Jump to content

agbarrows

Members
  • Content Count

    109
  • Joined

  • Last visited

3 Followers

About agbarrows

  • Rank
    Utente Junior

Profile Information

  • Sesso
    Femmina
  1. se funzia come da noi, se il terreno è all'interno di una comunità montana e/o è boschivo hai diritto al tesserino in qualità di conduttore del fondo...
  2. il tesserino di raccolta si paga dappertutto...teoricamente va a finanziare le attività forestali della regione,il corso obbligatorio a pagamento pare eccessivo però..riguardo al cane sarebe carino se facessi dei report dell'addestramento, così giusto per vedere come va l'esperimento, come si è detto in altro post, i cani riescono a specializzarsi in tali e tante attività che quella della ricerca dei funghi non mi pare proprio la più fantascientifica.. in bocca al lupo, anzi, al cocker
  3. ci deve essere stato un problema con la foto, prova a ricaricarla. e, altra cosa, prima che te lo dicano gli altri, il forum non può darti un iudizo di commestibilità, per quello gli sono gli ispettori micologici presso la tua asl ciao! aspettiamo la foto!!!
  4. caro Fungas condivido il tuo intervento, ineccepibile per quanto riguarda le finalità di amint eccetera, semplicemente il mio disappunto è rivolto al fatto che spesso e in maniera semplicistica alcune teorie (fondate o meno non si sa) vengono automaticamente etichettate come barzellette senza nemmeno guardare da quale evento possono essere generate senza la possibilità di discutere. E' un caso quello della luna, ora , ammesso e non concesso che le fasi lunari non influenzano la crescita dei funghi, consideriamo allora la luna intesa come poisizione della stessa all'interno della stagione (questo sì importante ai fini agrometeorologici) e notiamo che essendo di una luna indietro rispetto alla stagione potrebbe esserci (le tre condizioni principali permettendo) una nuova buttata, io personalmente mi ritengo abbastanza scettico sulle credenze e le dicerie, ma le ascolto sempre tutte e poi cerco di capire perchè la saggezza popolare creda una cosa simile cercando di andare alla base della credenza stessa, e spesso si trovano motivazioni che in altra maniera questa o quell'altra scienza hanno dimostrato... la mia polemica sul senso dell'umorismo non era poi rivolta a te ma a un andazzo che ha preso questo forum dove alla volontà di divulgare una scienza esatta si è affiancato una sorta di fanatismo scientifico a tratti oscurantista a mio avviso, prova ne sono i tanti messaggi cancellati dal ######, le tante foto cancellate e/o censurate, il tono di alcune risposte in Funghi da determinare ecc..io non penso che un forum dovrebbe essere retto nell'anarchia per carità, delle regole ci vanno, ma spesso queste sono applicate con eccessivo zelo. senza rancore ma con la volontà di rendere sempre più costruttivo questo prezioso spazio telematico, Gabriele
  5. Mamma Mia! noto da diverso tempo un atteggiamento diffuso in questo forum che mi piace poco, e cioè la totale mancanza di ironia o di senso dell'umorismo...ci si prende un po' troppo sul serio secondo me, e questo dà vita a sgradevoli discussioni come questa e a rispostacce insolenti e supponenti a nuove leve che hanno magari fatto l'errore di fare la domanda sbagliata o poco chiara, non mi stupisco se il pierca ha chiesto di astenersi da un certo tipo di commenti, dato che ultimamente alcune discussioni sono state dirottate in OT proprio in questo modo, al limite del flaming. Mi sono avvicinato a questo forum per sete di conoscenza, come tanti altri, mi dispiace vedere come spesso chi conoscenza ne ha molta derida o metta in ridicolo chi magari fa delle domande "accademicamente" stupide o dalla risposta scontata (per chi sa) ma il forum non serve forse a discutere? Dammi retta pierca, se credi che possano spuntare, credici fortemente, parla coi vegiòt al bar e poi vai a farci un giro.. come dice un mio amico su un altro forum "la pratica val più della grammatica" almeno, in tema di micoprevisioni è un dato di fatto, perchè nascano ci va calore, umidità e assenza di vento, per trovarli ci vuole istinto, conoscenza dei propri boschi e un pizzico di follia... scusate lo sfogo ma è molto tempo che sentivo queste cose, motivo per cui scrivo sempre meno sul forum e sempre più via MP. Gabriele
