Jump to content

Ase2

Members
  • Content Count

    319
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by Ase2

  1. ebbene sì, dopo la delusione della prima uscita sto riaddestrando il cane dandogli il tartufo da mangiare,

    sto snaturando mesi di addestramento "ceccucciano", ma conto di riuscire a fermare il cane col seduto e

    qualche tonnellata di wusterl nel caso ipotetico riuscissimo a trovare qualche tubero... funzionerà?

    ciao.

     

    spiega che è successo comunque io non gli farei mangiare il tartufo......

  2. Ciao, sono un appassionato cercatore della provincia di Rovigo, qui da noi il tartufo bianco lo trovi oltre che sotto le piante che menzioni te anche sotto i tigli, pioppi cipressini e noccioli. Ottimi posti sono i parchi di qualche villa o scuole pubbliche. Ps: Che cane usi per la cerca?

    Ciao Enrico.

     

    si è vero i tigli sono ottimi simbionti, io ne ho menzionate solo alcune delle possibili piante..........

     

    io personalmente uso una lagotta e due meticce.... di cui una ha nelle vene del sangue di poenter...... inutile dire che fa delle tirate assurde........ pensa che l'altro giorno e partita in quarta e si è gettatta in un intrigo di rovi e piante varie, pensavo fosse andata a salutare dei cani che sentivo in arrivo...... e invece è tornata con un bianco da 30 grammi in bocca.... eh eh eh

  3. Per me... il bianco è un'enigma....ho fatti parecchi giretti in un paio di posti dove "dicono" si trovi il bianco... Pulce (il mio cane) non sembra interessata agli odori... non riconosce l'ambiente.. mentre per tutti gli altri tuberi è micidiale (estivo/invernale). Allora, indignato, sono andato a comperare dell'olio di oliva, aromatizzato al tartufo bianco. Ne ho messa quache goccia in un fazzolettino di carta e l'ho ricoperta con della stagnola... lanciata a Pulce (ha 1 anno e mezzo) e anche in questo caso.... raggiunge la pallina (la trova) poi gli guarda.... e resta indifferente. Bho... Sono ancora in tempo per addestrarla per il bianco? E' possibile che non gli interessa il loro odore? Per me non è un dramma...... non mi piace il bianco, però mi sembra strano.........che ne dite?

     

    certo che sei in tempo........... ti conviene rimediare qualche pallina di bianco fresco..... e provare con quello...........

     

    ciao

  4. Pur non conoscendo posti, qualche risultato arriva. Non ho proprio esperienza per quanto riguarda tartufi invernali. Comunque nel faggio..... 350 g di Uncinato e 400 di Mesentericum.

     

    ottimo complimenti pure a te...

    ciao

  5. infatti, anche a me, il cane lo trovava spesso, adesso quando lo trova, lo punta e se ne va......se insisto che lo deve cavare, lo fa anche, ma ormai conosco bene il cane, quindi.....

     

    esatto, col tempo impara ad ingnorarli...

    ciao

  6. Che mi dite del Tuber excavatum copmunemente detto caciola...

    E' buono, commestibile ecc..

    Trovo piu' queste cavolo di aciole che i tartufi...e' normale? li posso mangiare?

    Ciao Grazie

     

    qualcuno lo grattugia e lo mangia con le frittate....... io sinceramente lo lascio volentieri a loro.....

    il tuo cane è giovane? di solito i cani con poca esperienza ne trovano parecchi, poi con l'aumentare della pratica e vedendo il disinteresse del loro conduttore, iniziano a disinteressarsi........ comunque se vuoi che non te le cavi, non premiarla quando le trova mentre fallo oltre misura quando trova un tartufo a cui sei interessato...... col tempo imparera a distinguere gli odori che piu ti interessano..

    ciao

  7. pure secondo me è uncinato....se odora di nocciola, è lui....quanto è buono, lo preferisco a tutti i tartufi!ciao

     

    si è buono come tutti i tartufi........ mah...............

     

    questo è meglio ......... anche se il mio socio me l'ha fregato sotto il naso, mannaggia :jawdrop:

     

    rescimg0511hu3.jpg

  8. Ecco il bottino di oggi...ancora non riesco a capire che tipo di tarufo nero e'...

     

     

    uncinatum?? prova a tagliarne uno a metà e fai una foto ravvicinata.....

     

    il profumo è buono? il sapore?

     

    ciao

  9. se hai trovato quei due, vuol dire che sei gia in una pastura di bianco....... poi col tempo saprai se è una pastura piu o meno produttive.....

     

    batti i fossetti, zone umide e ombreggiate............ cerca i pioppi bianchi, querce e pioppi circondate da canne, rovi....... cerca terreni sabbiosi o argillosi...... di colore dal grigio al giallo...... ma soprattutto ricorda i pioppi........

    e comunque ricorda che quest'anno è dura... in bocca al lupo

    ciao

  10. potrebbe esere pure il mesentericum........ anzi forse è proprio quello......

