Vai al contenuto

Tomaso Lezzi

Admin
  • Numero contenuti

    21325
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Tomaso Lezzi

  1. Tomaso Lezzi

    Tremiti: Leucoagaricus leucothites???

    Ci fai vedere bene il tipo di anello sul gambo? Forse siamo più verso Lepiota erminea. Ciao, Tom
  2. Conocordo con Flavio, c'è un minestrone di specie! Sì, le prime tre foto Suillus collinitus con micelio rosato alla base. Gli altri Xerocomus (pori angolosi). Ciao, Tom
  3. ciao Antimateria, Noi proviamo ad aiutarti a capire, ma tu devi aiutarci a capire, nonché aiutarti a capirti! Spesso non basta mettere una foto e chiedere, devi anche fornire delle informazioni che solo dalle foto è difficile/impossibile sapere. Descrivi l'habitat in cui lo hai trovato, le specie di piante presenti, l'odore, il sapore, mostra anche una sezione e descrivi gli eventuali viraggi dei funghi e i tempi con cui avvengono Ciao, Tom
  4. Tomaso Lezzi

    Armillarie, ma quali?

    Al di la della specie, se un fungo a lamelle bianche mostra lamelle giallo brune, forse non è freschissimo per essere mangiato! Tom
  5. Tomaso Lezzi

    Macrolepiota procera non commestibile?

    E infatti nel quinto post hai caricato 2 foto assieme. Non vedo dove è il problema. A parte che non capisco l'accanimento di voler caricare per forza più foto nello stesso post, se come ti ho suggerito puoi metterne una per post che pesi fino a 250 kb! Tom
  6. Tomaso Lezzi

    Macrolepiota procera non commestibile?

    Già, ma ne devi caricare solo una per post, altrimenti 250+250 = 500 kb! Nel tuo ultimo post infatti le due immagini pesano rispettivamente 105 e 141kb, per un totale di 246 kb e infatti te le ha caricate anche in un post solo. Il limite di 250 kb infatti è a post non a foto. Tom
  7. Tomaso Lezzi

    che fungo è?

    Concordo con Flavio Ciao, Tom
  8. Tomaso Lezzi

    Macrolepiota procera non commestibile?

    Ciao Brumo le foto devono avere una dimensione fino a 250 KB, non di più. Tom
  9. Tomaso Lezzi

    Da determinare

    Aggiungo che se è Tricholoma sclapturatum, dovrebbe lentamente ingiallire (anche 1 ora) allo sfregamento. Tom
  10. Tomaso Lezzi

    Mycena sp?

    ciao Giovanni, si sente l'odore di ravanello dalle foto del Monitor! Altra caratteristica della specie Tom
  11. Tomaso Lezzi

    da determinare, sotto querce, Calabria

    Aggiungo anche che i funghi fotografati, non sono tutti uguali. Ci sono anche dei cappelli rossi di una molto probabile Russula piccante con gambo sfumato di rosa, anch'essa non commestibile. Non c'è che dire, decisamente un bel misto! Tom
  12. Tomaso Lezzi

    da determinare, sotto querce, Calabria

    Ciao Lucio, non c'è bisogno di citare ogni volta i msg precedenti, basta rispondere. I problemi qui non sono le fotografie, ma altro... Per quanto riguarda i funghi fotografati, vorrei fare qualche osservazione: per legge (e c'è un motivo) i funghi devono essere raccolti interi, altrimenti si perdono delle importanti parti del fungo che servono per determinarlo, questi esemplari non sono stati tagliati neanche alla base del gambo ma quasi sotto il cappello. Come facciamo quindi a sapere se c'era una volva alla base del gambo o un anello sul gambo, se qui è rimasto quasi solo il cappello? Suppongo tra l'altro che "chi" li ha raccolti, li ha raccolti in questo modo per averli puliti e pronti da spadellare. Come ha detto Flavio nel post sopra questi funghi sono Leucopaxillus gentianus che ha come sinonimo Leucopaxillus amarus. E se si chiama amarus un motivo ci sarà... infatti è una specie non commestibile. Conclusione come può venire in mente a chi raccoglie funghi, di spadellare specie di cui non conosce minimamente la commestibilità? Con i funghi si rischia di morire, visto che sono diverse le specie mortali comuni nei nostri boschi. Ciao, Tom
  13. Tomaso Lezzi

