Vai al contenuto

Recommended Posts

Hygrocybe conica var. conica (Schaeffer: Fries) P. Kummer

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Hygrophoraceae
Genere Hygrocybe
Sottogenere Hygrocybe
Sezione Nigrescentes

Nome inglese
Waxcaps = Cappelli di cera.

Sinonimi
Agaricus conicus Schaeff.; Agaricus tristis Pers.; Hygrocybe tristis (Pers.) F.Møller; Hygrophorus tristis (Pers.) Bres.; Hygrophorus conicus(Schaeff.:Fr.); Godfrinia conica (Schaeff. :Fr.) Maire; Hygrocybe pseudoconica J.E.Lange; Hygrocybe riparia Kreisel; Hygrocybe conica var. tetrasporaKreisel; Hygrocybe conica var. conica forma pseudoconica (J.E.Lange) Arnold; Hygrocybe conica var. minor Monthoux & Röllin.; Hygrophorus conicopalustris R. Haller.; Hygrocybe conica var. conicopalustris (R.Haller) ex Arnolds.
Hygrophorus nigrescens ss. auct. (non Quelet) è dichiarato nomen erratum così come Hygrocybe nigrescens ss. auct.

Etimologia
Hygrocybe: dal greco hygros (umido) e kybe (testa) = testa umida.
conica: dal latino = conica, per la forma del cappello.

Cappello
Dimensioni estremamente variabili da 7 a 70 mm ed oltre, da conico acuto ad ottuso a piano, ma sempre con umbone, con margine eccedente, lobato o frastagliato talvolta striato;
superficie pileica liscia, fibrillosa, più o meno viscida con tempo umido. Colori molto variabili in funzione dell'umidità e dell'età, da giallo a giallo olivastro, arancio, rosso.Talvolta non c'è traccia di rosso.

Imenoforo
Lamelle normalmente libere, adnate, più o meno fitte, sottili e ventricose, bordo spesso seghettato da bianco giallo chiaro ad arancio, grigio verdastro con macchie nerastre, spesso viranti al nerastro al tocco o allo sfregamento.

Gambo
20-130 × 4-10 mm, cilindrico, fistoloso, più sottile in alto; la superficie è striata, viscida poi asciutta, lucente, ricoperta da fibrille nerastre e con striature giallastre; la base è biancastra, soprattutto nella parte infissa nel terreno. Annerisce al tocco e alla frattura, diventando prima grigio cenere e poi nerastro con l' essiccazione.

Carne
Colore giallognolo-grigiastro-verdognolo, esile e trasparente. Il gambo è di consistenza stopposa.
L'odore ed il sapore non sono significativi.

Habitat
Ubiquitario, generalmente prati, talvolta su terreni sabbiosi o argillosi e raramente nei boschi, fino a quote elevate (2000 m s.l.m.).

Microscopia
Spore: variabili, 8-14 × 4,5-7,5 µm ellittiche-ovoidali, cilindriche, lisce.
Basidi: 25-45 × 7-12 µm claviformi, bi-tetrasporici, con sterigmi 4-5 µm.
Epicute: una cute, con ife disposte radialmente, diametro 4-12 µm.

Commestibilità o Tossicità
È una delle poche Hygrophoraceae certamente tossica

Somiglianze e Varietà
Specie dai caratteri estremamente variabili, sono ormai considerate tutte da ricondurre alla forma tipo
- var. chloroides, termofila, è più esile; ha cappello giallo-sporco, citrino e annerimento lento;
- var. conicopalustris piccola e gracile, pileo arancio, striato oltre metà raggio, habitat paludi;
- var. pseudoconica J.E.Lange: pileo più conico, base del gambo mai bianca, lamelle gialle.

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Tomaso Lezzi e Giovanni Baruffa - Approvata e Revisionata dal CLR Micologico di AMINT.


Regione Trentino; Agosto 2009; Foto di Tomaso Lezzi.

Una Hygrocybe tipicamente annerente in tutte le sue parti, con base del gambo bianca quando fresca, cappello conico, lobato che può variare dal giallo, all'arancio al rosso. Lamelle libere.
Un particolare ingrandito in cui si vedono bene la fibrillosità del gambo e del cappello, le lamelle gialle, libere e la tendenza ad annerire delle varie parti del carpoforo.

post-2993-1250113779.jpg

Fibrilloso sia sul cappello che sul gambo, soprattutto negli esemplari maturi, leggermente viscoso sia sul cappello che sul gambo (meno) soprattutto con tempo umido e nei giovani esemplari.
Nella foto si vedono un paio di campioni più vecchi che sono già completamente anneriti a causa del vento e del sole.

post-2993-1250113368.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hygrocybe conica var. conica (Schaeffer: Fries) P. Kummer; Regione Lazio; Ottobre 2005; Foto e commenti di Tomaso Lezzi.

Dal lato SW di M.te Crepacuore, poco sotto la cima, cresciuta a quota 1950 m s.l.m., al riparo da un piccolo scalino di prato. Foto in posizione di ritrovamento, il cappello sul lato esposto agli agenti atmosferici, vento, pioggia e sole è già parzialmente annerito

post-2993-1129844133.jpg

Una volta estratto dal terreno si può notare che il gambo era lungamente infisso nel terreno e ha il tipico effetto bicolore con la base chiara, praticamente bianca. Il lato del cappello che era riparato non è ancora annerito e mostra un bel colore rosso vivo.

post-2993-1129844270.jpg

Le lamelle sono una delle caratteristica che ci permette di riconoscere questo genere: la loro consistenza è ceracea, come negli Hygrophorus, ma nelleHygrocybe il cappello ha un aspetto traslucido, quasi vetroso.

Hygrophorus -> Lamelle ceracee.
Hygrocybe -> Lamelle ceracee, aspetto traslucido, vetroso.

post-2993-1129844553.jpg

Regione Lazio; Ottobre 2005; Foto e commenti di Tomaso Lezzi.
In una radura tra Cisto e Lecci. Il cappello varia nei campioni dal giallo all'arancio al rosso. Cappello, lamelle e gambo facilmente annerenti. Un esemplare completamente annerito.

post-2993-1141171693.jpg

Particolare di un esemplare col cappello giallo.

post-2993-1141171846.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hygrocybe conica var. conica (Schaeffer: Fries) P. Kummer; Regione Lazio; Ottobre 2005; Foto e commenti di Tomaso Lezzi.

Sopra le sorgenti di Fonte Filetto. Un altra località di raccolta per i campioni esposti il giorno seguente alla mostra AMINT di Torre di Perna (Roma).

post-2993-1140442235.jpg

Macro in cui si nota chiaramente la fibrosità del cappello.

post-2993-1140442286.jpg

Macro delle lamelle già completamente virate al grigio cenere. Si può notare il filo lamellare molto seghettato.

post-2993-1140442344.jpg

Regione Trentino Alto Adige; Agosto 2006; Foto e commenti di Tomaso Lezzi.

Campioni con inizio di annerimento e cappello conico.

post-2993-1157493744.jpg

Un campione già annerito.

post-2993-1157493820.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information