Jump to content
Sign in to follow this  
Guest

Citrus sinensis (L.) Osbeck*

Recommended Posts

Guest

Citrus sinensis (L.) Osbeck

Citrus = cedro (dal latino)

Sinensis = cinese (dal latino medievale Sina = Cina)

 

Sinonimi:

Citrus aurantium var. sinensis L.

Citrus sinensis var. dulcis Pers. (incl.)

 

Nome italiano: Arancio

Nome inglese: Sweet orange

 

SISTEMATICA

Regno: Plantae

Sottoregno: Tracheobionta - Piante vascolari

Superdivisione: Spermatophyta - Piante con semi

Divisione: Magnoliophyta (Angiospermae) - Piante con fiori

Classe: Magnoliopsida Brongn., Enum. Pl. Mus. Paris: xxvi, 95. 12 Aug 1843 (Magnolineae).

Ordine: Sapindales Dumort., Anal. Fam. Pl.: 43. 1829 (Sapindarieae).

Famiglia: Rutaceae Durande, Notions Elém. Bot.: 284. Feb-Aug 1782 (Rutae), nom. cons.

Genere: Citrus L. (1753)

Specie: Citrus sinensis (L.) Osbeck Reise Ostindien 250. 1765

 

DESCRIZIONE:

Tipo: Albero sempreverde

Altezza (min./max) 2-6 m.

Foglie: intere, ovali, appuntite, coriacee e persistenti, con picciuolo alato

Fiori: bianchi, a grappoli, molto profumati; i petali sono 5, i sepali 5, gli stami 10 e l’ovario è supero

Frutto: esperidio globoso, di colore giallo-aranciato, con polpa succosa e dolce

 

ALTRE INFORMAZIONI:

Forma biologica: P scap - Fanerofite scapose (Fanerofite = Alberi o arbusti le cui gemme persistono nell'inverno e sono poste sopra il suolo, ad una altezza non inferiore a 50 cm.)

Periodo di fioritura: IV-X

Altitudine: 0/600 m.

Regioni in cui è presente: CAM PUG BAS CAL SIC SAR

Frequenza al Nord: -

Frequenza al Centro: -

Frequenza al Sud: Comune

Frequenza nelle Isole: Comune

Tipo corologico: Cina (?).

 

Coltivazione: Teme il freddo. Si innesta di solito su arancio amaro, più resistente alla gommosi e alle altre malattie. L’umidità stagnante può ostacolare la crescita.

 

Proprietà medicinali: la scorza ha proprietà lassative, mentre le foglie e i fiori sono antispasmodici.

 

Note: L’arancio è intensamente coltivato nelle zone a clima temperato-caldo o subtropicale per la produzione dei frutti, che possono essere consumati freschi o utilizzati per la produzione di confetture e succhi. Si raccolgono anche i fiori (zàgare), molto profumati, da cui si estraggono delle essenze (ad es. i neroli). Si conoscono decine di varietà di frutti, a polpa bionda o sanguigna.

Coltivato sin dall’antichità in Cina, fu introdotto in Europa nel 1520 dai portoghesi e si diffuse soprattutto in Spagna e in Sicilia.

 

Il genere Citrus comprende una decina di specie arboree o arbustacee, talvolta spinose, originarie dell’Asia tropicale o subtropicale.

In Italia sono presenti:

1) Citrus deliciosa Ten. (Mandarino) - P scap - III-VI - It.M.Is.

2) Citrus limon (L.) Burm.F. (Limone) - P scap - IV-X - It.S.M.Is.

3) Citrus sinensis (L.) Osbeck (Arancio) - P scap - IV-X - It.M.Is.

4) Citrus trifoliata L. (Egle) - P caesp - V - It.S.

 

Bibliografia:

AA.VV. - Dizionario di Botanica - Rizzoli Editore - Milano 1984

Pignatti S. - Flora d'Italia (3 voll.)- Edagricole - Bologna 1982

Polunin O. - Guida ai fiori d'Europa - Zanichelli - Bologna 1974

Zangheri P. - Flora Italica (2 voll.) - Cedam - Padova 1976

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Citrus sinensis (L.) Osbeck

 

Mi mancano le foto dei fiori.

Gli amici siciliani possono darmi un aiuto.

post-3373-1164447775.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information