Jump to content

Recommended Posts

Cortinarius stillatitius Fr. 1838

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Cortinariaceae
Genere Cortinarius
Sottogenere Mixacium
Sezione Defibulati

Sinonimi
Cortinarius stillatitius f. maximus Moënne-Locc. 2000
Cortinarius stillatitius var. emunctus Quél.1884
Cortinarius integerrimus Kühner 1989

Etimologia
L'epiteto Cortinarius deriva dal latino cortīnă [ae]  = attinente la cortina, per il velo araneoso. L’epipeto specifico stillatitius deriva dal latino stillatitius [a, um] = che gocciola.

Cappello
Cappello convesso, carnoso, vischioso con il tempo umido, di colore ocra, oliva, rossiccio, con abbondate velo glutinoso.

Imenoforo
Le lamelle sono smarginate, di color crema, poi brune a maturità, intervallate da numerose lamellule e non sono venate, velo araneoso, fibroso viola.

Gambo
Il gambo è cilindrico, attenuato alla base, di un vistoso colore violetto sull aparte esterna, beige nella parte sottostante.

Carne
Color crema, con odore di miele e sapore dolciastro.

Reazioni macrochimiche
Con KOH il pileo reagisce al rosso-bruno, la carne all'ocra-fulvo.

Habitat
Ritrovato in montagna sotto Picea abies (Abete rosso) e Vaccinum myrtillus (mirtillo).

Microscopia
Spore (11,2) 11,23-12,9 (14,4) × (6,3) 7,0-8,3 (9,0) µm ; Q = (1,4) 1,5-1,7 (1,9) ; N = 15 ; Media = 12,2 × 7,6 µm ; Qm = 1,6; amigdaliformi, citriformi verrucose.
Basidi tetrasporici.
Cheilocistidi largamente clavati.
Assenza di GAF in tutti i tessuti.

Commestibilità e tossicità
Fungo non commestibile.

Somiglianze e varietà
Le due specie simili appartengono entrambe al Sottogenere Mixacium, Sezione Defibulati, quindi non presentano GAF, come Cortinarius stillatitius:
Cortinarius elatior Fr. 1838, con cappello conico, con evidenti solchi verso il margine e lamelle venate;
Cortinarius mucifluus Fr. 1838, con gambo bianco o solo molto leggermente dfumato 

Note
Questa specie si ricosce per il cappello fortemente glutinoso, il gambo vistosamente viola e l'assenza di GAF.

Bibliografia
AA.VV., 2018. Funga Nordica. Agaricoid, boletoid and cyphelloid genera. Ed. Nordsvamp. 2nd Edition, 2nd printing.

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Tomaso Lezzi - Revisionata dal CLR Micologico di AMINT.

 

Cortinarius stillatitius 11-2.jpg

Particolare del velo secondario viola.

Cortinarius stillatitius 05.jpg

Particolare del velo viola sul gambo.

Cortinarius stillatitius 02.jpg

Reazione al KOH sul cappello.

Cortinarius stillatitius 13b.jpg

Reazione al KOH sulla carne.

Cortinarius stillatitius 16 KOH.jpg

Spore (11,2) 11,23-12,9 (14,4) × (6,3) 7,0-8,3 (9,0) µm ; Q = (1,4) 1,5-1,7 (1,9) ; N = 15 ; Media = 12,2 × 7,6 µm ; Qm = 1,6; amigdaliformi, citriformi verrucose. Osservazione in Rosso Congo; 400×.

Cortinarius stillatitius 26 Spore RC 400x.jpg

Cheilocistidi largamente clavati. Osservazione in Rosso Congo; 400×.

Cortinarius stillatitius 28-9 Cheilo RC 400x.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information