Jump to content
Sign in to follow this  
Gruppo Botanico AMINT

Viburnum Tinus L.

Recommended Posts

Viburnum tinus L. subsp. tinus

 

Tassonomia

Ordine: Dipsacales

Famiglia: Adoxaceae

 

Descrizione

Arbusto sempreverde, alto fino a 4 (5) m con chioma irregolare; il fusto è ramificato fin dalla base, ha la corteccia grigio-lucida tendente a diventare rugosa e sparsamente punteggiata di verrucchette aranciate; il legno è rossastro, alquanto compatto; i rami giovani sono rossastri e spigolosi, i nuovi getti sono con pubescenza vellutata per peli semplici e stellati. Le foglie sono opposte, più raramente in verticilli di 3, brevemente picciolate; il picciolo è mediamente 1-2 cm, scanalato, da subglabro a lassamente peloso (con peli semplici o stellati), è inserito all'ascella di stipole subnulle; la lamina è di forma variabile, lunga 3-6 (a volte fino ad oltre 10) cm, di forma da ellittica a lanceolata ovata, con margine intero a volte lungamente ciliato, acuta, su entrambe le pagine glabra, lucida, con rada pelosità solo sui nervi (sempre per peli semplici o stellati, in quella inferiore ciuffetti di peli possono essere presenti ai nodi della nervatura), la pagina superiore verde-scura, quella inferiore più chiara. L'infiorescena è riunita in corimbi umbelliformi 2-3 volte composti, del diametro di 5-9 cm, e posti all'apice dei nuovi getti; ogni infiorescenza conta mediamente un centinaio di fiori, che hanno 5 petali, 5 stami ed 1 stilo; il frutto è una drupa ovoide di colore blu ardesia. Fiorisce da ottobre a giugno, da 0 a 800 m s.l.m., in radure boschive, garighe mediterranee e cigli stradali. Presente in tutta Italia ad esclusione di Valle d'Aosta, presente naturalizzata in Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, dubbia in Piemonte.

 

Regione Liguria, Marzo 2010, foto di Marika.

 

post-3243-0-54707200-1328125785.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information