Jump to content

2011.07 - Lazio - Tutor Tomaso Lezzi


Recommended Posts

Indice Regione Lazio, mese di Luglio 2011, totale n° 17 specie.

  • Boletus erythropus Persoon ss. Fries, Post #2
  • Calocera cornea (Batsch) Fr., Post #14
  • Cyathus striatus (Huds.: Fr.) Willdenow, Post #15
  • Daedalea quercina (L.: Fr.) Fr., Post #3
  • Hapalopilus rutilans (Pers.) P. Karst., Post #16; Macroreazioni #16
  • Lactarius zonarius (Bull.) Fr.,, Post #21
  • Mycena renati Quélet, Post #17
  • Flammulater sp., Post #20
  • Polyporus corylinus Mauri, Post #6, 7; Microscopia #8
  • Russula amarissima Romagn., Post #23; Microscopia #24
  • Russula foetens Persoon.: Fr., Post #22; Microscopia #22
  • Russula graveolens Romell, Post #4; Macroreazioni #4
  • Russula heterophylla fo. adusta Lange, Post #19; Macroreazioni #19
  • Russula romellii Maire, Post #9; Microscopia #10, 11, 12, 13
  • Russula violeipes Quélet, Post #5
  • Russula virescens (Schaeff.) Fr., Post #18
  • Simocybe centunculus var. centunculus (Fr.) P. Karst., Post #25; Microscopia #26, 27, 28

Tom smile.gif

Link to comment
Share on other sites

Boletus erythropus Persoon ss. Fries, Foto di Tomaso Lezzi.

 

Boletus a pori rossi, cappello marrone vellutato, gambo senza reticolo coperto da punteggiatura rossa, forte viraggio al taglio e alla contusione; qui in una versione solo apparentemente lignicola, perché cresceva incastrato in un tronco.

 

Boletus-erithropus-03.jpg

 

Boletus-erithropus-04.jpg

Link to comment
Share on other sites

Russula graveolens Romell, Foto di Tomaso Lezzi.

 

Questa Russula appartiene alla Sez. Polychromae, Subsez. Xerampelinae caratterizzate da carne dolce, odore di gamberetti, reazione verde al Solfato di Ferro (FeSO4). Sarnari considera Russula graveolens come una sola specie con molte varietà di colore.

I campioni fotografati sono stati rinvenuti sotto Quercia, mostrano un imbrunimento del gambo, ed è stata verificata la reazione verde con FeSO4 sul gambo.

 

Russula-graveolens-02-3.jpg

 

Reazione con FeSO4 verde, caratteristica della Subsez. Xerampelinae

 

Russula-graveolens--04-FeSO4.jpg

Link to comment
Share on other sites

Russula violeipes Quélet, Foto di Tomaso Lezzi.

 

Ritrovamento sotto Quercia, i campioni giovani erano di colore giallo limone, mentre gli adulti, erano rosso violaceo; gambo estasamente coperto da sottili puntini rossi (lente) e da una pruina che lascia sulle dita un senso di leggero viscido; anche il cappello è coperto da una pruina biancastra. Odore di gamberetti cotti. Lamelle forcate all'attaccatura col gambo. Fenolo neutro all'inizio poi lentamente bruno.

 

Russula-violeipes-02-3-4-5.jpg

 

Russula-violeipes-07.jpg

 

Il gambo è estasamente coperto da sottili puntini rossi (lente) e da una pruina che lascia sulle dita un senso di leggero viscido.

 

Russula-violeipes-08.jpg

 

Particolare dell'attacco delle lamelle e della sottile puntinatura rossa.

 

Russula-violeipes-09.jpg

Link to comment
Share on other sites

Polyporus corylinus Mauri, Foto di Tomaso Lezzi.

 

Un Polyporus poco comune, che cresce su ceppi di Nocciolo, e che per fruttificare necessita di alte temperature, il periodo di crescita infatti è luglio-agosto, e la fruttificazione spesso viene indotta dando una "sfiammata" al ceppo di legno, in modo che il calore ne stimoli la crescita; il suo nome popolare è infatti "Sfocatello del Nocchio". Sembra che la crescita sia stata osservata originariamente nelle zone in cui si facevano le carbonaie e la tradizione vuole che questa specie fosse già consumata nell'antica Roma, la sua tipica zona di crescita è nei dintorni di Rocca di Papa, ai Castelli Romani; abbiamo le prime documentazioni scritte di questa specie a partire dal 1791 da parte di Ernesto Mauri e nel 1990 Amleto Cherubini segnala dei ritrovamenti anche al di fuori della zona dei Castelli Romani.

Il cappello è leggermente convesso, poi spianato e infine un poco imbutiforme, bianco-crema, come il gambo; i pori presentano 4-5 angoli e l'odore è particolare, dolciastro, tra l'antibiotico e la gomma.

 

Polyporus-corylinus-03.jpg

 

Polyporus-corylinus-05.jpg

 

Polyporus-corylinus-06.jpg

 

Polyporus-corylinus-07.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information