Jump to content

2009.07 - Marche - Tutor Pietro Curti


Recommended Posts

Apro il topic relativo al mese di Luglio con due ritrovamenti casalinghi di oggi pomeriggio, sempre sotto il Leccio secolare del mio giardino, Xerocomus rubellus Quélet 1896.

DSCN69080001.jpg

DSCN69120001.jpg

DSCN69150001.jpg

bisDSCN69150001.jpg

Link to comment
Share on other sites

E incredibile ma vero, questo Genere sp. :194:

 

Tutto da scoprire al momento, dimensioni minute ( i soggetti più grandi sono alti circa 3 cm e il loro cappello non supera i 1,5 cm), l'odore e moderatamente fungino con lievi sfumature farinose, sapore nettamente farinoso, solo tardivamente un po' erbaceo e vagamente amarognolo. Carne moderatamente fibrosa e fragile. Ho messo un cappello a sporare su un vetrino e suppongo trattarsi di un Leucosporeo, altri esemplari sono ad essiccare per le indagine necessarie che affiderò a Tom.

Pietro

 

bisDSCN69030001.jpg

 

DSCN68990001.jpg

 

DSCN68970001.jpg

 

Tra le caratteristiche aggiungerei: carne immutabile, fungo igrofano, filo lamellare bianco, margine del pileo involuto e bianco, e gambo finemente striato.

 

DSCN6903.jpg

 

bisDSCN6903.jpg

 

Microscopia di Mauro Cittadini:

 

Sporata in massa, bianco-rosata (la tonalita era veramente...tenue!) Essiccata nettamente "annerita"

Spore poligonali 7-9 (9,5) x (5,5)6 - 7 micrometri

Basidi, clavati, tetrasporici con contenuto granuloso 42-51 x 9-11 micrometri.

Cistidi non osservati

GAF presenti in tutti i tessuti esaminati, spesso visibili anche alla base dei basidi.

Pigmento dell'epicute misto sia incrostante che disciolto.

 

Spore.

 

post-127-1248112959.jpg

 

Basidi.

 

post-127-1248113009.jpg

 

La spore, pur avendo una media per la dimensione massima bassina intorno agli 8,5 micrometri, presentano una parete sufficentemente spessa tanto da non essere considerata...sottile! Non sono cianofile, alcune si colorano appena di azzurrino in blu-cotone, mentre i basidi presentano una reazione decisamente positiva.

Il pigmento cuticolare è decisamente misto, l'incrostante è particolarmente evidente nelle prime ife dell'epicute, al di sotto prevale il disciolto.

 

A questo punto l'ipotes di Piero non è male (Entoloma gerriae Noordel), ma le dimensioni sporali ed il Q, e l'habitat mi porterebbe più verso il simile E.myrmecophilum.

La questione "dimensione" dei Basidiomi è a mio avviso ingannevole, sono si piccoli, ma probabilmente lo sono per fattori pedo/climatici et altro, e comunque anche se piccolini l'habitus è suffientemente tricholomoide e...robustino!!!

 

Spore e basidi in Blu Cotone

 

post-127-1248189523.jpg

 

Entoloma myrmecophilum var. coalescens Noordel. & Luhmann

 

Ci sta veramente tutto perchè lo stesso Noordel. mette in nota:

 

Questa varietà ha un portamento caratteristico che ricorda un cespo di Lyophyllum.

 

Microscopia

Sporata in massa, rosa chiaro; spore 7-9,5 (10) x (5,5)6 - 8 micrometri, poligonali, subisodiametriche, normalmente con grossa guttula centrale rifrangente, acianofile; basidi 42-51 x 9-11 micrometri. clavati, tetrasporici con contenuto granuloso, cianofili; cistidi non osservati.

GAF presenti in tutti i tessuti esaminati, spesso visibili anche alla base dei basidi.

Pigmento cuticolare misto, l'incrostante è particolarmente evidente nelle prime ife dell'epicute, al di sotto prevale il disciolto.

 

Ultima immagine.

 

post-4-1248195986.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy