Vai al contenuto

Recommended Posts

Cortinarius elatior Fr.

Tassonomia
Ordine Agaricales
Famiglia Cortinariaceae

Foto e Descrizioni
Cappello vischioso cm 5-11, carnoso, inizialmente conico-campanulato fino a spianarsi progressivamente, spesso con largo umbone centrale, di colore variabile dal giallo-ocra al bruno-fulvo e allora con umbone più chiaro. Il cappello è scanalato da metà raggio fino al margine. Lamelle intervenose grigio-crema nel giovane. Gambo cm 8-13 slanciato, vischioso, fusiforme, di color bianco-violaceo decorato nella metà inferiore da ghirlande squamose. Carne bianco-ocracea con leggero odore di miele, sapore dolce. Comune nei boschi di latifoglie (Faggio, Quercia).

Regione Toscana, Maremma; Novembre 2005; Foto di Massimo Biraghi, descrizione di Luca Mistè.

post-36492-0-04311500-1458841931.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cortinarius elatior Fr.; Regione Lazio, Pineta di Castelfusano; Gennaio 2006; Foto e commento di Tomaso Lezzi.

Un esemplare piccolo ma adulto, riconoscibile per il cappello rugoso, le lamelle col filo bianco e la superfice venata.

post-2993-1136839341.jpg

post-2993-1136839384.jpg

post-2993-1136839459.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cortinarius elatior Fr.; Regione Umbria; Ottobre 2013; Foto e descrizione di Mario Iannotti.



Cortinarius molto comune nelle quercete xerofile dell’Italia centrale, i caratteri distintivi sono: cappello con tonalità che vanno dal color miele fino all’ocra-brunastro, margine sottile tinto di violetto, molto glutinoso, la superficie è solcata da evidenti scanalature, quasi una plissettatura che si estende fino a metà del cappello. Le lamelle sono adnate, alte, abbastanza fitte, di colore ocraceo a maturità, con il filo irregolare, di colore biancastro. Il gambo è cilindrico, un po’ radicante, attenuato all’apice ed alla base, nella parte superiore è biancastro con nette striature mentre nella parte centrale ed in basso è sfumato di violetto e decorato da resti velari biancastri, anuliformi. Carne biancastra con odore mielato.



post-12947-0-29437100-1382907083.jpg



post-12947-0-31571600-1382907217.jpg



post-12947-0-65737000-1382907244.jpg



Particolare del gambo, nella parte superiore è biancastro con nette striature mentre nella parte centrale ed in basso è sfumato di violetto, lamelle di colore ocraceo a maturità, con il filo irregolare, di colore biancastro.



post-12947-0-29630200-1382907289.jpg



Particolare del cappello con tonalità che vanno dal color miele fino all’ocra-brunastro, margine sottile tinto di violetto, molto glutinoso, la superficie è solcata da evidenti scanalature, quasi una plissettatura che si estende fino a metà dello stesso.



post-12947-0-61432600-1382907518.jpg


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×

Important Information