Jump to content

2012.07 - Lazio - Tutor Tomaso Lezzi


Recommended Posts

Indice Regione Lazio, mese di Luglio 2012, totale n° 5 specie (nella lista seguente sono comprese anche alcune sinonimie).

  1. Boletus depilatus Redeuilh = Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl; Post #5, 6, 7, 8, 9, 10
  2. Cantharellus cibarius var. alborufescens Malençon; Post #2
  3. Leucocoprinus cepistipes (Sowerby) Pat.; Post #3, Microscopia #3
  4. Leucocoprinus flos-sulphuris (Schnizl.) Cejp; Post #4;
  5. Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl = Boletus depilatus Redeuilh; Post #5, 6, 7, 8, 9, 10

Tom :)

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...

Leucocoprinus cepistipes (Sowerby) Pat.; Foto, commento e microscopia di Tomaso Lezzi.

[già recuperato per l'archivio]

 

Il ritrovamento è avvenuto in estate con temperature massime di 35-40 °C, su un prato innaffiato regolarmente.

Cappello 3-5 cm, asciutto, prima a forma di ditale, poi ogivale e infine spianato, coperto interamente da una sottile fioccosità bianca, al centro del cappello troviamo un basso umbone formato da squame piatte, bruno chiaro, appressate al centro, che si distribuiscono con una dimensione sempre più piccola verso il bordo del cappello; nella metà centrale il cappello presenta un colore soffuso giallo-verdognolo: questo carattere potrebbe essere dovuto, come spiega E. Musumeci, al fatto che i giovani esemplari secernono un liquido che asciugando lascia delle macchie giallastre. Negli esemplari maturi Il cappello è striato al margine; questo carattere, tipico del genere, in questa specie è tardivo ed è difficile da osservare negli giovani esemplari. Gli esemplari maturi o contusi tendono a virare al bruno.

Lamelle bianche, libere, ventricose, con numerose lamellule, senza collarium. Negli esemplari maturi le lamelle tendono a virare al grigio. Negli esemplari seccati le lamelle rimangono grigie.

Gambo separabile, cavo, bianco, bruno-rosato alla base, pruinoso, cilindrico, leggermente ingrossato alla base, ma non nettamente bulboso. Presenta un piccolo anello, infero ascendente, che cade facilmente o rimane attaccato al bordo del cappello, perché si strappa dal gambo con la crescita del cappello stesso. Sul gambo sono presenti delle goccioline, caratteristica riportata anche in letteratura. Negli esemplari maturi o contusi il gambo tende a virare al bruno-rosato.

Carne bianca, con odore fungino.

 

Microscopia

Spore bianche in massa, ellissoidali, ovoidali, in alcuni casi con le due pareti che presentano curvature diverse (subamigdaliformi); si notano l'apicolo, il poro germinativo a volte a forma di piccola lente, a volte talmente stretto che sembra un sottile canale, la "medulla"; spesso è presente una guttula centrale. Destrinoidi in Melzer (colorazione giallo-marrone). Metacromatiche in Blu di Cresile (colorazione rosa magenta della parete più interna dell'endosporio, mentre la parete più esterna dell'episporio si colora di blu come il resto della spora).

Basidi tetrasporici, sferopeduncolati, corti e larghi, tipici del genere Leucocoprinus, con Q < 2,5, mentre nel genere Leucoagaricus sono più slanciati, con un Q > 3 Candusso & Lanzoni (1990).

Cheilocistidi multiformi, negli esemplari giovani sono fusiformi-lageniformi, negli esemplari maturi sono digitati, mucronati, rostrati e presentano una netta terminazione stretta e allungata nella maggior parte dei casi, ma si presentano anche moniliformi o irregolari in percentuale minore.

Pleurocistidi non osservati.

Epicute con struttura a tricoderma di elementi allungati, con terminazioni leggermente allargate prima della sommità (sublageniformi) o leggermente diverticolate.

Le squamette scure della cuticola contengono un pigmento disciolto marrone-giallastro e incrostazioni scure sulla parete esterna delle terminazioni delle ife.

Ipocute presenta elementi globosi più o meno rotondeggianti, con pigmento marrone disciolto.

GAF non osservati in nessun tipo di tessuto.

 

Per maggiori dettagli consultare la scheda in archvio di Leucocoprinus cepistipes

 

 

Vista d'insieme di campioni in vari stadi di maturazione.

 

post-2993-0-44173900-1342362622.jpg

 

Il cappello presenta delle squame piatte, bruno chiaro, appressate al centro, che si distribuiscono con una dimensione sempre più piccola verso il bordo del cappello.

 

post-2993-0-47568600-1342362624.jpg

 

Un giovane esemplare con la parte superiore piatta che darà luogo ad un basso umbone nei campioni maturi.

 

post-2993-0-32748600-1342362626.jpg

 

Un giovane esemplare mostra l'anello attaccato al bordo del cappello, perché si è strappato dal gambo con la crescita del cappello stesso.

Sul gambo sono presenti delle goccioline, caratteristica riportata anche in letteratura.

 

post-2993-0-36256500-1342362840.jpg

 

Un particolare della squamettatura e del colore del cappello.

 

post-2993-0-13771700-1342362842.jpg

 

Lamelle bianche, libere, senza collarium, ventricose. Lamellule abbondanti. Gambo bianco, più scuro verso la base, cilindrico, appena allargato alla base.

 

post-2993-0-44948300-1342362844.jpg

 

A distanza di un giorno i campioni mostrano un viraggio al giallo bruno, mentre le lamelle e il gambo mostrano un viraggio al grigio.

È molto più evidente nei campioni maturi il margine striato, tipico del genere Leucocoprinus.

 

post-2993-0-87484400-1342363117.jpg

 

post-2993-0-86421000-1342363119.jpg

 

post-2993-0-54845100-1342363121.jpg

 

post-2993-0-80434400-1342363122.jpg

 

post-2993-0-46932600-1342363124.jpg

 

Cheilocistidi multiformi, negli esemplari giovani sono fusiformi-lageniformi, negli esemplari maturi sono digitati, mucronati, rostrati e presentano una netta terminazione stretta e allungata nella maggior parte dei casi, ma si presentano anche moniliformi o irregolari in percentuale minore.

 

 

post-2993-0-89844600-1342363227.jpg

 

post-2993-0-21108200-1342363230.jpg

 

post-2993-0-36278400-1342363232.jpg

 

post-2993-0-86020000-1342363234.jpg

 

post-2993-0-11063900-1342363237.jpg

 

post-2993-0-94144000-1342363342.jpg

 

post-2993-0-20783400-1342363345.jpg

 

post-2993-0-40151400-1342363347.jpg

 

post-2993-0-84609900-1342363349.jpg

 

Spore a 1000× in Rosso Congo, ellissoidali, ovoidali in alcuni casi con le due pareti che presentano curvature diverse (leggermente amigdaliformi); si notano l'apicolo, il poro germinativo a volte a forma di piccola lente, a volte talmente stretto che sembra un sottile canale, la "medulla".

 

post-2993-0-11618000-1342363496.jpg

 

post-2993-0-30978600-1342363498.jpg

 

post-2993-0-65285400-1342363500.jpg

 

post-2993-0-01863600-1342363503.jpg

 

Spore a 400× e 1000×, destrinoidi in Melzer (colorazione giallo-marrone).

 

post-2993-0-09048200-1342363642.jpg

 

post-2993-0-69914900-1342363644.jpg

 

post-2993-0-01364600-1342363647.jpg

 

Spore a 1000×, metacromatiche in Blu di Cresile (colorazione rosa magenta della parete più interna dell'endosporio, notare che la parete più esterna dell'episporio si colora di blu come il resto della spora).

 

post-2993-0-09349700-1342363737.jpg

 

post-2993-0-97677300-1342363738.jpg

 

post-2993-0-63949800-1342363740.jpg

 

post-2993-0-20862700-1342363742.jpg

 

post-2993-0-91533900-1342363743.jpg

 

post-2993-0-55789300-1342363745.jpg

 

Basidi tetrasporici, sferopeduncolati, corti e larghi, tipici del genere Leucocoprinus, con Q < 2.5, mentre nel genere Leucoagaricus sono più slanciati, con un Q > 3.

 

post-2993-0-22375700-1342363939.jpg

 

Epicute con struttura a tricoderma di elementi allungati, con terminazioni leggermente allargate prima della terminazione (sublageniformi) o leggermente diverticolate.

Le squamette scure della cuticola contengono un pigmento disciolto marrone-giallastro e incrostazioni sulla parete esterna delle terminazioni delle ife.

 

post-2993-0-65364500-1342364157.jpg

 

post-2993-0-62002000-1342364159.jpg

 

post-2993-0-85527000-1342364161.jpg

 

Estremità leggermente diverticolate, e incrostate esternamente.

 

post-2993-0-90341400-1342364163.jpg

 

Nell'ipocute sono presenti elementi globosi più o meno rotondeggianti, con pigmento marrone disciolto.

 

post-2993-0-66361200-1342364403.jpg

 

post-2993-0-09523700-1342364406.jpg

Link to comment
Share on other sites

Leucocoprinus flos-sulphuris (Schnizl.) Cejp; Regione Lazio, Luglio 2012; Foto di Tomaso Lezzi.

 

Continua la stagione dei Leucocoprinus, questo esemplare è cresciuto sul mio balcone, nel vaso di un'Orchidea del genere Cymbidium.

La pianta col suo giovane ospite.

 

Leucocoprinus-flos-sulphuris-01.jpg

 

Leucocoprinus-flos-sulphuris-03.jpg

 

Leucocoprinus-flos-sulphuris-02.jpg

 

Leucocoprinus-flos-sulphuris-04.jpg

 

Un particolare del centro del cappello, la zona che andrà a formare l'umbone.

 

Leucocoprinus-flos-sulphuris-05.jpg

Link to comment
Share on other sites

Boletus depilatus Redeuilh

= Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl

 

Monte Redentore - Comune di Formia (LT)

Bosco di leccio 730 m slm

 

Foto Enzo Orgera

 

post-6828-0-90832000-1343716277.jpg

Edited by Tomaso Lezzi
Link to comment
Share on other sites

Boletus depilatus Redeuilh

= Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl

 

Particolare del gambo molto radicante

 

post-6828-0-71147600-1343716329.jpg

Edited by Tomaso Lezzi
Link to comment
Share on other sites

Boletus depilatus Redeuilh

= Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl

 

Altro particolare del gambo molto radicante

 

post-6828-0-53104300-1343716447.jpg

Edited by Tomaso Lezzi
Link to comment
Share on other sites

Boletus depilatus Redeuilh

= Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl

 

Vista frontale e sezione

 

post-6828-0-96606700-1343716526.jpg

Edited by Tomaso Lezzi
Link to comment
Share on other sites

Boletus depilatus Redeuilh

= Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl

 

dettaglio del cappello ed imenio

 

post-6828-0-45701500-1343716736.jpg

Edited by Tomaso Lezzi
Link to comment
Share on other sites

Boletus depilatus Redeuilh

= Xerocomus depilatus (Redeuilh) Binder & Besl

 

ulteriore dettaglio della sezione del cappello ed imenio

 

post-6828-0-22289000-1343716816.jpg

Edited by Tomaso Lezzi
Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information