Jump to content

lidone

Members
  • Content Count

    677
  • Joined

  • Last visited

3 Followers

About lidone

  • Rank
    Utente Full
  1. Sembrebbero "Macrolepiota procera"; è possibile saperlo con certezza?
  2. Gli uccelli se ne nutrono, spargendo i semi, ma anche delle bacche dell'agrifoglio e d'altre: riserva di cibo per gli stanziali........Se ne fanno marmellate?Il legno è otti
  3. Ottimi i frutti... Non sapevo fossero commestibili.
  4. Ottimi i frutti... Questa non la spevo che sapore hanno? Pianta stupenda, molto longeva. fa compagnia all'agrifoglio.
  5. Anemone hortensis - Anemone fior-stella

    suppongo

  6. in Sardegna esistono due categorie di piante, quelle utili o fastidiosissime e quelle che non sono state considerate nè utili nè fastidiose, alla prima categoria è stato dato un nome, le altre sono rimaste anonime; mi sa che l'eliotropio fa parte proprio di quest'ultima categoria o, almeno, io, non l'ho mai sentita nominare! leggevo in rete che il nome comune sardo di quella specie è "Erba de soli" Nicola Sarà, in qualche luogo, forse, viene chiamata così. Come diceva GB, di ciò che non è ne utile ne dannoso e considerato di poca importanza, non ci è stato tramandato nome preciso; vengono chiamate genericamente: erba, fiore,...... con qualche somiglianza che varia da paese a paese.
  7. Poverina! Direi di no. Che dimensioni ha? E' una pianta d'alto fusto?
  8. Sedum telephium subsp. maximum ora viene classificato Hylotelephium maximum..........così ho letto,perciò se così fosse stiamo parlando della stessa pianta. A proposito anch'io ho una pianta simile da tanti anni in vaso.Curiosità l'ho divisa da un'altra pianta in vaso che si trovava nel cimitero di Catanzaro. Se è veramente la pianta che veniva utilizzata nella medicina tradizionale, dovrei trovarla spontanea o, perlomeno, naturalizzata da tempi antichi, cercherò ulteriori informazioni. Catanzaro mi convince poco, sarebbe molto più convincente la Toscana. Aspetterò di vederne il fiore.
  9. Non ti sembri strano, Marika! tenuti al sole, i rametti che ho preso, hanno perso la venatura sulla foglia. Poichè è presente in Sardegna, propendo per il Hylotelephium maximum , le presunte proprietà medicinali, potrebbero andar bene! Sono cosciente che non è questo il sistema giusto per classificare una pianta:mellow: che cosa dice il Pignatti in proposito? Che cosa dovrei guardare? Spero di riuscire ad immortalarne il fiore, forse dà maggiori indicazioni. Grazie!
  10. OK Sedum telephium subsp. maximum, che in Sardegna non è spontaneo. Ipotizzando una introduzione del Sedum telephium subsp. maximum per scopi terapeutici, niente è impossibile, ti risulta una qualche proprietà cicatrizzante e/o disinfettante delle foglie fresche del sedum? Da un studio della Sezione di Biologia Farmaceutica, Dipartimento di Scienze Ambientali, Università degli Studi di Siena, sembrerebbe di sì: In fondo, anche patate, pomodori e fico d'india, sono piantr importate. Sarà stato coltivato nei giardini, o alla finestra tra i vasi di basilico? Comunque, anche se se ne è perso l'uso, dovrebbe essere più diffuso.
  11. Hylotelephium spectabile ( Sedum spectabile) quale dei due nomi? Sedum, ecco perchè non mi era nuovo! Ecco perchè sapevo avrebbe avuto dei piccoli fiorellini rosa-bianco! Diversi sedum, sono spontanei in Sardegna. Ma, questo? Mi hanno parlato di alcune sue proprietà medicinali............. Se non si trova spontaneo, è una bufala! PS: Si, Marika, lo possiedo. Se riesce a superare le gelate, ha dei bei fiori rosso-vermiglio in pieno inverno. In mancanza d'altro, è sempre un piacere!
  12. Mi si dice che questa pianta, coltivata in vaso, sia una spontanea. <_<Spontanea dove? Mi si può dare una mano per individuarla? Almeno qualche indicazione su cosa cercare. Grazie!
  13. Figurati io di funghi Tutti quelli che immortalo, sembrano essere velenosi! Però, mi piace saperne il nome.
  14. Rosa canina dopo un temporale. Comune? Abbastanza, in questa stagione.
×
×
  • Create New...

Important Information