     

    CARPOFORO - generalmente di piccole dimensioni, è raramente più grosso di un uovo di gallina; di forma globosa con una classica e ben evidente depressione basale.

     

    GLEBA - grigio bruna, ma in alcuni esemplari anche di color grigio-giallastra o marrone, con venature bianche, chiaramente disposte a labirinto, che ricordano le circonvoluzioni dell'intestino.

     

    PROFUMO - spiccato e caratteristico che ricorda il bitume o lo iodoformio (viene anche chiamato "fenico" per l’odore simile all’acido fenico).

     

    HABITAT – è una specie che ha il suo ambiente ideale nelle faggete , dove vegeta su suoli scuri, ricchi di sostanza organica, di potassio e di calcare. Le tartufaie sono sempre poste su pendici o dossi (mai dentro avvallamenti o fossi), in prossimità di erosioni , dove le piante simbionti oltre al faggio possono essere il cerro ed il pino nero. A volte si ritrova, ma più sporadico, anche nei querceti misti di roverella e carpino nero. Non forma mai il "pianello" e la fruttificazione, autunno invernale, presenta carpofori superficiali, per lo più isolati e di pezzatura non molto grossa.

     

    (info tratte dal sito del centro di tartuficoltura di Sant Angelo in Vado)

  11. Altra domandina sull'addestramento.

    Il mio cucciolo, quando ribatto le pasture all'indietro prende e inizia ad andare al trotto seguendo il suo odore e tornando verso la macchina

    Come lo elimino sto comportamento, esiste un modo?

     

    potresti provare a fargli trovare le solite palline profumate....... altrimenti lo usi come GPS per ritrovare la macchina...

    eh eh ciao

  12. ciao, scusate la domanda magari stupida, ma quando dite i semi a mollo de giorni si intende nell'acqua distillata con il tartufo spappolato dentro no?

    e altra cosa.. qual'è la terra migliore da usare? terra presa in habitat oppure della normale terra dei vasetti?

    si può fare solo con le ghiande sto lavoro qua o ci sono anche altri semi coi quali funziona?

    grazie

     

    G.

    si, a mollo in acqua e tartufi, potresti pure farle germogliare...... quando il germoglio è lungo un paio di cm...... ne tagli una metà e poi metti la ghianda germogliata a mollo in acqua e tartufi..........

     

    usare terra di tartufaia ti darebbe delle possibilità in piu...........

     

    puoi usare usare anche semi..... o fare delle talee.............. ma con le ghiande credo sia piu semplice....

     

    ciao

  13. buongiorno io sto' in sardegna e vado spesso a boletus aereus e amanita caesarea in alcune sugherete dove ne trovo veramente tante, ma sono convinto che nel nostro territori ci siano i tartufi anche se qya' non abbiamo ne' la cultura x il tartufo ne' i cani....x cui sono incuriosito dalle piantine vorrei capire di piu' xke' il nostro territorio e' splendido e la stagione piu' lunga...

     

    bhe per inziare dovresti dare una letta al Trovatartufi e pure al sito del centro di tartuficoltura di Sant Angelo In Vado........ vedrai che troverai ottime informazioni......

    ciao

  14. bhe, grossa domanda questa, prova a vedere tramite le notizie sul tartufo, in che periodo sono avvenuti i primi ritrovamenti e ci abbini il periodo storico con relativo poeta o scrittore....

     

    si potrebbe fare un collegamento con i Savoia, ad esempio, che erano soliti regalre tartufi a tutti i regnanti d'Europa.....

    sempre i Savoia erano soliti tenere delle mute di cani oppurtunamente addestrati che poi erano usati per delle vere e proprie battute di caccia al tartufo a cui venivano invitati nobili e ambasciatori in visita a Torino.... altro nun so ciao

    ps: il titolo del libro da cui ho preso queste notizie te lo avevo dato in privato.... ciao

  15. ho notato una cosa curiosa che volevo sottoporre all'attenzione di voi tartufai più esperti:

    quando vado in bosco, appena lascio il cane slegato, inizia a correre x poi tornare a me a tutta velocità,

    mi sembra proprio che non cerchi il tartufo ma che si diverta a girovagare, sempre però senza perdermi di vista.

    Ho cominciato anche a sotterrare il barattolo col tartufo con i guanti e dopo qualche ritrovamento fasullo (faccio buche finte toccando la terra con le mani), alla fine il mio lagotto da corsa trova quello giusto e dopo il lauto premio cerco pure di coccolarla non riuscendoci perchè le rifiuta e sembra abbia "l'argento vivo addosso".

