Vai al contenuto

Tomaso Lezzi

Admin
  • Numero contenuti

    21497
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Tomaso Lezzi

  1. Ecco, visto che ci sono, ho preparato per postarle delle foto di alcune Russula che avevo trovato nella stessa uscita delle clitocybe. Quindi sempre nella sughereta/Lecceta: La A aveva carne piccante, lamelle appena gialline, e gambo ingrigente La B aveva carne piccante, sporata bianca, e gambo soffuso di rosa La C era verde scuro / marrone, col bordo della cuticola tutto screpolato anche se il fungo era ancora fresco La D aveva il gambo che ingrigiva Non mi chiedete altre info perché questo è tutto quello che mi ricordo!!! che cosa bisogna guardare bene per affrontare meglio le Russula? Angizio
  2. Ciao Piero, grazie delle informazioni, sempre in questa sughereta avevo visto diversi tipi di Russula, e proprio per la difficoltà nel cercare di orientarmi nella loro sistematica, mi ero limitato all'assaggio dolce/pepato, ma avevo desistito con questo genere rimandando l'incontro/scontro a quando avrò un po' più di esperienza!!! Angizio
  3. Ciao Giustamente mi prendo le martellate in testa perché non ho sentito l'odore, ma non mi martellate il naso che sennò rovinate una carriera sul nascere!!! Nel futuro odorerò di più (non so bene come farò per le foto in archivio di questi due mesi passati...) e in sughereta mi porterò il piccolo chimico, o meglio, mi porterò a casa la Clitocybe incriminata per testarla!!! Promesso. Quali libri parlano di Macrochimica dei funghi? (possibilmente che non costino un patrimonio?). ciao e grazie per gli aiuti! Angizio
  4. Ciao! a fine novembre ho trovato in una sughereta/lecceta (praticamente quota mare) una clitocybe che mi sembra la gibba e un'altra che gli somiglia ma che mi sembra diversa, sarà la stessa specie?!? Angizio
  5. Tra l'altro è vero che c'ha il Radar... Ha bilanciato i colori meglio di me che avevo il fungo in mano!!! Angizio
  6. No sembrava che non fossero su residui legnosi, ma solo affondati nel muschio poggiato su terreno o sassi calcarei. Angizio
  7. Complimenti, foto veramente spettacolariiiii c'è sempre da imparare da chi è bravo!!! Angizio
  8. grazie dell'aiuto in questo caso non riuscivo neanche a fare ipotesi!!! tra l'altro sono talmente piccoli! Angizio
  9. Grazie dell'aiuto, sono contento perché avevo supposto giusto per il genere, ma la possibile specie per me rimaneva un mistero! Angizio
  10. Si penso Lepista nuda un po' vecchia e parecchio infreddolita, di giorno c'erano 4-5 gradi anche se era il versante solatìo!!! Angizio
  11. Questo era il fungo che vicino ai Lactarius formava il cerchio delle streghe. Angizio
  12. Sempre nel muschio, era il più bellino... 30 dicembre, vicino Todi, 300 m slm. Appena fuori del bosco di Lecci, nel muschio tra Cisto, Ginepro, Erica. Angizio
  13. Tomaso Lezzi

    Todi 3

    30 dicembre, vicino Todi, 300 m slm. Appena fuori del bosco di Lecci, nel muschio tra Cisto, Ginepro, Erica. Angizio
  14. L'habitat: fuori del bosco c'era anche qualche faggetto.
  15. Tomaso Lezzi

    Todi 2

    30 dicembre, vicino Todi, 300 m slm. Appena fuori del bosco di Lecci, nel muschio tra Cisto, Ginepro, Erica. Angizio
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information