Jump to content

Emanuele85

Members
  • Content Count

    54
  • Joined

  • Last visited

About Emanuele85

  • Rank
    Nuovo Utente
  1. Ok oggi sono tornato a cercarla ma non l'ho ritovata, se troverò altri esemplari posterò le foto che chiedi, grazie.
  2. Questa settimana mi è capitato di fare una passeggiata, non avendo la macchina fotografica con me ho fatto le foto casa, mi spiace. Ho trovato questo fungo ai margini di un sentiero che costeggiava un uliveto in collina, era accompagnato da qualche altro esemplare, tutti di piccole dimensioni e crescevano nello "sporco" vale a dire sotto a dei rovi. Per il periodo di crescita e il colore e forma del cappello mi ricorda calocybe gambosa ma il gambo mi sembra piccolo. Confermate/smentite?? Grazie
  3. Salve a tutti,oggi ho trovato questa orchidea sul monte pisano, versante lucchese. Era in mezzo ad un uliveto a circa 200mt s.l.m., altri fiori presenti erano l'anemone hortensis e l'iris. Un aiuto nella determinazione? Grazie
  4. Ok grazie, devo ancora prendere il libro... per ora mi baso sulle schede online comunque penso sia lui! Ciao e grazie ancora.
  5. Trovato il 23 febbraio nel parco geotermico di Monterotondo marittimo a 700 m s.l.m.. Il geotermismo mantiene il terreno sempre caldo e permette la crescita di specie termofile: infatti le piante che accompagnavano il fungo erano l'erica e la sughera, altrimenti introvabili a queste quote da queste parti. Ciao, a presto.
  6. Per colore e forma mi ricorda un po' Tremella mesenterica ma non sono affatto sicuro, quell'altro minuscolo funghetto bianco ad ombrello a che genere potrebbe appartenere? Grazie
  7. Grazie davvero per la determinazione! Devo dire che questa pinetina la conosco da un mesetto ma mi ha già regalato diverse specie fungine che ho determinato con il vostro aiuto ovviamente! Le specie sono: tremella encephala, Hydnum albidum, Suillus bellini e Cantharellus lutescens Piantina portafortuna.... Mi ha regalato anche tante piante da determinare....tornerò a farmi sentire!
  8. Ho trovato questa pianta in pineta a circa 90 m.s.l.m. nella piana lucchese, verso natale. Nonostante la temperatura fosse qualche grado sotto lo zero era fiorita. La foto non è granchè, comunque grazie da ora a chi contribuirà a dargli un nome
  9. OK, grazie davvero per l'aiuto!! cercando su internet sembra proprio lei. Avevo spulciato un bel pezzo dell'inventario senza trovarla.... mi sembra che manchi. Se servono foto fate sapere, potrei tornare sul posto, sempre che il fungo regga... sono previste gelate e piogge qui....Intanto vi ringrazio ancora per la determinzione.
  10. Trovato in pineta, su un ramo caduto a terra. Di piccole dimensioni, nei giorni precedenti ha piovuto molto.
  11. Ho già riportato la notizia in "spazio associazioni" ma forse qui otterrà una maggiore visibilità per gli interessati. Per coloro che possono essere interessati riporto quanto trovato sul sito www.loschermo.it , cito testualmente tra parentesi quadre []. [LUCCA, 24 dicembre - Quanti sanno che, oltre al più conosciuto aspetto gastronomico, i funghi rivestono in natura una grande importanza per la decomposizione delle sostanze organiche e sono quindi fondamentali per la reintegrazione e il mantenimento degli equilibri del territorio e dell'ambiente? Questo e tanti altri temi saranno al centro del Convegno di ricerca e studio dei funghi ipogei della Lucchesia, organizzato dal Gruppo Micologico M.Danesi di Ponte a Moriano in collaborazione con il Comune, che si terrà alla scuola elementare "A. Manzoni" di Marlia da sabato 26 a mercoledì 30 dicembre. Nutrito il programma della manifestazione, che prevede escursioni sul territorio con cani da ricerca, laboratori di studio e classificazione dei funghi raccolti, relazioni e interventi di studiosi di fama nazionale e internazionale. Ispiratore dell'iniziativa è Lamberto Gori, presidente onorario del Gruppo, autore di numerose pubblicazioni conosciute e apprezzate anche all'estero. Alla passione dello studioso, Lamberto Gori unisce quella civile di chi sottolinea gli aspetti educativi, produttivi e ambientali legati alla salvaguardia dell'insediamento dei tartufi nel loro luogo di origine: "Occorre che tutti questi aspetti siano tenuti presenti nel loro intreccio - precisa Gori - se si vuole che gli studi di micologia e il territorio della Lucchesia abbiano un vero futuro. E' auspicabile l'istituzione di un Ufficio Provinciale che si renda polo di riferimento per le molteplici istanze che provengono da tutti coloro che operano nel settore: tartufai, proprietari dei fondi, commercianti, ristoratori, addetti alla protezione del territorio". Dal Comune di Capannori pieno sostegno alla proposta. "L'iniziativa - dichiarano gli assessori alla cultura, Leana Quilici e alle attività produttive, Maurizio Vellutini -, oltre a rivestire un'importante funzione scientifico-culturale, incontra l'interesse dell'amministrazione, che fa della tutela ambientale connessa alla rivitalizzazione delle economie locali un punto cardine del suo mandato. Ci adopereremo presso gli enti competenti per costruire una sinergia istituzionale a tutela e promozione del territorio provinciale".] Saluti a tutti e buon Natale.
×
×
  • Create New...

Important Information