Vai al contenuto

Recommended Posts

Buongiorno,

ho raccolto ieri questi funghi pensando fossero mazze di tamburo un po' "malmesse", ma guardandole meglio mi sono sorti dubbi. Le foto sono state scattate oggi a 24h dalla raccolta; ho reciso la parte finale del gambo. Erano in bosco, terreno terroso ricoperto da foglie, a 450 metri slm in collina friulana (nel pordenonese). La cosa che più mi insospettisce è l'odore forte e sgradevole. So che esistono specie simili, anche velenose, ma mi manca l'esperienza per distinguerle.

Sapreste gentilmente aiutarmi? Vi ringrazio in anticipo. 

Marco

IMG_0754 (FILEminimizer).JPG

IMG_0755 (FILEminimizer).JPG

IMG_0756 (FILEminimizer).JPG

IMG_0757 (FILEminimizer).JPG

IMG_0758 (FILEminimizer).JPG

IMG_0759 (FILEminimizer).JPG

IMG_0760 (FILEminimizer).JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premesso che si tratta di soggetti vetusti che si sono quasi mummificati e da questo l'odore non gradevole potrebbe essere frutto di fenomeni di marcescenza che si sono innescati prima dell'essiccazione spontanea. Per quello che si vede sono Macrolepiote, per le decorazioni sul cappello che tendono a residuare al centro del pileo, il portamento slanciato, la superficie del gambo che non presenta zebrature visibili, mi orienterei su M.konradii, ciao,

Pietro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Important Information