Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. Grazie mille, Flavio Ho visto la scheda e le foto in Archivio. Hai ragione: i dubbi rimangono... Ale
  3. Potrebbe essere, ma con quei colori così grigi non escluderei neanche Amanita argentea, ciao. Flavio
  4. Pietro scusami ma io vedo accenni di "pseudoreticolo" all' apice del gambo, non potrebbe essere Xerocomus ichnusanus? (Ammetto di non conoscerlo...) Flavio
  5. Ciao Matteo, un cordiale saluto anche da parte mia. Complimenti per la specie non proprio comune e per la foto. Mario.
  6. In bosco misto, prevalentemente a Cerro. Esemplare alto 22-23 cm. Volva grande e spessa, resistente-membranosa e avvolgente il gambo per un buon tratto. Colori grigio piombo ovunque, con tendenza di gambo e volva a imbrunirsi leggermente nei punti in cui è stata toccata con le dita. Gambo che si ingrossa verso la base, ma non bulboso; decorato da una sorta di zebratura-pruinosa nella parte alta; lamelle libere-ben distanziate al gambo, con rarissime lamellule. Filo lamellare finemente seghettato. Cappello con striature nette e marcate-profonde, che giungono fino al largo umbone. Odore e sapore direi sul vago-neutro ma non sgradevole. L'amico di uscita, Rudi, mi ha suggerito Amanita magnivolvata. Grazie per l'attenzione Ale
  7. Grazie Tom, con I prossimi seguirò il consiglio e ti faccio sapere Ciao Gilberto
  8. Yesterday
  9. Se hai ancora i tuoi campioni, prova a tagliare un cappello, metterlo su un foglio di alluminio tipo domopak, mettici sopra una ciotola appena inumidita e controlla domani il colore della sporata. Potrebbe essere completamente bianca, o appena un po' rosata. Facci sapere. Tom
  10. ciao Gilberto, se non assaggi mai i funghi che non conosci, resterai con tanti dubbi. Assaggiare un fungo, e poi sputare il pezzo di fungo dell'assaggio non crea problemi. Esiste una sola specie di Armillaria che non ha anello, ed è l'Armillaria tabescens. E non è la specie che hai fotografato. Normalmente col nome popolare di Chiodino si intende l'Armillaria mellea, specie molto variabile nell'aspetto a seconda della pianta simbionte, ma non così variabile da non avere l'anello. Quindi la specie che hai raccolto non può essere neanche Armillaria mellea. Anche le altre Armillaria hanno anello ben sviluppato (Armillaria cepistipes, Armillaria gallica, Armillaria ostyae), e quindi escludiamo anche queste. Cosa altro sappiamo del tuo fungo, oltre al fatto che non ha l'anello? Che cresce sui ceppi, che ha le lamelle fitte, odore di farina, e sporata credibilmente bianca. Forse, ma dico forse, la base del gambo dove è stata tagliata, tende ad annerire? A me con questo mix di caratteristiche sinceramente non viene in mente nulla. Per cui suppongo che qualcuno dei dati potrebbe essere inesatto, ma così diventa più difficile, e senza sapere il sapore rimane difficile. Un'ipotesi è che possa essere Rhodocollybia maculata. Che ha, appunto, carne amara, per questo ti chiedevo di assaggiarla, oltre ad avere lamelle bianche, fitte, sporata bianca e crescita a volte cespitosa. Non è però lignicola, anche se può crescere cespitosa, e a volte diversi esemplari hanno del micelio che forma una specie di "blocco", alla base. Vediamo se a qualche altro frequentatore del Forum viene in mente un'ipotesi differente da proporre e discutere. Ciao, Tom
  11. Non assaggio mai funghi che non conosco ... è un mio limite .. Raccolgo chiodini da 50 anni nelle dolomiti, alpi e prealpi (Cansiglio) e conosco solo una specie di chiodino senza anello.. e non corrisponde a quello della foto (se di chiodino trattasi)... mi piacerebbe sapere se anche questo è un mio limite..
