Jump to content
Sign in to follow this  
Gian Battista

Charybdis pancration (Steinh.) Speta

Recommended Posts

Altra geofita a fioritura tardo-estiva, parente stretta di C. undulata, dalla quale è facilmente distinguibile per le dimensioni generali della pianta (C. undulata, negli esemplari di maggiori dimensioni lo scapo supera a stento i 50 cm di altezza, nella specie in esame supera spesso 1,20 m d'altezza, con esemplari, visti da me, che riescono a superare 2,50 m!), per la colorazione dei fiori, arrossati in C. undulata e per la forma dei tepali, molto assottigliati in C. undulata; anche le foglie sono completamente diverse, appressate al suolo e con margine fortemente ondulato in C. undulata, di dimensioni estremamente maggiori e non appressate al suolo in C. pancration.

Secondo la Checklist in Italia sono presenti due specie molto affini e derivanti dalla scissione del vecchio taxon Urginea maritima (L.) Baker: C. maritima (L.) Speta, presente in Liguria e Toscana, e C. pancration (Steinh.) Speta, presente Lazio, Abbruzzo, campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Aggiungo solo che, a dispetto del vecchio epiteto "maritima", questa specie, qui in Sardegna, vegeta fin oltre i 1000 m di quota!

 

Charybdis pancration (Steinh.) Speta, Regione Sardegna, 2 m s. l. m., 04 settembre 2010; foto di G.B. Pau

 

post-9799-060072800 1284928511.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information