Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'gyrophila lurida'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Associazione Micologica Italiana Naturalistica Telematica - A.M.I.N.T.
    • A.M.I.N.T. La nostra Associazione Micologica
    • Raduni e Manifestazioni A.M.I.N.T.
    • Nuclei Territoriali AMINT
  • C.S. AMINT - Area Riservata Micologica
  • Discussioni Micologiche
    • Foto Funghi trovati divisi per Anno di Competenza
  • Didattica Micologica
    • Legge 124/2017 - Art.1 commi 125-129
  • Archivio Micologico Generale Fotografico
    • Indice dei contenuti
    • Novità!
    • Funghi Commestibili
    • Funghi Velenosi
    • Funghi Non Commestibili o Sospetti
  • C.S. AMINT - Area Riservata Botanica
  • Discussioni Botaniche
    • Novità!
    • Schede di Alberi e Arbusti
    • Schede delle erbe, piante e fiori spontanei
    • Flora Mediterranea
    • Un Fiore alla volta di Giorgio Venturini
  • Orchidee Italiane
    • Collaborazioni
    • Forum G.I.R.O.S.
    • Galleria Fotografica AMINT delle Orchidee Italiane
    • Segnalazione Ritrovamenti delle Orchidee nelle Regioni Italiane
    • Schede delle Orchidee Italiane
    • Schede Fotografiche degli Ibridi di Orchidee
    • Schede Fotografiche dei Lusus di orchidee
  • Zoologia

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Residenza


Interessi

Found 1 result

  1. Tricholoma luridum (Schaeff. : Fr.) P. Kumm. 1871 Tassonomia Divisione Basidiomycota Classe Basidiomycetes Ordine Agaricales Famiglia Tricholomataceae Genere Tricholoma Sezione Equestria Sottosezione Parafucata Sinonimi Gyrophila lurida (Schaeff. : Fr.) Quél. 1886 Etimologia Tricholoma: da thrix-trichos = capello, pelo, per la struttura della cuticola. L'epiteto luridum proviene dal latino luridus, a , um, = lurido, livido, riferito al colore del cappello. Cappello Si presenta con aspetto robusto, da 5 a 10 cm di diametro, di forma inizialmente conico-campanulata, poi convessa, infine appianata, margine irregolare, lobato, ondulato, poco involuto, disteso a maturità, sovente fessurato. Cuticola asciutta, con fibrille in senso radiale, di colore bruno-grigiastro, bruno-oliva-grigiastro, oliva-ocraceo-fulvastro, con sfumature grigiastre. Imenoforo Lamelle mediamente spaziate, smarginate, sinuose, con presenza di lamellule di diversa lunghezza, di colore bianco sporco, giallo-grigiastre, con la vecchiaia grigio cenere. Il filo è irregolare, ondulato, non seghettato. Gambo Cilindrico, robusto, carnoso, leggermente rastremato e ricurvo verso la base, pieno, poi fistoloso. Di colore bianco-grigiastro, grigio-giallastro, fibrilloso, scurisce dove manipolato. Carne Soda e compatta, grigia, leggermente arrossante nella parte inferiore del gambo, emana un odore complesso di farina-cetriolo, all’assaggio è dolciastra. Habitat Cresce in autunno in boschi di conifera, predilige le abetaie. Microscopia Spore ellissoidali, 9,4-12,1 × 6,2-7,3 µm; Q = 1,4-1,7, Qm = 1,5, con apicolo poco pronunciato, alcune con grossa guttula centrale. Basidi monosporici, bisporici e tetrasporici, banali, con sterigmi lunghi e robusti, soprattutto i monosporici, senza GAF alla base dei basidioli. Commestibilità e Tossicità Non accertata. Specie simili Tricholoma sejunctum (Sowerby : Fr.) Quél. e la sua varietà coniferarum Bon, sono abbastanza simili nel portamento, soprattutto quest’ultimo che condivide l’aspetto generale e l’habitat di abetaia. Le differenze possono essere individuate nella lamelle luride, grigiastre e nelle spore di dimensione maggiori di almeno 2 µm di Tricholoma luridum, rispetto alle specie del gruppo sejunctum. Bibliografia RIVA, A., 1988. Tricholoma (Fr.) Staude. Fungi Europæi. Vol. 3. RIVA, A., 2003. Tricholoma (Fr.) Staude Supplemento. Fungi Europaei. Vol. 3A. Scheda di proprietà AMINT realizzata da Mario Iannotti e Tomaso Lezzi - Approvata e Revisionata dal CLR Micologico di AMINT. Regione Abruzzo; Settembre 2018; Legit Alessio Micucci; Foto e microscopia di Mario Iannotti. Microscopia Spore ellissoidali, 9,4-12,1 × 6,2-7,3 µm; Q = 1,4-1,7, Qm = 1,5, con apicolo poco pronunciato, alcune con grossa guttula centrale. Osservazioni in Rosso Congo a 1000×. Basidi monosporici, bisporici e tetrasporici, banali, con sterigmi lunghi e robusti, soprattutto i monosporici, senza GAF alla base dei basidioli. Osservazione in Rosso Congo a 400×. Osservazione in Rosso Congo a 1000×.
×
×
  • Create New...

Important Information