Jump to content

Recommended Posts

Peziza Badia Pers.: Fr.

Tassonomia
Divisione Ascomycota
Classe Pezizomycetes
Ordine Pezizales
Famiglia Pezizaceae
Genere Peziza

Nome italiano
Non risultano nomi volgari per questa specie.

Etimologia
Badia = Per il colore bruno dell’ascoma.

Sinonimi
Galactinia badia (Pers.) Arnould
Helvella cochleata Bolton
Peziza badia Pers. var. badia
Plicaria badia (Pers.) Fuckel
Scodellina badia (Pers.) Gray

Ascoma
Apotecio di medie dimensioni 1-5 cm, sessile, inizialmente cupolato, poi con forma di tazza profonda ed irregolarmente ampia, margine ondulato. Superficie interna (imenio) liscia, inizialmente brunastra con sfumature olivacee e leggere tinte violacee verso il margine, a maturazione assume tinte brune più o meno scure. Superficie esterna bruno-rossastra, pruinosa in particolare verso l’orlo. Carne crema con sfumature bruno-rossastre, ceracea, fragile.

Microscopia
Spore 17-19(20) × 8-10 µm, ellissoidali, uniseriate nell’asco, biguttulate, decorate da verruche unite a formare un reticolo irregolare.
Aschi cilindrici, lunghi mediamente 300-350 µm, amiloidi.
Parafisi cilindriche con apice leggermente dilatato, settate.

Habitat
Cresce sotto conifere e latifoglie nei boschi continentali pedemontani, a piccoli gruppi generalmente appressati.

Osservazioni
Ascomicete abbastanza comune dei boschi misti pedemontani in estate e autunno, la sua forma ricorda quella di una Otidea s.l. Macroscopicamente può essere confusa con altre Peziza dalle colorazioni brune-rossastre, ma le spore subreticolate, gli aschi lunghi fino 350 µm, la discostano dalle simili.

Commestibilità e tossicità
Non commestibile.

Specie simili
La specie più simile è Peziza phyllogena Cooke = Peziza badioconfusa Korf, abbastanza comune nei boschi misti della fascia mediterranea, ascoma dalle tinte bruno-oliva con riflessi rosso-arancio, carne bruno chiaro con tinte violette, microscopicamente presenta spore verrucose, strettamente ellissoidali (18-21 × 6-8 µm), aschi che arrivano fino a 250 µm.

Bibliografia
AA.VV., 2000. Nordic Macromycetes. Ascomycetes. Flora Agaricina Neerlandica. Vol. 1. Ed. Nordsvamp.
BREITENBACH, J. & KRÄNZLIN, F., 1984. Champignons de Suisse. Ascomycetes. Vol. 1. Lucerna: Ed. Verlag Mykologia.
DENNIS, R.W.G., 1981. British Ascomycetes. Vaduz, Liechtenstein: J. Cramer.
ELLIS, M.B. & ELLIS, L.P., 1998. Microfungi on Miscellaneous Substrates. An Identification Handbook. Portland, Oregon, U.S.A.: Ed. Timber Press.
FUCKEL, L., 1870. Symbolae Mycologicae, Beitrage zur Kenntniss der rheinischen pilze. Jahrbuchern des Nassauischen Vereins für Naturkunde 23-24: 1–459.
MEDARDI, G., 2006. Atlante fotografico degli Ascomiceti d'Italia. Ed. AMB.
PHILLIPS, W.,K., 1893. Manual of the British Discomycetes with descriptions of all the species of fungi hitherto found in Britain, included in the family and illustrations of the genera. Published by K. Paul, Trench, Trübner. London.
SACCARDO, P.A., 1892. Sylloge fungorum omnium hucusque cognitorum. Vol. X, Pars II, Discomyceteae, Hyphomiceteae, Fungi fossiles. Ed. Patavii.
SEAVER, F.J., 1942. The North American Cup-fungi (Operculates). New York: Ed. Seaver F.J.

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Massimo Biraghi – Approvata e Revisionata dal CLR Micologico di AMINT


Regione Lombardia, località Cusio; Agosto 2011; Foto e microscopia di Massimo Biraghi.

