Vai al contenuto

Recommended Posts

Chalciporus piperatus (Bull.: Fr.) Bataille

Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Boletales
Famiglia Boletaceae
Genere Chalciporus

Sinonimi
Boletus piperatus Bull.

Etimologia
Dal latino chalceus = del rame, e da porus = poro, poro ramato;
Da piperatus = pepato

Cappello
1-5(8) cm, convesso ma presto quasi piano, ondulato, con margine inizialmente involuto e poi disteso. La superficie è di colore bruno con varie tonalità e sfumature dall’ocra al cannella, al rosso mattone o ramato.

Imenoforo
Tubuli lunghi rispetto alla esiguità della carne, fino a 1 cm, adnati o poco decorrenti di color cannella-ruggine; pori inizialmente piccoli, poi ampi e angolosi, da rossicci a bruno, arancio, cannella.

Gambo
3-8 × 0,4-1,5 cm, snello, leggermente attenuato alla base, pieno; il colore è simile a quello del cappello, ma giallo alla base per il micelio dello stesso colore, che lo ricopre.

Carne
Presto molle nel cappello ma consistente nel gambo; il colore è giallo, tenuamente rosata nel cappello e di un bel giallo vivo nel gambo, simile al colore del micelio; il sapore è decisamente piccante.

Habitat
Presente sia in prossimità di aghifoglie che di latifoglie, con una particolare predilezione per le Betulle. In ambiente termofilo si rinviene sotto Eucaliptusspp., spesso associato ad Amanita muscaria.

Commestibilità e Tossicità
Non commestibile per il suo sapore fortemente pepato, ma non tossico.

Somiglianze e Varietà
Fungo facilmente riconoscibile se si osservano alcuni caratteri essenziali; la caratteristica principale si evidenzia all’assaggio: sapore subito pepato che aumenta di intensità fino a diventare insopportabile; si consiglia di espellere subito il campione in esame, per evitare di restare con la lingua insensibile; i caratteri importanti per il riconoscimento sono il colore del cappello e quello dei pori; il colore dei pori rosso-aranciati sarebbe già sufficiente ad escludere gli altri funghi della famiglia; il sapore pepato è un ulteriore aiuto.
Chalciporus amarellus (Quél.) Bataille si diversifica per il cappello più chiaro, ocra pallido con sfumature rosate negli esemplari più giovani; il colore dei pori è rosa lampone, carminio soprattutto in gioventù; il gambo è più tozzo; all’assaggio la carne si rivela dapprima dolce, poi appena piccante con retrogusto un po’ amarognolo (da cui il nome); simbionte di aghifoglie, forse anche Leccio; fungo molto raro che va preservato!
Rubinoboletus rubinus (W.G. Sm.) Pilát & Dermek = Chalciporus rubinus (W.G. Sm.) Singer, ancora più raro, cresce in prossimità di specie di Querce e ha colori molto belli: cappello che, su fondo rossastro lampone, presenta delle fini squamette più chiare, ocracee; pori rosa-rosso lampone, gambo concolore in alto e giallo intenso alla base; la carne è gialla con sfumatura rosa sotto la cuticola e nella parte alta del gambo, dal sapore dolce-acidulo.

Osservazioni
È facile incontrarlo vicino ad Amanita muscaria, soprattutto quando cresce presso Betulle o Eucalipto.

Scheda AMINT tratta da Tutto Funghi

Regione Liguria, Sassello, raduno AMINT; Ottobre 2012; Foto e commento di Tomaso Lezzi.

Specie di piccole dimensioni, con pori color cannella, gambo giallo alla base, sia nella parte esterna che in sezione.
Se lo assaggiate scoprite perché gli hanno dato questo nome di specie.

 

post-12947-0-88501200-1469109177.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chalciporus piperatus (Bull.: Fr.) Bataille; Regione Abruzzo; Agosto 2010; Foto di Tomaso Lezzi.

Piccolo fungo di un Genere appartenente alle Boletaceae tra cui ci sono tre specie simili:
Chalciporus amarellus ha colore dei pori rosa lampone, carminio; la carne è dolce, poi amarognola (da cui il nome)
Chalciporus rubinus cresce in prossimità di specie di Querce, pori anche in questo caso rosa lampone, gambo giallo intenso alla base, sapore dolce-acidulo.
Chalciporus piperatus, a differenza dagli altri due ha pori color arancio-cannella, sapore decisamente piccante, base del gambo giallo brillante.

post-2993-043707400%201281995223.jpg

Particolare dei pori.

post-2993-079278000%201281995226.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chalciporus piperatus (Bull.: Fr.) Bataille; Isole Azzorre (Portogallo); Foto e descrizione di Tomaso Lezzi.

Specie appartenente alla famiglia delle Boletaceae, facilmente riconoscibile per la piccola taglia, la carne che in sezione è giallo cromo alla base del gambo, il sapore pepato.

post-2993-0-89755800-1334838627.jpg

La sezione che mostra la carne gialla del gambo, soprattutto alla base

post-2993-0-76262700-1334838628.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chalciporus piperatus (Bull.: Fr.) Bataille; Regione Trentino; Agosto 2011; Foto e commento di Tomaso Lezzi.

1º Congresso trentino sui funghi alpini, Cles (TN), Loc. Malgaroi.

Carne gialla, sapore pepato.

post-2993-0-57873500-1314819916.jpg

post-2993-0-08296900-1314819921.jpg

post-2993-0-37082200-1314819924.jpg

post-2993-0-16578900-1314915280.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information