Jump to content
Guest

Urginea Maritima *

Recommended Posts

Guest

Questa pianta merita qualche nota per alcuni interessanti particolari.
Quando tanti anni fa la vidi per la prima volta, notavo che le foglie spuntavano in primavera e poi si seccavano, senza che ci fosse alcuna fioritura, per cui non riuscivo mai ad identificarla, e sembrava che il ciclo vegetativo riprendesse l'anno seguente.
Allora raramente facevo delle escursioni in estate, quando la campagna pugliese non offre molto di interessante, a causa della scarsa piovosità.
Ma una volta in agosto per caso notai che dal terreno spuntavano questi steli con dei bei fiori bianco-verdastri, e alla base degli steli vidi le foglie secche e gli inconfondibili enormi bulbi, con un diametro fino a 15 cm., che spesso sporgono dal terreno. Solo allora potei determinarla.
Questa pianta è comune nell'Italia meridionale e nelle isole, rara nel Lazio, nella Toscana e nella Liguria e assente nelle altre regioni.
Il Pignatti afferma che essa fiorisce tra settembre e ottobre, ma in Puglia fiorisce già da agosto.
A questo proposito posso dire che il periodo di fioritura indicato dal Pignatti va anticipato quasi sempre di un mese nella nostra regione anche per molte altre piante.

Nome del taxon: Drimia maritima (L.) Stearn
Sinonimi: Scilla maritima L.- Urginea scilla Steinh. - Urginea maritima (L.) Baker
Nome italiano: Scilla marittima
Nome della famiglia: Liliaceae
Nome locale: Squilla
Forma biologica: G bulb
Periodo di fioritura: IX-X
Altitudine minima: 0 m
Altitudine massima: 600 m
Regioni in cui è presente: LIG TOS LAZ CAM PUG BAS CAL SIC SAR
Frequenza al Nord: R
Frequenza al Centro: R
Frequenza al Sud: C
Frequenza nelle Isole: C
Corologia: Steno-Medit.

post-3373-1124868482.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information