Ritrovamento in bosco misto di Abete rosso e Faggio.

post-2286-0-56005500-1313423752.jpg

post-2286-0-27689200-1313423778.jpg

Alla sezione la carne si presenta di un colore crema carico con riflessi bruno-rossastri.

post-2286-0-11618000-1313424093.jpg

Aschi lunghi fino a 350 µm, osservazione in Rosso Congo 200×.

post-2286-0-53847500-1313424152.jpg

post-2286-0-38457500-1313424167.jpg

Parafisi cilindriche, settate, un poco dilatate all'apice.

post-2286-0-39646300-1313424213.jpg

Spore 17-19(20) × 8-10 µm, ellissoidali, uniseriate nell’asco, biguttulate, decorate da verruche unite a formare un reticolo irregolare.
Osservazione in Rosso Congo 400×.

post-2286-0-74291500-1313424373.jpg

Osservazione in Rosso Congo 1000×.

post-2286-0-12553600-1313424414.jpg

Osservazione in Blu lattico per evidenziare le ornamentazioni, osservazione a 400×.

post-2286-0-63184200-1313424465.jpg

Osservazione a 1000×, in evidenza il reticolo incompleto.

post-2286-0-79656200-1313424529.jpg

post-2286-0-11014000-1313424543.jpg

Link to post
Share on other sites

Peziza badia Pers.: Fr., Anno 2011; Foto di Tomaso Lezzi.

Peziza badia è una specie più tipicamente nordica, mentre Peziza badioconfusa si trova con maggiore frequenza nel centro Italia.
Aschi ottosporici, J+ (amiloidi); spore ellissoidali, ialine, biguttulate o monoguttulate, sub-reticolate.
Osservazioni in Blu di Cresile.

post-36492-0-52103600-1461958363.jpg

post-36492-0-40470100-1461958371.jpg

post-36492-0-58284100-1461958379.jpg

post-36492-0-75390500-1461958388.jpg

post-36492-0-81763200-1461958396.jpg

Link to post
Share on other sites

Peziza badia Pers.: Fr., Anno 2011; Foto di Tomaso Lezzi.

Aschi ottosporici, J+ (amiloidi); spore ellissoidali, ialine, biguttulate o monoguttulate, sub-reticolate, carattere che differenzia questa specie da Peziza badioconfusa che ha le spore verrucose.
Osservazioni in Melzer, si nota l'amiloidia della terminazione degli aschi che diventano blu, nella base degli aschi con il Melzer il citoplasma assume un colore aranciato.

post-36492-0-12900500-1461958422.jpg

Amiloidia della terminazione degli aschi che diventano blu.

post-36492-0-12779800-1461958434.jpg

post-36492-0-92407700-1461958443.jpg

post-36492-0-49420100-1461958452.jpg

Link to post
Share on other sites

Peziza badia Pers.: Fr., Regione Lombardia; Agosto 2009; Foto, commento e microscopia Massimo Biraghi.

post-2286-1250516730.jpg

post-2286-1250516878.jpg

Aschi ottosporici e parafisi settate, cilindriche, leggermente allargate all'apice.

post-2286-0-76985500-1328745699.jpg

Spore 17-19(20) × 8-10 µm, ellissoidali, uniseriate nell’asco, biguttulate, decorate da verruche unite a formare un reticolo irregolare.

post-2286-0-31459200-1328745716.jpg

post-2286-0-87313400-1328745729.jpg

Link to post
Share on other sites

Peziza badia Pers.: Fr.; Regione Lombardia, Sanico (Lc); Luglio 2014; Foto di Marco Barbanera, microscopia di Angelo Mariani.



Ai bordi di un sentiero in bosco formato in prevalenza da Betulle, con crescita terricola.



post-15250-0-15737000-1406752105.jpg



Microscopia


Spore 17-19 × 8,5-10 µm con reticolo incompleto, biguttulate.



post-15250-0-31646600-1406752179.jpg



post-15250-0-86175900-1406752163.jpg



post-15250-0-44621500-1406752239.jpg

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information