Jump to content

Shiitake

Members
  • Content Count

    36
  • Joined

  • Last visited

1 Follower

About Shiitake

  • Rank
    Nuovo Utente
  1. Nonostante la citazione in inglese, che a mio avviso non aggiunge nulla alla discussione, come più volte si è detto, formulare una ipotesi di determinazione da una foto è solo e semplicemente una ipotesi estrapolata dai pochi elementi che si riescono ad intravedere. Io dalle foto riesco a vedere (o meglio mi pare di vedere...) 1. residui di velo ocracei (foto n. 5 e foto n. 3 appena evidenti) 2. presenza di Ozonium (foto n. 4). Messi assieme questi due elementi, anche se insufficienti, istintivamente arrivo a: Coprinus radians e Coprinus xanthothrix ed infine propendo per C.radians. Come vedi nulla di assolutamente certo... solo una ipotesi modicamente ragionata. Carmelo
  2. Ops... sorry, evidentemente ho ripetuto un errore che è presente anche qui: http://www.funghiitaliani.it/index.php?showtopic=17096 Ma non mi dici la tua impressione sulla foto n.4, secondo te quello che si vede è Ozonium o no? Carmelo
  3. Sottogenere Micaceus probabile Coprinus radians Nella foto 4 mi pare di vedere l'Ozonium..
  4. Direi... Inocybe sp calamistrata (?) ma non vedo la colorazione blu/verde alla base del gambo...
  5. Piace anche a me questa ipotesi di Luca e Giò, trovo che sia quella più interessante. Ma la microscopia è stata fatta?? Carmelo
  6. Sarà interessante conoscere l'esito della microscopia anche se la discriminante, mi pare, è solo nella differenza di grandezza delle spore ma di ordine infinitesimale... tienici informati
  7. Bellissime foto che evidenziano, meglio di ogni descrizione, tutti i particolari. Complimeti! Carmelo
  8. Nel genere Ramaria il “complesso fennico” è ….. molto complesso… Io ricordavo di aver letto però in Ramaria fennica var. violacea: apici gialli nei giovani esemplari. Relativamente all’habitat, così come da Massimo segnalato, anche Index fungorum riporta per questa specie Quercus ilex, Quercus cerris. Diciamo che è di sicuro R. fennica… poi è solo una questione di varietà fra quelle dai toni violacei anche perché credo che neanche la microscopia dia molto aiuto nel “complesso fennico”…. vero?
  9. Tronco bulboso, poche le ramificazioni principali che terminano in rami e rametti di colore viola fuliginoso che scuriscono con l’età, crescita sotto latifoglie, credo che possa trattarsi di: Ramaria fennica var. fumigata. Da differenziare con Ramaria fennica var. violacea, anche questa con ramificazioni di colore viola ma con rami più lunghi ed esili, che terminano con punte gialle e per la crescita di quest’ultima sotto conifera. Molto simile a Ramaria fennica var. violacea è: Ramaria fennica var. violaceibrunnea che ha, però, colorazioni più scure. Ma ... sentiamo altri pareri.. Carmelo
  10. Grassieee... infatti la seconda foto che ho messo per il confronto è dell'archivio dove ho visto che tu ne avevi fotografate delle altre proprio con le medesime caratteristiche di quella proposta. Grazie a Gev per la precisazione. Shii
  11. Come sono in sintonia con te??? Caso mai con voi perchè eravamo in due a sostenere S. rugosoannulata, io e Riccio. Per usare le stesse giuste parole in quel caso a me rivolte... "Non date mai un minimo di soddisfazione.... Davanti all'evidenza cerchiamo di essere più determinati e meno possibilisti". :D Ringrazio Riccio per le delucidazioni che sono sempre apprezzate per la loro utilità e approfitto per chiedergli un chiarimento. Io ricordavo che l'epiteto " rugosoannulata " fosse riferito alla zona fibrillata (rugosa) che riveste la parte alta del gambo al di sopra dell'anello ed i cui apici si colorano di scuro per il depositarsi della polvere sporale. Da quello che dici invece è riferito solo all'anello membranoso o ad entrambe le caratteristiche? Grazie Carmelo
×
×
  • Create New...

Important Information