Jump to content

pepp

Members
  • Content Count

    78
  • Joined

  • Last visited

About pepp

  • Rank
    Nuovo Utente
  1. Auguri di BUONE FESTE a te e alla tua famiglia. Ti divertirai sicuramente a ispezionare il nuovo posto e con il fiuto che hai per le orchidee vedrai che ne troverai delle nuove. BUON NATALE..............peppino............
  2. Beh caro IVE, parlo da ignorante! mi sembra che si stia mescolando il brodo con l'acqua,il fatto che il leccio cresca all'estremo del lago di garda, penso sia dovuto all'influsso termico del lago stesso con l'aiuto del vento che se soffia verso nord porta qualche grado in più da quelle parti. L'impollinazione serve solo a perpetuare la specie, io ho un bonsai di leccio e abito in lomellina (Pavia) è un ambiente a clima continentale, inverni gelidi con temperature anche sotto zero ed estati torride per l'umidità e non ci sono ,che io sappia altri lecci nelle vicinanze, eppure vive benissimo salvo le accortezze verso i bonsai. A parere mio, il leccio ha solo bisogno di una temperatura non troppo drastica, qualche gelata magari di alcune ore le sopporta senza problemi. Se non cresce a Trento forse è perchè in quel posto non c'è l'influsso del lago a mitigare la temperatura ma non per causa dell'impollinazione. Questo è il mio pensiero da ignorante. Saluti .................peppino................
  3. Ho capito ...faccio come Nerone....incendio la città Magari con la corona d'alloro, la cetra e declami anche versi in greco e latino aspettando che finisca di bruciare A parte le battute, se realmente funziona come sistema empirico è una buona cosa e bisogna segnarselo, la cocciniglia è una brutta bestia. Saluti ...........peppino..............
  4. orca vedo adesso e questi hanno pure dato da mangiare funghi al figlio di 20 mesi e sta "bene"? mah ... Ma.......... secondo me hanno mangiato chiodini vecchi (armillaia) e mal cucinati altrimenti il bambino e la nonna sarebbero nelle condizioni peggiori (trattative con LUI) Che poi la stampa si diverta a dare nomi ai vari funghi senza capirci niente è cosa nota. Fosse stata Amanita phalliodes il bambino e la persona anziana sarebbero state le prime a soccombere. Magari ci fosse una divulgazione seria da parte della stampa che, per fare pagina si attacca al senzazionalismo senza sapere un gran che. La pubblica opinione segue quanto la stampa e la televisione dice, ma in realtà non riesce a capire niente e continua con i vecchi sistemi empirici (aglio .........argento .....e.....che....so ....altro. Ci fosse un poco più di responsabilità da parte dei divulgatori e forse ci sarebbe qualche intossicato o peggio avvelenato in meno!!!!!!!!!!!! ...............peppino...........
  5. Grazie Marika per i consigli. .............peppino.........
  6. Oltre al classico secco come si possono conservare le trombette da morto in modo da poterle usare per sughi e risotti nel periodo invernale? Grazie a tutti per i consigli ....Peppino....
  7. è molto pericoloso... vi possono essere malattie che restano in incubazione nel nostro organismo anche per molti anni prima di manifestarsi con sintomi clinici!!!!! Oddio Massimo allora mi resta poco da vivere da quando sono bambina mangio tutto crudo: carne, pesce, funghi, molluschi e verdura, pensa che eravamo piccoli e si cavava le carote e i finocchi dalla terra, si scrollavano un pò, una passata nel vecchio bidone di acqua piovana e si mangiavano nel campo direttamente, eppure dopo 50tanni sono ancora qui, mai avuto problemi di fegato, transaminasi a posto, epatite non so cosa sia, si vede che sviluppo degli anticorpi corazzati oppure sarà xchè non sono figlia degli omogeneizzati? Evidentemente non tutti gli individui sono uguali Marika Dici bene Marica. Quando eravamo bambini si mangiava di tutto senza troppi problemi. Io sono figlio do contadini e ai miei tempi(60 e qualche anno fa) non esistevano tutte le strutture attuali per i bambini e si cresceva in cortile oppure sull'aia dove guarda caso ci razzolavano anche le galline e, sono sicuro che qualche cacca di gallina me la sono gustata. Dico questo perchè ho visto mio fratello più giovane che lo faceva, e chissà quanti nei primi anni del dopoguerra e che vivevano in campagna l'avranno fatto senza saperlo . Se oggi succede un particolare del genere, di sicuro quel povero bambino sarebbe sottoposto ad una lavanda gastrica d'urgenza seguita da una profilassi anti non so che cosa e mantenuto sotto osservazione per chissà quanto tempo. Noi mangiavamo qualsiasi verdura che cresceva nell'orto senza troppi problemi per la pulizia, bastava un strofinata e una sciacquata e buon appetito........ quante carote ho mangiato..............e quando avevi sete qualsiasi sorgente era ottima anche se ci navigava qualche larva di libellula, bastava scacciarla. Le allergie quasi non esistevano, o meglio erano molto ridotte. Oggi non fai in tempo a nascere e già ne hai qualcuna. Sarà per via della alimentazione forzata che le varie industrie conserviere in maniera velata ci impongono? Noi gli anticorpi ce li creavamo un poco per volta crescendo, oggi con una piccola vaccinazione............ Ma sono convinto che è meglio lasciare fare alla natura che per queste cose ne sa più di noi. Al giorno d'oggi esistono ben poche realtà dove è possibile alimentarsi con prodotti genuini(anche i biologici sono nella lista dei dubbi vedi le acque per le irrigazioni quanto prodotto chimico contengono dal momento che non è potabile) E' fuori dubbio che una certa attenzione all'igiene e alle procedure è necessaria altrimenti davvero si rischia la pelle ma questa attenzione si usava anche prima che la ricerca moderna fosse giunta a scoprire tutti questi batteri e tossine e agenti patogeni vari. Io penso che sia giusto fare molta attenzione nel preparare conserve e conservati vari ma non mettiamoci a gridare Al Lupo Al Lupo, sarebbe un fatto controproducente. Chiaramente non è rivolto a te cara Marika che mi sembra di capire che sei ben attenta a questi problemi. Saluti a tutti..........peppino..............
  8. Suvvia ....LORD.....è una LEDY....diamogli tempo, sono certo che troverà la soluzione ai problemi. Coraggio Dalia....................... guarda sempre il lato positivo. ......................peppino...................
  9. Benvenuta Dilia.........non sei la sola che spreca quasi 250MB per non risolvere niente con una nigritella.E ho una NIKON coolpix5400 ma con le nigritelle diventa un mulo non ne vuole sapere. Porta pazienza e vedrai che in seguito otterrai il meglio del meglio. Benvenuta......................peppino.................
  10. Beati voi che avete tutto questo ben di dio............. Belle foto che mi infondono un poco di sana invidia. Complimenti ....................peppino..................
  11. Complimenti Luciano per il tuo libro. ..............peppino.............. P.S. Dove e come si può reperire questo libro?
  12. Infatti, Giacomino, li vicino( un centinaio di mt)c'era Gymnadenia conopsea, Nigritella rhellicani, Pseudorchis albida e dactylorhiza fuchsii. E' stata una passeggiata che ne è valsa la pena. Saluti di nuovo.........peppino............
  13. Grazie a voi: Giacomino e Harrisuist. per la determinazione. infatti è stato un caso l'averla vista tanto era piccola. Comunque per me è stata una grande soddisfazione in quanto è la prima volta che la incontro. mi auguro di vederla e fotografarla in miglori condizioni. Grazie di nuovo................peppino..............
×
×
  • Create New...

Important Information