Jump to content
Sign in to follow this  
Guest

Stella Alpina Appenninica *

Recommended Posts

Guest

Ciao :bye:

ieri sui prati subsommitali del monte Brancastello, gruppo del Gran Sasso, alla quota di circa 2200 metri ho trovato una diffusa fioritura di stelle alpine.

Allego qualche foto

foto 1

post-3316-1125151619.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ciao sergio

in effetti partendo dal vado e facendo il percorso del centenario si incontrano diversi prati di stelle alpine. Alcune volte scendendo dalla cresta per abbreviare il rientro se ne incontrano tante anche sulle diverse pendici della montagna. E' una zona assai interessante.

ciao luciano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ciao :bye: Alessandropd, Luciano e Marinella,

in effetti la catena orientale del Gran Sasso è sede tipica di questo endemismo che, da quanto ho letto, non è imparentato con la stella alpina propriamente detta quanto con specie di origine balcanica. In passato avevo trovato fioriture ancora più estese alla estremità orientale della catena (sella di acqua fredda tra il m. Tremoggia e il m. Siella): lì le fioriture formavano dei veri e popri cuscini!!

Non ho mai notato il fiore, invece, nel sito riferito da Alessandropd. Cercherò di fare attenzione nei giorni prossimi dato che ho programmato una escursione al biv Bafile con mia figlia.

 

Per Luciano

vedo che sei in piena attività. In un altro post ho letto che intendevi salire al lago della Duchessa da Cartore nei prossimi giorni. Volevo informarti che tempo addietro volevo compiere l'ascensione dalla valle di Teve ma è segnalato un divieto assoluto di transito anche pedonale per tutta la valle, emesso dal comune di Magliano dei Marsi a causa di una frana incombente.

:bye::bye:

Sergio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Per Sergio

sono stato sabato scorso da Cartore, Val di Teve fino su in vetta al Velino. Il divieto non c'è piu'. Io per la discesa pero' sono tornato dal Rozza per evitare la sassaiola ma anche quella è una discesa infame perchè l'abbiamo fatta dritta per dritta, come si dice a Tivoli. La Val di Teve è percorribile anche se c'è la mostruosa frana di rocce sul lato sinistro salendo. La vegetazione pero' è scarna perchè dopo la fase poco ascendente (fuori dal bosco) solo rocce e ghiaioni fastidiosi. C'è ginepro e veratro (album) sfiorito. Forse è piu' bello a livello di flora girare a sinistra per lo malo passo e fare il Muro Lungo.

Ciao Luciano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information