazione in Rosso Congo a 1000×.

post-9732-0-61406400-1480116679.jpg

Sistema ifale monominitico con ife generatrici larghe 2-6 µm, ialine, settate e senza GAF. Osservazione in Rosso Congo a 400×.

post-9732-0-84231600-1480116684.jpg

Osservazione in Rosso Congo a 1000×.

post-9732-0-36932500-1480116690.jpg

post-9732-0-45494900-1480116694.jpg

Pileipellis formata da ife larghe 3-8 µm, con pareti spesse che in prossimità dei setti si ingrossano e si avvicinano tanto da sembrare quasi saldate. Osservazione in Rosso Congo a 1000×.

post-9732-0-42894500-1480116700.jpg

post-9732-0-36345400-1480116703.jpg

post-9732-0-26307400-1480116708.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×

Important Information