  12. appunto, neanche io ho mai visto chiodini come questi, e per questo io ti ho fatto una domanda a cui non mi hai risposto, hai assaggiato un pezzetto? sono amari o no? Questo per includere/escludere altri generi/specie. Tom PS I chiodini hanno l'anello sul gambo
  13. Da noi I chiodini si tagliano dal ceppo alla base .. e gli "esperti del posto" hanno optato per questa specie di fungo.. io non ho mai visto chiodini come questi .. ecco la domanda
  14. OK, e siamo già un passo avanti. Ma gli "esperti del posto" che altro ti hanno detto? Hanno detto che si mangia o non si mangia? Gli hanno dato un nome? Io ho il sospetto che se ne assaggi un pezzetto (e dopo un po' lo sputi) potrebbe essere amaro, e in maniera persistente. Facci sapere. Per legge è proibito raccogliere i funghi tagliandoli alla base, perché si perdono caratteri distintivi. Ad esempio una Amanita phalloides raccolta così non avrebbe più la volva, che è uno dei suoi caratteri distintivi per riconoscerla. ciao, Tom
  15. Fungo non è stato lavatoè stato tagliato per asportarlo dal ceppo non per essere mangiato...
  16. Ciao Gilberto, Al di la della determinazione della specie che hai trovato, non mi sembra una buona idea tagliare la base, lavare e, insomma per capirci, preparare per la cottura e per mangiare un fungo che non sai che specie sia!!! Tom
  17. Ciao Matteo, Sì, Sì, volentieri! Possiamo andare insieme quando rientro; questa settimana sono a un raduno di Micologia in Piemonte! Ciao e Grazie, Tom PS Complimenti per la determinazione, perché è specie non comune!
  18. Buonasera, Abbiamo trovato per la prima volta nel bosco del Cansiglio I funghi rappresentati nella foto. Interpellati gli esperti del posto hanno confermato che si tratta di una specie non comune in questo bosco: gambo incarnato, lamelle fitte, privi di anello, odore di farina... c'è qualcuno che mi può aiutare a classificarli ? Grazie Gilberto
  19. Ok Pietro, grazie. Non vedo la carne rossastra sotto la cuticula che sia apprezza invece nelle foto della scheda, non so se è un carattere distintivo Matteo
  20. Con quel forte viraggio nella zona centro inferiore del gambo, potrebbe starci Xerocomellus cisalpinus, ciao, Pietro
  21. Rinvenuto in ambiente urbano al piede di un tiglio di un alberatura della statale cassia. Tutto in torno presente manto di asfalto. Acquapendente VT
  22. Grazie Tomaso, purtroppo non ho un campione conservato. Ti posso dire che era su legno di olmo, però ti posso portare nel luogo di rinvenimento, è molto vicino qui da noi. Grazie per le info! Matteo
  23. Last week
  24. Indice Svizzera, mese di Maggio, totale n° 16 specie. Agrocybe praecox (Pers.: Fr.) Fayod; Astraeus hygrometricus (Pers.) Morgan; Bolbitius titubans var. titubans (Bull.: Fr.) Fr. = Bolbitius vitellinus (Pers.: Fr.) Fr. = Bolbitius vitellinus var. titubans (Bull.: Fr.) M.M. Moser ex Bon & Courtec.Fuligo rufa Pers.; Coprinus micaceus (Bull.: Fr.) Fr.; Helvella acetabulum (L.: Fr.) Quél. = Paxina acetabulum (L.: Fr.) Kuntze; Helvella latispora Boudier; Inocybe margaritispora (Berk.) Sacc.; Laccaria affinis (Singer) Bon; Lepiota cristata (Bolt.: Fr.) Kummer; Macrocystidia cucumis (Pers.: Fr.) Josserand; Mitrula paludosa Fr.; Panaeolina foenisecii (Pers.: Fr.) Maire = Panaeolus foenisecii (Pers.) J. Schröt.; Parasola auricoma (Pat.) Redhead, Vilgalys & Hopple = Coprinus auricomus Pat.; Psathyrella piluliformis (Bull.) P. D. Orton; Russula aurea Pers.; Russula grisea Persoon ex Fr. Tom
  25. Ciao Francesco, questa variante non la conoscevo. Ho usato da sempre ALT+0181, che ha lo stesso effetto del tuo ALT+230. Tom
  26. Concordo in pieno con il Parere di Flavio, probabilissimamente lei, ma conferma micro gradita! Tom
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...

Important Information