Jump to content

Recommended Posts

Buona sera,

Ho trovato questi funghi nel mio giardino. La versione cresciuta sembra della famiglia delle Lepiota, ma non ho mai visto la forma cespitosa.  Porrebbero essere due specie diverse? Profumano di anice.

E sono commestibili?

Grazie

 

IMG-20191010-WA0008-567x1008.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Stefano.

Prova a vedere queste due schede per capire se trovi delle somiglianze. Controlla inoltre le dimensioni dei funghi a maturità compiuta e controlla se si arrossano i loro gambi se graffiati.

Comunque aspetta altri e più autorevoli pareri :)

 

Per la commestibilità...  gli unici che possono dare giudizi di  commestibilità/tossicità  sono gli Ispettori micologici delle varia ASL (quando tali strutture ne siano dotate). Tramite web è prassi "vietata" oltreché improponibile e ovviamente rischiosa... :thumbdown:

:bye: Ale 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La carne arrossante al taglio mi porta nuovamente alle specie che avevo ipotizzato. Anche se, per quello che mi risulta, non hanno (né loro né le Macrolepiota in genere) l'odore di anice (invece assai frequente in alcuni Agaricus - "prataioli").

:bye: Ale 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esaminando i caratteri differenziali, escludendo ovviamente le spore e l'esame dei cheilocistidi, i tuoi soggetti sembrano più vicini al simile Chlorophyllum brunneum:

Chlorophyllum rhacodes
Anello doppio
Anello con parte inferiore chiara
Bulbo clavato
Cheilocistidi globosi, sub-globosi, 10-35 × 8-25 µm
Cheilocistidi spesso catenulati
Spore con apice troncato, o no

Chlorophyllum brunneum
Anello non distintamente doppio
Anello con parte inferiore bruna
Bulbo marginato (simile a quello di alcuni Cortinarius del sottogenere Phlegmacium)
Cheilocistidi clavati, 25-50 × 8-20 µm
Spore con apice troncato

 

Ciao,

Pietro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Stefano, il colore del viraggio ci porta decisamente verso i tossici Chlorophyllum, credibilmente Chlorophyllum brunneum, escudendo con decisione le Macrolepiota e l'odore di anice, prova a risentire l'odore, se hai ancora il campione :wink:

Ciao, Tom :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Stefano, non dico che non sia così, ma no mi risultano Macrolepiota o Chlorophyllum che abbiano questo odore, per cui non so come aiutarti. :pardon:

Tom :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...

Important Information