Jump to content

Thymus capitatus (L.) Hofmanns. & Link.


Guest
 Share

Recommended Posts

Thymus capitatus (L.) Hofmanns. & Link. (1809)

Sinonimi
Satureja capitata L. (1753)
Coridothymus capitatus (L.) Rchb.f. (1857)
Origanum capitatum (L.) Kuntze (1891)
Thymbra capitata (L.) Cav. (1803)


Tassonomia
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae

Nome italiano

Timo arbustivo

Etimologia
Il nome del genere deriva dal greco θύμον (thýmon), termine che già Teofrasto (371 a.C.- 287 a.C.) impiegava per indicare queste piante, descritte come molto profumate e pertanto impiegate per emanare effluvi aromatici durante i sacrifici.
L'epiteto specifico, capitatus, è aggettivo latino = munito di testa; deriva dal latino
cáput, cápitis = testa; in riferimento alla inflorescenza a capolino.

Descrizione
Ha rami legnosi con corteccia biancastra. Le foglie sono molto fitte, con ghiandole puntiformi, carenate ed alquanto revolute sui margini. Le infiorescenze sono ovoidali e la corolla è roseo purpurea. La parte superiore del calice è tipicamente piatta. 

Periodo di fioritura, presenza, distribuzione in altezza

495214604_CARTINAinBIANCO-Copia(4).jpg.e75bc6872539b4b969e7904145a45bab.jpg

Proprietà medicinali
Le foglie contengono un olio essenziale con proprietà antisettiche, disinfettanti e deodoranti. L'olio essenziale non può essere usato in aromaterapia perché è irritante per le mucose. Le foglie sono talvolta utilizzate per preparare una specie di tè.

Tutti i trattamenti farmacologici e sanitari devono sempre essere eseguiti sotto stretto e diretto controllo medico.

Note
Questo piccolo arbusto è diffuso nelle zone più aride dell'area mediterranea, soprattutto orientale. Costituisce estese cenosi, nelle quali di solito è la specie dominante. Spesso è associato a piante xerofile e a piccoli arbusti. Il territorio locale, dopo secoli di disboscamenti, agricoltura intensiva, pascolo, incendi, si è fortemente depauperato di quelle specie che costituivano la flora originaria. Questa specie, in particolare, è diventata molto rara.
Molto apprezzato è il miele di timo, già noto nell'antichità e citato da poeti greci e latini.

Thymus capitatus (L.) Hofmanns. & Link. (1809)

post-3373-1132820178.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • Alessandro F changed the title to Thymus capitatus (L.) Hofmanns. & Link.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy