Vai al contenuto
franchì

Quale Macrolepiota....

Recommended Posts

Guarda quei residui sul gambo, e riguarda la morfologia delle verruche di L. aspera, e la consistenza della carne, oltre che l'odore viroso.

ciao

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

le decorazioni del gambo...non si staccano...fanno parte dello stesso...sono scaglie facenti parte della cuticola lacerata unica che riveste il gambo fino all'anello.

post-11651-0-32402700-1321538126.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Al contrario...le decorazioni ( Brune comunque) del cappello inumidite dalla nebbia che tutt'ora staziona sulla pianura padana....si asportano facilmente, come fossero appoggiate ...

bagnando in cappello con acqua, e sfregando a mano nuda si ottiene l'allontanamento delle decorazioni del 50-60% proseguendo la detersione con panno spugna si ottiene come da foto...

Franchì

post-11651-0-13293100-1321538889.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la carne soda e spessa ha la consistenza di quella di un prataiolo, o di un pò meno fragile di quella di una russula, bella asciutta che non si schiaccia alla pressione delle dita ma di spezza (croccante)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Adesso hai tutte le informazioni possibili, micro a parte, che portano lontano dalle Lepiota.

ciao

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene direi che con le spiegazioni di Adry sei arrivato alla conclusione corretta, così abbiamo fatto tutti un ripasso (me compreso!) ;)

 

Tom :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un ringraziamento a tutti gli intervenuti....

sarò magari prevenuto dall'esito...ma se guardo la scheda dell'amanita codinae e l'ultima delle quattro foto che escono con google

salta fuori il mio Clone...

Pel

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un ringraziamento a tutti gli intervenuti....

sarò magari prevenuto dall'esito...ma se guardo la scheda dell'amanita codinae e l'ultima delle quattro foto che escono con google

salta fuori il mio Clone...

Pel

 

I funghi non sono mai sempre uguali, anzi, la stessa specie si può presentare in veste diversa da come è rappresentata nelle iconografie, fattori climatici ed ecologici incostanti, inusuali, estremi, prolugati, possono influire sulla struttura esterna, sui pigmenti, sull'odore, ecc. ecc., l'esperienza e l'attenta osservazione negli anni permette una "visione" più elastica e ampia.

Nel corso della storia della Micologia, proprio per questi motivi, sono state create varietà e forme, alcune di esse elevate poi al rango di specie, oggigiorno la tendenza, con l'aiuto di una strumentazione di ricerca certamente non paragonabile a quella del passato, è quella di considerarle appunto solo forme ecologiche della stessa entità.

Ciao

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Important Information