Jump to content

2011.06 - Lazio - Tutor Tomaso Lezzi


Recommended Posts

Indice Regione Lazio, mese di Giugno 2011, totale n° 8 specie.

 

  1. Boletus aestivalis (Paulet) Fr., Post #10
  2. Boletus luridus Schaeff.: Fr., Post #11
  3. Boletus queletii Schulzer, Post #12
  4. Cantharellus cibarius var. alborufescens Malençon, Post #8
  5. Coprinus radians (V. Brig.: Desm.) Fr., Post #2; Microscopia #3, 4, 5, 6
  6. Megacollybia platyphylla (Pers.) Kotl. & Pouzar, Post #7
  7. Russula ochrospora (Nicolai) Quadraccia, Post #9
  8. Russula virescens (Schaeff.) Fr., Post #13

Tom :)

Link to comment
Share on other sites

Visto che in questo periodo non ho tanto tempo per andare a funghi, "loro" hanno capito e sono venuti a trovarmi a casa! :D :D

Dentro casa infatti, nel vaso di un Pothos è cresciuto:

 

Coprinus radians (Desm.) Fr., Foto di Tomaso Lezzi.

= Coprinellus radians (Desm.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson

(exsiccata TL20110605_01)

 

Cappello lungamente rigato, coperto da scagliette granulose di velo bianco con la punta scura; gambo leggermente pruinoso.

Spore 8,9-10,4 × 5,4-6,4 µm; Q = 1,5-1,8; Qm = 1,65; ellissoidali, a parete spessa, con poro germinativo evidente, centrale; velo formato da cellule sferiche intercalate da catene di elementi allungati, fusiformi, non cilindrici; calulocistidi utriformi, lageniformi..

 

Gli elementi che aiutano ad identificare questa specie sono: presenza di caulocistidi, velo con cellule cilindriche e allungate, spore di lunghezza minore di 11 µm, velo che si dissocia in piccole parti.

Il simile Coprinus xanthothrix Romagn. = Coprinellus xanthothrix (Romagn.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson ha spore più piccole, con estremità più appuntita.

Coprinus domesticus (Bolton) Gray = Coprinellus domesticus (Bolton) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson ha spore più piccole, faseoliformi.

 

Coprinus-sp-00a.jpg

 

Coprinus-sp-04.jpg

 

Coprinus-sp-05.jpg

 

Un particolare del velo sulla cuticola.

 

Coprinus-sp-08.jpg

Link to comment
Share on other sites

Coprinus radians (Desm.) Fr., Foto di Tomaso Lezzi.

= Coprinellus radians (Desm.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson

(Exsiccata TL20110605_01)

 

Velo formato da cellule sferiche intercalate da catene di elementi allungati, fusiformi, non cilindrici.

 

Coprinellus-radians10-Cuticola.jpg

 

Coprinellus-radians12-Cuticola.jpg

 

Coprinellus-radians16-Cuticola.jpg

 

Coprinellus-radians17-Cuticola.jpg

Link to comment
Share on other sites

Coprinus radians (Desm.) Fr., Foto di Tomaso Lezzi.

= Coprinellus radians (Desm.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson

(Exsiccata TL20110605_01)

 

Calulocistidi utriformi, lageniformi.

 

Coprinellus-radians18-9-20-2-Caulocistidi.jpg

Link to comment
Share on other sites

Coprinus radians (Desm.) Fr., Foto di Tomaso Lezzi.

= Coprinellus radians (Desm.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson

(Exsiccata TL20110605_01)

 

Cheilocistidi.

 

Coprinellus-radians26-Cistidi-lamella.jpg

Link to comment
Share on other sites

Coprinus radians (Desm.) Fr., Foto di Tomaso Lezzi.

= Coprinellus radians (Desm.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson

(Exsiccata TL20110605_01)

 

Spore 8,9-10,4 × 5,4-6,4 µm; Q = 1,5-1,8; Qm = 1,65; ellissoidali, a parete spessa, con poro germinativo evidente, centrale.

 

Coprinellus-radians33-Spore.jpg

 

Coprinellus-radians40-Spore.jpg

Link to comment
Share on other sites

Megacollybia platyphylla (Pers.) Kotl. & Pouzar, Foto di Tomaso Lezzi.

 

Ritrovamento sotto Leccio e Alloro; cappello e gambo fibrilloso, odore rafanoide, carne "croccante", rizoidi molto lunghi e resistenti.

 

Megacollybia-plathyphylla-03-7.jpg

 

Un particolare dei lunghi rizoidi.

 

Megacollybia-plathyphylla-07.jpg

Link to comment
Share on other sites

Russula ochrospora (Nicolai) Quadraccia, Foto di Tomaso Lezzi.

 

Russula appartenente alla Subsezione Griseinae, si distingue dalle altre dello stesso gruppo per le spore molto grandi e reticolate, i basidi grandi e il colore carico della sporata, da IIIc fino a IVa-b, i campioni raccolti infatti hanno mostrato una sporata IIId.

Questa specie termofila, non si rinviene praticamente mai nei boschi spontanei, ma quasi solo nei parchi cittadini, nei giardini o nei viali alberati. La raccolta è stata effettuata sotto Leccio, in città a Roma.

 

Il cappello mostra i tipici colori della Subsezione delle Griseinae.

 

Russula-ochroleuca-1-3.jpg

 

Un particolare della cuticola.

 

Russula-ochroleuca-06.jpg

 

Un particolare delle lamelle che mostrano un colore abbastanza carico per la sporata che sta maturando.

 

Russula-ochroleuca-04.jpg

 

La sporata su vetrino, messa a confronto con la tavola di riferimento dei colori delle sporate delle Russula.

 

Russula-ochroleuca-57-Sporata-IIId.jpg

 

 

(Segue microscopia)

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information