Jump to content

2011.12 - Lazio - Tutor Tomaso Lezzi


Recommended Posts

Lepiota aspera (Pers.: Fr.) Quél., Roma, Villa Pamphili foto di Mauro Cittadini

 

Microscopia

Spore 6,5-8 (8,5) x 3-4 micrometri, da strettamente ellitiche a fusiformi, alcune speronate, bianche in acqua, destrinoidi.

Cheilocistidi in piccola parte cilindrico-clavati e rigonfi, la maggior parte sono capitulati/sferopeduncolati. GAF abbondanti.

 

post-127-0-84001900-1322775402.jpg

 

post-127-0-54126200-1322775634.jpg

 

Cheilocistidi

 

post-127-0-16007900-1322775396.jpg

 

post-127-0-55697100-1322775628.jpg

 

Spore in Melzer

 

post-127-0-65050700-1322847388.jpg

Link to post
Share on other sites

Lepiota aspera (Pers.: Fr.) Quél.; Roma, Villa Pamphili; Foto di Tomaso Lezzi

 

Particolare che evidenzia la forcatura delle lamelle, un elemento che aiuta a riconoscere questa specie macroscopicamente.

 

Lepiota-aspera-07.jpg

Link to post
Share on other sites

Volvariella gloiocephala (De Cand.: Fr.) Boek. & End,.; Roma; Foto di Tomaso Lezzi

= Volvopluteus gloiocephalus (DC.: Fr.) Vizzini, Contu & Justo

 

Il genere Volvariella è caratterizzato da sporata rosa, presenza di volva, assenza di anello sul gambo.

Alcune specie appartenenti a questo genere in tempi recentissimi sono stati spostati nel nuovo genere Volvopluteus perché in base a studi molecolari hanno mostrato caratteri intermedi tra quelli del genere Volvariella e quelli del genere Pluteus.

 

Volvariella-gloiocephala-02.jpg

 

Volvariella-gloiocephala-03.jpg

Link to post
Share on other sites

Gymnopilus spectabilis (Wein.: Fr.) A.H. Smith; Foto di Tomaso Lezzi

 

Specie tossica che cresce su legno, e che, come in questo caso, raggiunge anche notevoli dimensioni.

 

Gymnopilus-spectabilis-03.jpg

 

Un particolare dell'anello.

 

Gymnopilus-spectabilis-04.jpg

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information