Vai al contenuto

Recommended Posts

Ciao Massimo,

alcune cose vorrei chiederti:

le lamelle lacrimavano? perchè sembra di no ed allora è necessario cambiare direzione, ma quei basidioli sei sicuro che non siano cheilo? ed inoltre quando citi la sinonimia dovresti citare i sensu perchè è considerato sinonimo sia di Hebeloma velutipes, sia di Hebeloma circinans e per alcuni è correlato ad Hebeloma crustuliniforme e lo stesso Hebeloma leucosarx è per Alcuni sinonimo di Hebeloma velutipes Bruchet.

Le cose facili in Micologia non esistono, anzi "la Micologia è la scuola del dubbio"

Riccio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Massimo,

alcune cose vorrei chiederti:

le lamelle lacrimavano? perchè sembra di no ed allora è necessario cambiare direzione, ma quei basidioli sei sicuro che non siano cheilo? ed inoltre quando citi la sinonimia dovresti citare i sensu perchè è considerato sinonimo sia di Hebeloma velutipes, sia di Hebeloma circinans e per alcuni è correlato ad Hebeloma crustuliniforme e lo stesso Hebeloma leucosarx è per Alcuni sinonimo di Hebeloma velutipes Bruchet.

Le cose facili in Micologia non esistono, anzi "la Micologia è la scuola del dubbio"

Riccio

 

Ciao Antonio, ti aspettavo :D hai ragione quando dici che la micologia è la scuola del dubbio,d'altronde non lo avrei messo in " funghi da determinare " se ne ero convinto.

é un fungo che incontro sempre in questo periodo sotto alcuni cedri e mi interessa verificare l'esatta collocazione.

Ho notato anchio che apparentemente non ci sia nessuna lacrimazione ma considera che di notte la brina congela i carporfori.....

i basidioli....ma cheilo così abbondanti ( ve ne erano moltissimi sul filo lamellare) e di così piccole dimensioni non mi tornano e i cistidi che ho poi postato mi rientrano nello standar come dimensioni e forma.

si, concordo per la sinonimia e sopratutto x la considerazione x H. velutipes ma questa non è una " scheda " vera e propria, è solo uno spunto per la discussione :)

se hai tempo ti sarei grato se mi dai le tue impressioni e i preziosi suggerimenti.

:bye: Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altri vetrini, stavolta in Melzer spore non destrinoidi ( caratteristica x H. leucosarx ) e l'assenza di essudazione ( goccioline ) , riferendomi alle misure rilevate nell'osservazione precedente il " cambio di direzione " mi porta a H. hiemale

 

qualche commento o altra idea ?

:bye: Massimo

post-2286-1166922158.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ciao Massi,

sinceramente anche a me i basidioli sembrano cheilo... comunque direi che l'ipotesi hiemale è abbastanza condivisibile.. la non o bassa destrinoidia esclude la tua prima ipotesi e mette in gioco la specie da te citata!

Anche le colorazioni pileiche depongono a tuo favore! :D

 

Sarebbe interessante vedere bene quei cheilo, soprattutto se subito sotto l'apice clavato, ci siano pareti spesse! :D

 

Altra cosa... il colore dell'exsiccatum! nella specie da te indicata rimarrebbe chiaro, a differenza di altre specie che acquistano un colore marrone più o meno scuro! :D

 

:bye: Matte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Massi,

sinceramente anche a me i basidioli sembrano cheilo... comunque direi che l'ipotesi hiemale è abbastanza condivisibile.. la non o bassa destrinoidia esclude la tua prima ipotesi e mette in gioco la specie da te citata!

Anche le colorazioni pileiche depongono a tuo favore! :D

 

Sarebbe interessante vedere bene quei cheilo, soprattutto se subito sotto l'apice clavato, ci siano pareti spesse! :D

 

Altra cosa... il colore dell'exsiccatum! nella specie da te indicata rimarrebbe chiaro, a differenza di altre specie che acquistano un colore marrone più o meno scuro! :D

 

:bye: Matte

ciao Matteo, si, mi sono convinto anchio che sono cheilo :) il tuo ragionamento fila liscio :D

l'exiccatum, :art00013: , nota dolente, le gelate , uniche in pianura, nei giorni antecedenti la raccolta avevano compromesso i carporfire e relativa possibilità dell'exicata, la muffa aveva preso il sopravvento e così non li ho conservati....Proverò domani a vedere se hanno fruttificato ancora dato le miti temperature.

Aproposito, sono stati trovati diversi esemplari di Entoloma saundersii, verranno postate da Porcinik, autore del ritrovamento, nella rete nazionale......

Devo dire che non è certo una novità, infatti già altre volte ho notato in passato fruttificazioni a gennaio, da qui , penso, il taxa affibiatoli tempo fa di E. saundersii var. hiemale :D

:bye: Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information