  6. Ammazza che cantonata! Grazie Piero per la det.
  7. Una grossa bollata di una decina di esemplari, ancora chiusi, gambo e volva di dimensioni generose, non pervenuto l'odore... scusate la foto (cell di infimo ordine)
  8. io di solito (ma solo quelli sani senza camolature) li congelo interi, poi li faccio a tocchi ancora congelati e li metto in padella, in questo modo l'interno del fungo tende a spappolarsi meno durante la cottura...
  9. è un aestivalis, l'edulis ha un vistoso filo bianco attorno al cappello e la cuticola molto liscia, quasi viscidina...
  10. volevo aggiungere due parole dato che il post che viene citato è quello che avevo aperto io e che l'argomento velocità di crescita dei funghi mi interessa parecchio, ne approfitto per chiedere al Presidente Curti se è in grado di confermare una cosa che ho notato (e della quale purtroppo non possiedo fotografie) ovvero: la crescita dell'amanita caesarea: a parte i casi di ritrovamenti di esemplari completamente formati e quasi del tutto aperti laddove il giorno prima non c'era niente (e avevo guardato più che bene) ho notato caratteristiche su questi funghi che fanno pensare a una crescita velocissima, quasi esplosiva, del tipo un fungo che è cresciuto sotto a un rametto incastrato nel terreno e anzichè modellarvisi attorno (come fa il porcino ad es) si è letteralmente spezzato quando ha incontrato il rametto, oppure primordi appena aperti che hano il terreno smosso ad alcuni cm di distanza (non sollevato, ma proprio saltato via), ne ho trovato altri che hanno subito lo stesso "trauma" vicino a pietre o radici...se ne sa nulla? sto meditando di fermarmi vicino al prossimo primordio che trovo per scattare una sequenza di foto e verificarne la velocità di sviluppo In risposta all'argomento di questo topic posso dire di avere osservato (sempre nelle cocone) che il cappelli continua a fuoriuscire dalla volva anche per parecchi millimetri nel giro di poche ore...quindi quello che dice il nostro amico può essere del tutto possibile, come ha già confermato il Presidente ciao a tutti e grazie G.
  11. qui da noi (ma in tanti altri posti) la spia è considerata l'amanita (di solito phalloides o muscaria , ma anche la pantherina) forse per via del contrasto velenoso/buono...
  12. Concordo con voi per B.aestivalis, anche da noi sono così nei castagneti, specie in quelli un pò bui. Ciao Marika anche per me aestivalis...
  13. l'ho notato anche io la scorsa settimana, in pratica gli unici funghi presenti nel bosco erano i porcini, qualche mazza da tamburo, e qualche sparuta russola, invece ieri sempre un'ottima presenza di porcini e boleti in genere(quest'anno ho visto anche il permagnificus!!!), ma in più diverse specie di amanitaceae (tra cui quel brutto fungo a forma d'uovo giallo e rosso ) russole di ogni genere e cortinari, in questa settimana ogni fazzoletto di terra da queste parti ospita qualche fungo nonostante non piova da tre settimane quasi... secondo me comunque è una questione di fasi di crescita delle varie specie, probabilmente non capita spessissimo perchè non è così frequente una buttata di boleti come quella di quest'anno. non so, mie supposizioni...
  14. è capitata la stessa cosa a un mio amico che mi fece la stessa domanda...dopo qualche ricerca gli ho mostrato una foto della puzzola europea e mi ha confermato essere quella...
  15. guarda così non saprei dirti, ma mi sembrano tutto fuorchè pioppini...dovresti postare nella sezione determinazioni con il maggior numero possibile di indicazioni su odore, eventualmente sapore, habitat ecc...
×
×
  • Create New...

Important Information