Gruppo Botanico AMINT

Cytisus scoparius (L.) Link subsp. scoparius

14 risposte in questa discussione

Cytisus scoparius (L.) Link subsp. scoparius

 

Tassonomia

Ordine Fabales

Famiglia Fabaceae

 

Foto e Descrizioni

Arbusto perenne caducifoglio alto fino a 150 cm, ha la base semilegnosa, molto ramificato con rami a costolature evidenti, glabrescenti o con peli larghi, patenti ed eretti in quelli giovani; le foglie sono quasi glabre superiormente e pelose sulla faccia inferiore, le foglie dei rami giovani sono singole su di un corto picciolo, quelle dei rami più vecchi sono trifogliate, oblanceolate, su un picciolo più lungo e la foglia centrale è un po' più larga di quelle laterali. I fiori sono disposti lungo i rami dell'anno precedente su di un corto picciolo, sono di colore giallo con lo stendardo leggermente smarginato all'apice, a volte con una leggera tacca e rotondo alla base, le ali sono oblunghe e glabre, la chiglia è subfalcata e puberulenta al margine inferiore e auricolata. Ha 4 stami larghi, 1 mediano e 5 corti, quelli larghi e 1 dei corti hanno le antere dorsifisse, il mediano e 4 dei corti hanno le antere basifisse, uno stilo. Il frutto è un baccello piano ciliato ai margini contenente fino a 13 semi marroncini con lo strofiolo bianco (parte carnosa del seme). Fiorisce da maggio a giugno, da 0 a 1400 m s.l.m., nei sentieri ai margini boschivi, garighe, su suoli percorsi dal fuoco e pinete, su tutti i tipi di substrato. Presente in tutta Italia ad esclusione di Veneto e Puglia, naturalizzato in Friuli Venezia Giulia.

 

Regione Lazio, Marzo 2007, foto di Mauro Cittadini.

 

post-127-1174237723.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cytisus scoparius (L.) Link subsp. scoparius, Regione Marche, Agosto 2008, foto di Pietro Curti.

 

Particolare delle costolature dei fusti.

 

post-4-1218232009.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti