Vai al contenuto

Recommended Posts

Mycena haematopus (Pers.: Fr.) P. Kumm.

Tassonomia
Ordine Agaricales
Famiglia Marasmiaceae
Genere Mycena
Sezione Lactipedes

Etimologia
Dal greco haîma-haîmatos = sangue, e pous = piede, ovvero con il piede sanguinante, per via del liquido secreto.

Cappello
10-30 mm, conico campanulato, generalmente provvisto di umbone fin dall'inizio, con superficie liscia di colore rosa-lilla chiaro o rosso-vinoso nella zona discale, schiarisce con toni rosato-crema verso la parte periferica fino a divenire crema-biancastra verso il bordo, striato per trasparenza; cuticola debordante con margine denticolato, in pratica è sempre munito di una festonatura regolare, in gioventù questa è ricoperta da fini fiocchi biancastri, residui del velo parziale. Nelle zone di frattura o contatto assume tonalità rosso-vinose.

Imenoforo
Lamelle non molto fitte, adnato-decorrenti, intercalate da lamellule, di colore bianco o leggermente rosate, talvolta con sfumature bruno-vinose; filo lamellare concolore.

Gambo
10-50 × 2-4 mm, sottile, cilindrico, rosso-vinoso o rosso-brunastro, ricoperto per tutta la superficie da una minuta pruina biancastra, nella parte basale è presente un'evidente villosità costituita da minuti peli bianchi; fragilissimo e cavo, alla frattura emette un liquido acquoso di color rosso sangue, da cui deriva il nome della specie.

Carne
Esigua in tutto il fungo, fragile e tipicamente rossiccia quella del gambo, sottile e rosata nel cappello, subnulla, in pratica quasi inesistente. Insapore, odore lieve ma sgradevole, rafanoide.

Habitat
Cresce generalmente a gruppi cespitosi di molti esemplari, a volte anche isolato, su legno marcescente di latifoglie, dall'autunno all'inverno.

Commestibilità e tossicità
Non commestibile come tutti i funghi appartenenti a questo genere.

Somiglianze e varietà
Appartiene alla Sezione Lactipedes, formata da cinque specie che secernono latice dal gambo:
Mycena galopus (Pers.: Fr.) P. Kumm. e Mycena erubescens Höhn., hanno latice di colore bianco.
Altre tre specie hanno invece il latice di colore rosso-arancio:
Mycena haematopus;
Mycena sanguinolenta (Alb. & Schwein.: Fr.) P. Kumm che si differenzia macroscopicamente per le dimensioni leggermente maggiori, la crescita generalmente non cespitosa, il gambo glabro, il bordo del cappello non festonato e di colore scuro ed il filo lamellare colorato di rosa-rosso-viola;
Mycena crocata (Schrad.: Fr.) Kummer dai cromatismi generali giallastro-cinerei, dimensioni minute, gambo interamente liscio con base coperta di peluria bianco-giallastra (mentre Mycena haematopus ha gambo interamente ricoperto da pruina biancastra, oltre alla peluria basale), crescita su foglie putrescenti ed emissione copiosa di latice acquoso di un colore tipico giallo-arancio, in cappello, lamelle e gambo.

Osservazioni
Questa specie mostra un notevole dimorfismo cromatico in funzione del grado di umidità ambientale e del supporto legnoso che lo ospita: in condizione di bassa umidità, gli esemplari tendono ad assumere colorazioni chiare, rosato-crema, mentre in condizioni di elevata umidità gli stessi esemplari assumono colorazioni porpora-vinose. Basta ferire leggermente il gambo con la punta di un coltellino o di una pinzetta per vedere questo fungo emettere una goccia di liquido rassomigliante al sangue, sia per la densità che per il colore.

Bibliografia
ROBICH, G., 2003. Mycena d'Europa. Trento: Ed. AMB.

Scheda AMINT tratta da Tutto Funghi.

Regione Lazio, Macchia di Capocotta; Ottobre 2005; Foto di Mauro Cittadini.

Bosco planiziale a livello del mare.

post-36492-0-63371200-1461701155.jpg

post-127-1129921070_thumb.jpg

Foto di Tomaso Lezzi.

post-2993-1129931359.jpg

Un primo piano dei cappelli, che se feriti mostrano il loro essudato rosso sangue, visibile anche sulle sezioni del gambo.

post-2993-1129931533.jpg

Su legno di Sughera. Tutto il fungo alla frattura secerne latice rosso scuro, come si può notare sulla base spezzata del gambo del campione a destra.

post-2993-1141168167.jpg

Particolare dei cappelli festonati sul bordo.

post-2993-1141168305.jpg
enc.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mycena haematopus (Pers.: Fr.) P. Kumm., Regione Emilia Romagna; Agosto 2010; Foto e commento di Alessandro Francolini.

Al taglio del gambo essuda latice colorato (rosso-vinoso-bruno) come la simile Mycena sanguinolenta; una differenza macroscopica è il filo delle lamelle: lamelle prima biancastre poi rosate e con sfumature bruno-vinose ma con filo concolore in Mycena haematopus; lamelle rosate ma con il filo discolore: rosso-vinoso-bruno in M. sanguinolenta. Un'altra Mycena che essuda latice colorato è Mycena crocata che ha però gambo interamente liscio con base coperta di peluria bianco-giallastra (mentre Mycena haematopus ha gambo interamente ricoperto da pruina biancastra, oltre alla peluria basale) ed essuda copiosamente latice giallo-arancio da qualsiasi parte (cappello, lamelle, gambo).

Dal TUTTO FUNGHI pag. 281:
"Basta ferire leggermente il gambo con la punta di un coltellino o di una pinzetta per vedere questo fungo emettere una goccia di liquido rassomigliante, sia per densità che per colore , al sangue."

post-4417-072891300%201282541733.jpg

post-4417-093964100%201282541749.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×

Important Information