Jump to content
Sign in to follow this  
Guest

Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl.*

Recommended Posts

Guest

Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl.

Sternbergia da G.B. Sternberg (1761-1838), botanico boemo.

Lutea (= gialla) per il colore dei fiori.

 

Nome italiano: Zafferanastro giallo

Nome inglese: Winter-daffodil

 

SISTEMATICA

Regno: Plantae

Sottoregno: Tracheobionta - Piante vascolari

Superdivisione: Spermatophyta - Piante con semi

Divisione: Magnoliophyta - Piante con fiori

Classe: Liliopsida (Monocotiledoni)

Sottoclasse: Liliidae

Ordine: Liliales Perleb, Lehrb. Naturgesch. Pflanzenr.: 129. Sep-Oct 1826 (Liliaceae).

Famiglia: Amaryllidaceae J. St.-Hil., Expos. Fam. Nat. 1: 134. Feb-Apr 1805 (Amarillydeae), nom. cons.

Genere: Sternbergia

Specie: Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl. Syst. veg. 2:57. 1825

 

DESCRIZIONE:

Tipo: pianta perenne bulbosa

Altezza (min./max) 12-22 cm.

Fusto: ben sviluppato, eretto, semplice

Bulbo: piriforme, con tuniche bruno-nerastre

Foglie: lineari, ottuse, che si sviluppano insieme con i fiori

Fiore: unico, giallo-dorato, con spata membranosa

Perigonio: con tubo molto corto (lungo 6-8 mm.) e con 6 tepali spatolati disposti in due serie

Stami: 6 con antere aranciate

Ovario: infero, triloculare

Frutto: obovoide 1-1,5 cm.

 

ALTRE INFORMAZIONI:

Forma biologica: G bulb - Geofite bulbose (Geofite = Piante generalmente erbacee che persistono in inverno per la presenza di organi posti sotto il suolo)

Periodo di fioritura: IX-X

Altitudine: 0/1200 m.

Regioni in cui è presente: LOM PIE LIG EMI TOS MAR UMB LAZ ABR MOL CAM PUG BAS CAL SIC SAR

Frequenza al Nord: Rara

Frequenza al Centro: Rara

Frequenza al Sud: Rara

Frequenza nelle Isole: Rara

Habitat: prati aridi, boscaglie.

Corologia: Medit.-Mont.

Note: Per i suoi splendidi fiori è spesso coltivata nei giardini.

 

Il genere Sternbergia comprende una dozzina di specie erbacee bulbose presenti nell'Europa meridionale, nel Medio Oriente, nel Caucaso e nella Persia.

I fiori sono simili a quelli del genere Crocus, però l'ovario è infero.

 

In Italia sono presenti:

1)Sternbergia colchiciflora W. et K. (Zafferanastro appenninico) - G bulb - Fiorit.: IX-X - Diffus.: It.C.M.I.

2)Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl. (Zafferanastro giallo) - G bulb - Fiorit.: IX-X - Diffus.: It.(S.)(C.)M.I.

 

 

Bibliografia:

AA.VV. - Dizionario di Botanica - Rizzoli Editore - Milano 1984

Mathew, B. 1983. A review of the genus Sternbergia

Morales, R. & J. Castillo. 2004. El género Sternbergia (Amaryllidaceae) el la Peninsula Ibérica. Anales Jard. Bot. Madrid 61:123–127.

Pignatti S. - Flora d'Italia (3 voll.)- Edagricole - Bologna 1982

Polunin O. - Guida ai fiori d'Europa - Zanichelli - Bologna 1974

Tutin, T. G. et al., eds. 1964–1980. Flora europaea

Walters, S. M. et al., eds. 1986–. European garden flora

Zangheri P. - Flora Italica (2 voll.) - Cedam - Padova 1976

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl.

Le seguenti foto sono state scattate il giorno 23/9/2006 in un prato nei pressi di Manfredonia (FG)

post-3373-1159166161.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl.

In verde più chiaro le regioni dove la specie è subspontanea.

post-3373-1159166307.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl.

Questa specie è presente alla periferia di Manfredonia, ma solo in una zona circoscritta.

post-3373-1160387902.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sternbergia lutea (L.) Ker-Gawl.

Eccola vicino all'immancabile fico d'India.

post-3373-1160388044.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information