Jump to content

Dactylorhiza maculata subsp. maculata


Guest
 Share

Recommended Posts

Brunello,

 

Non ti attribuivo certo un "secondo pensiero" teso a ricoprirti di fama e onori! :194: Ti conosco come persona seria e onesta e non certo in cerca di effimere glorie, e siccome il problema "maculata/fuchsii" e' stato spesso discusso, anche io mi pongo dubbi e mi piace ragionarci. Come ho detto, se effettivamente la somiglianza e' cosi' grande, mi domando come mai fior di botanici hanno affermato che la specie nominale non raggiunge il nostro paese, dove secondo me non e' difficile incontrare esemplari come quello che hai fotografato, in cui il lobo centrale del labello e' molto ridotto, anche se effettivamente e' piu' comune l'altra forma con il labello chiaramente diviso.

Se poi la conta dei comosomi effettivamente fosse una caratteristica certa, sarebbe semplice (almeno in teoria) determinare una volta per tutte se D. maculata subsp. maculata sia presente in Italia oppure no, basterebbe verificare prendendo materiale da esemplari come quelli che hai fotografato tu.

 

FG

Link to comment
Share on other sites

Cari amici,

riporto un'altra posizione, quella del Prof.Rossi, che in qualche modo dà delle risposte a Franco.

" Lo scenario che si va delineando è quello di un'unica specie ( Dactylorhiza maculata), caratterizzata da due cariotipi( uno solo dei quali rappresentato largamente in Italia) ( 2n=40) con morfotipi tutto sommato non molto diversi tra loro ai quali potrebbe essere attribuito il rango di varietà o al massimo di sottospecie."

Da quel che capisco anche con il numero cromosomico non se ne esce.

Un caro saluto

Brunello

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information