    Devo dire che ad oggi, dopo 4 mesi di convivenza, non riesco a capire appieno il mio cane, ed a trasmettergli le cose che nelle mura domestiche sembrano venirgli semplicissime; forse sarà il mal di gioventù, quella voglia di mangiare il mondo che a regola non caratterizza solo l'umanità in erba,ma anche il mondo animale. C'è da dire che le uscite in bosco sono sporadiche e quindi potrebbero essere viste come novità continua, ma anche le passeggiate al guinzaglio x casa sono delle vere e proprie tiro alla fune. Seduto terra ecc li fa quindi presuppongo di essermi imposto come capobranco sebbene quando la tengo a terra, spesso, appena la lascio riprende il gioco del mordermi le mani. Animale atipico o istruttore impreparato?

    ciao.

     

    saro ripetitivo, ma secondo me devi solo aver pazienza e ricordare che il tuo cane è giovane............. continua l'addestramento e per valutare il risultato aspetta una stagione propizia.......... credimi in questi periodi pure cani esperti si distraggono...........

     

    ciao

  16. Volevo chiedervi un'altra curiosità.

    Una volta che il cane sarà fatto, tra taaanto tempo, andrà ancora bene farlo giocare con l'ovetto col tartufo all'interno senza sotterrarglielo (cioè lanciandolo o lasciandoglielo masticare, ecc) e diventerà una cosa diseducativa?

     

    secondo me non ci sono problemi, io ogni tanto le faccio giocare ...... e se ci sono i tartufi li cavano

    ciao

  17. Mi aggiungo alla discussione.

    Anzitutto ciao a tutti, vi leggo da un po' ma è la prima volta che scrivo.

    Stamattina il mio cucciolino, un bracco ungherese di 3 mesi e mezzo, ha fatto i suoi primi 4 buchi nella macchia. A quanto pare però mi punta solamente il nero (liscio e scorzone) e sembra ignorare il bianco, con il cui odore peraltro lo ho addestrato. Come posso fare?

     

    io sarei gia soddisfatto, a tre mesi gia cava.......... col tempo migliorera sempre piu, tieni presente, non so la situazione nella tua zona, che pure tartufai con anni di esperienza alle spalle, quest'anno tornano a casa a mani vuote..... il bianco è scarsissimo quindi regolati di conseguenza se non riesci a farlo bucare ora sul bianco sara per il prossimo anno, non pretendere troppo ha solo tre mesi..

    ciao

  18. la mia paura piu' grande pero' e' che il cane nemmeno cerchi il tartufo perche' non si e' mai messo con il naso a terra e si

    divertiva a correre lontano da me e poi tornare alla stessa velocita'. Credo che ricomincerò con una stagione migliore, x ora

    lo riaddestrerò sporadicamente.

     

    l'addestramento non va sospeso, vista la stagione scarsa e difficile, evita le uscite frequenti............... se esci porta sempre del tartufo o surrogati e fallo giocare con quello....... il cucciolo deve sempre trovare qualcosa..

    ciao

  19. non so' come butta da voi, ma nel bolognese c'e' un secco che non nascono nemmeno i funghi.

    ho girato in 2 tartufaie nel bolognese e nel ferrarese, ma e' difficilissimo trovarne...gente con cani di 8 anni ne han trovati 2-3 etti ma molto in profondita'.

    non si trova nulla, se non piove siamo rovinati. :gruppoarcoiris_nero2:

     

    idem con patate.... dopo un buon inizio, ora non si buca piu e molti tartufai non escono neanche.

    mha vediamo a novembre come va... ciao

  20. qualche giorno fa sono riuscito a fare la prima uscita nel bosco in compagnia di TARTUFAIO esperto,

    che occasione!! peccato che il mio cane abbia fatto di tutto fuorche' cercare il tartufo.... mi sembrava distratto dall'altro

    cane e non si e' maiiiii messo col naso a terra; dopo diversi mesi di addestramento ci sono proprio rimasto male, che lei

    non trovasse niente era scontato, visto la stagione, ma che mi desse "buca" a quel modo... e scusate il gioco di parole...

    Comunque il suddetto tartufaio mi ha detto di continuare l'addestramento in luoghi diversi e non prevalentemente nel

    giardino di casa e di fare attenzione che il cane non cerchi il mio odore maneggiando i tuberi con i guanti,.. mah.... ritenteremo

    nonostante la sconfitta bruci parecchio.

    Ciao a tutti.

     

    ringrazia quel tartufaio, ti ha dato i consigli giusti................. addestrare il cane non è facile, quando addestravo la mia Kira, ho avuto gli stessi problemi........... ero in giro col mio socio, la sua cagna cavava tartufi a tutto andare la mia 0 .............. inutile dire che son tornato a casa con la coda tra le gambe............ da quel giorno ho iniziato a uscire di continuo con lei, da solo e sempre nella stessa pastura.......... poi finalmente ha iniziato a cavare e non si è piu fermata........ quindi non arrenderti e continua l'addestramento....

    ciao

×
×
  • Create New...

Important Information