    Agaricus

    Ciao Antonio, Bene per la micorscopia che hai presentato, però è bene spendere due parole in più anche sulla descrizione sia macro che micro. Ad esempio in moltissime specie è importante descrivere odore e sapore. Mi gioco 5 centesimi che questi esemplari, se graffiati alla base del gambo avevano odore di Fenolo, ovvero di inchiostro. Insieme al vistoso ingiallimento localizzato soprattutto sull'anello e alla base del gambo, e al bulbo nettamente marginato, questi tre caratteri di fanno capire che ti trovi nel gruppo degli Xanthodermatei, a cui appartengono tutte specie tossiche. Anche per le foto micro aggiungi sempre dei commenti su quali strutture hai osservato, sulle loro caratteristiche, sforzati di descrivere quello che vedi, aiuterà anche te a organizzare meglio le idee. Ultimo consiglio: Come mai le tue foto hanno questo bordone nero sopra e sotto, tagliale con un programma tipo Photoshop o simili (ce ne sono anche di gratuiti), e dimensionale a 800x600 pixel, rimanendo nei 240-250 KB quando le salvi, in questo modo sarà più facile vedere i particolari nelle foto. Per quanto riguarda la determinazione diciamo che ti muovi intorno a 3 specie: - Agaricus iodosmus, con cappello molto scuro e vistosissimo ingiallimento; - Agaricus xanthodermus, il capostipite del gruppo; e - Agaricus moelleri = Agaricus praeclaresquamosus, con cappello spesso squamettato di nero. Ti allego sotto i link alle tre schede in Archivio. Secondo te di che specie si tratta? Ciao, Tom
  14. Tomaso Lezzi

    Safari sul prato di casa 1

    Ciao Giovanni, abbiamo una bella scheda nel nostro Archivio: Tom
  15. Tomaso Lezzi

    Safari sul prato di casa 1

    Ciao Brumo, non Hygrocybe, ma Rickenella fibula, specie con lamelle molto decorrenti, tipica crescita nei muschi. Tom
  16. Tomaso Lezzi

    Safari su prato di casa 4

    Ciao Brumo a giudicare dal cappello glassato Clitocybe sp., del gruppo di quelle tossiche! Ciao, Tom
  17. Tomaso Lezzi

    Fungo da determinare. Sicilia, Catania

    Ciao Alex, Prova a vedere se facendo leva con l'unghia le lamelle si staccano dalla parte inferiore del cappello. Che odore avevano? Sapore? ciao, Tom
  18. Tomaso Lezzi

    Da determinare

    Ciao Andrea, Infatti, l'odore di questa specie è molto particolare, una specie di "marchio di fabbrica" che ti permette di riconscerlo veramente ad occhi chiusi, se hai memorizzato bene nel cervello questo odore e lo riesci ad associare a questa specie che hai già determinato in un precedente ritrovamento. Ciao, Tom
  19. Tomaso Lezzi

    fungo da determinare, Calabria

    ciao Antimateria, Trovi una scheda completa nell'Archivio del Forum, sotto il sinonimo Leucocoprinus flos-sulphuris! Tom
  20. Tomaso Lezzi

    Da determinare

    Ciao Andrea, e dell'odore che ci dici? Tom
  21. Tomaso Lezzi

    2018.11 - Umbria - Tutor Luigi

    Amanita proxima Dumée 1916; Regione Umbria; Novembre 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Simile a Amanita ovoidea, se ne distingue per la volva con colori ocracei e per l'anello più persistente. Particolare dell'anello. Particolare della volva ocracea di due differenti campioni.
  22. Tomaso Lezzi

    Russula sp

    Le due nominate, sono tra le poche specie di Russula che presentano tracce di velo giallo che diventa rosso con le basi forti, per questo ti dicevo di fare una prova con KOH o NaOH. Comunque stai sicuro che gli esemplari erano stressati, non è certo la loro "forma abituale", combinate in quel modo! Se dal ferramenta compri la soda caustica, ecco quella è NaOH! quindi, tutto sommato facile da rimediare. OCCHIO, che c'è un ovvio motivo per cui si chiama soda CAUSTICA, non è acqua fresca. Tom
  23. Tomaso Lezzi

    Russula sp

    Ciao Giovanni, campioni veramente ridotti male!!! Da prendere molto con le molle prova a confrontare con Russula insignis. Prova a mettere un po di base forte: KOH, oppure NaOH sulla base del gambo e dicci se succede qualcosa. ciao, Tom
  24. Tomaso Lezzi

    periodo divieto raccolta lumache di terra

    Quando piove! ;)
  25. Tomaso Lezzi

    armillaria mellea

    Ciao Giorgio dipende dal momento della crescita, più il cappello si allarga e più tende a risalire "trascinandosi" dietro le lamelle ciao, Tom
×

Important Information