roccaromana

Members
  • Numero contenuti

    10
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su roccaromana

  • Categoria
    Nuovo Utente
  1. Non so se vi sono mycene molto spesse e carnose perchè tale era il fungo, il mezzo fungo a sinistra è tagliato per fare vedere l'interno, sembrava quasi che le lamelle o pseudolamelle fossero degli abbozzi così come il breve gambo. Grazie Felix
  2. Sulla corteccia di un albero abbiamo trovato questo fungo molto carnoso e profumato. Non sappiamo se il biancore sia l'inizio di ammuffimento o parte del suo colore. Avete qualche idea?
  3. Ha perfettamente ragione Tom: ci siamo fatti prendere dall'entusiasmo. La prossima volta utilizzeremo un soggetto per discussione. Grazie del link alla vostra scheda del Myriostoma coliforme, avete davvero una bella collezione di foto. Siamo molto curiosi di sapere che ne pensate dei funghi nelle foto 3 e 4, avete qualche suggerimento? Saluti
  4. 5)
  5. 4)
  6. 3)
  7. 2)
  8. Buonasera, avremmo bisogno di suggerimenti per due miceti ed un mixomicete In un grande parco cittadino in tarda estate, dopo dei temporali, abbiamo fotografato identificandoli questi funghi: 1) Amanita vittadinii 2) Myriostoma coliforme 3) su corteccia, molto carnoso, il biancore non sappiamo se di inizio ammuffimento e 4) a terra, vicino a elci e pini, che funghi sono? 5) In altra zona, Rocca Romana, in bosco di querce (cerri), questo che mixomicete è? Grazie in anticipo
  9. Grazie tante Massimo per la celere ed esauriente risposta. Per il sapore penso che per ora lasceremo agli esperti, dovessimo incrociare altri esemplari, potremmo provare con verifiche di macrochimica e successivamente microscopiche. Nel fare le schede, il vostro sito ci è stato molto utile, veramente un'iniziativa ben riuscita. Grazie ancora.
  10. La premessa è che non siamo dei micologi professionisti ma piuttosto dei “neofiti e principianti” come scrivete nella prefazione del vostro libro “Tutto funghi”. Siamo una coppia di persone a cui piace passeggiare nella natura e per boschi. In tali occasioni abbiamo iniziato a fotografare e cercare di individuare i funghi. Le nostre passeggiate avvengono principalmente nei boschi dei versanti di Rocca Romana che è la cima più alta (610 m) dei colli che fanno parte del cratere residuo dell’antico vulcano Sabatino, l’attuale lago di Bracciano. Qui nel tempo, abbiamo raccolto un certo numero di schede fotografiche, e se le identificazioni sono corrette, anche di alcuni funghi descritti come poco comuni. Questa primavera ci è capitato di fotografare una coppia di Russule, belle per la cuticola molto vellutata come camoscio, per il colore beige-giallino, le lamelle sono fitte, bianche un po’ grasse, la carne non sembrava virare di colore, l’odore era forte ma non sgradevole. L’ambiente di ritrovamento è quello di bosco di querce: cerri, elci e roveri, che è caratteristico del versante rivolto a sud-ovest, verso il lago, quindi più mite ed asciutto dell’altro versante. La prima tentativa attribuzione è stata quella di: Russula amoenicolor o violeipes citrina. Potremmo avere una vostra opinione e delle possibili altre indicazioni? Grazie