Jump to content

Recommended Posts

Tempo addietro avevo promesso di postare delle foto di Sedum Atratum. E' una pianticella non rara ma non comunissima che cresce ad altezze abbastanza notevoli nelle Alpi, nei luoghi che frequento (Val d'Aosta). Di ritorno da una settimana di ferie nella mia casetta in Valtournenche ho portato con me un bottino veramente scarso, viste le poche gite fatte ed il tempo generalmente avverso, In particolare, di Sedum Atratum ne ho trovato un solo esemplare, in una escursione nel Vallone di Cian (o di Tzan), a circa 2500 m di altezza.

 

Come si vede dalle foto, il Sedum Atratum e' una pianticella modesta ma dai colori vistosi, che sembra a volte nascere dalla roccia tanto e' minimo il substrato sufficiente alla sua vegetazione. I Fiorellini sono minuscoli e biancastri, il nome "Atratum" (scuro, nero) credo gli venga dall'aspetto generale della pianticella, che ha colori piuttosto scuri sul rosso-ruggine/nerastro.

 

Ecco la prima foto:

post-3382-1124710374.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'altra vista. Ho trovato una stazione particolarmente abbondante di questa essenza lo scorso anno, dai 2100 metri in su, sopra Valtournenche (lato Est, sotto le "Cime Bianche"), sul territorio martoriato dagli impianti di risalita. In estate le piste da sci sono piuttosto brulle, con un fondo di sfasciumi silicei dove evidentemente il Sedum Atratum trova buon terreno di crescita e poca competizione.

post-3382-1124710666.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infine, un close-up sul capolino fiorito e umido di rugiada. Fino all'estate prossima, per quanto riguarda il Sedum Atratum, questo e' tutto, purtroppo...

post-3382-1124710773.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao effegua,

piccolo ma grazioso questo Sedum. Permettimi di aggiungere alcune foto dello stesso nella subsp. atratum, fotografato sulle vette dei monti Pania Secca ( 1720 m) e monte Altissimo (1580 m), nelle Alpi Apuane. I soggetti che ho trovato quest'anno purtroppo sono gia sfioriti.

Qui sulle Apuane, S. atratum sb. atratum, predilige i versanti continentali della porzione centrale e settentrionale della dorsale principale, dove vegeta sporadicamente tra il pietrame minuto e nelle fessure delle rocce calcare, tra i 1250 e 1900 m.

post-2796-1124713251.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

... il tuo in effetti mi sembra piu' "Atratum" del mio... i colori sono nettamente piu' scuri anche nel fiore!

 

<_<

 

FG

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ciao Effegua,

però su "sfasciumi silicei" non dovrebbe trovare un ambiente tanto favorevole; ma a volte,chissà oppure è per questo che non è tanto colorito!

Brunello

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information