Jump to content

Recommended Posts

Rickenella fibula (Bull.: Fr.) Raith. 

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Tricholomataceae

Sinonimi
Gerronema fibula (Bull.) Singer
Hemimycena fibula (Bull.) Singer
Hygrocybe fibula (Bull.) Fayod
Marasmiellus fibula (Bull.) Singer
Micromphale fibula (Bull.) Gray
Mycena fibula (Bull.) Kühner
Omphalia fibula (Bull.) P. Kumm.
Omphalia fibula var. nivalis (Vahl) Rea
Omphalina fibula (Fr.) Quél.
Omphalopsis fibula (Bull.) Murrill

Foto e Descrizioni
Basidioma minuto, pileo ricoperto da una fine e corta peluria biancastra, largamente scanalato, da ombelicato o conico a fortemente convesso o piano a maturità, con una leggera depressione all’apice, più accentuata in giovane età. Di colore arancione o ocra, assume tonalità più scure al disco, sfumando verso colorazioni più slavate verso il margine ondulato. Imenio a lamelle, poco fitte, fortemente decorrenti ed anastomizzate verso il margine, nettamente distanziate fra loro, intercalate da brevi lamellule, di colore crema o biancastro con leggerissime sfumature arancioni o rosate. Gambo centrale, cavo, cilindrico, esile, leggermente svasato all’apice, di colore arancione più o meno intenso, a volte traslucido, ricoperto da una fine e corta peluria. La base presenta, talora, leggeri residui miceliari biancastri. Odore e sapore indistinti. Crescita da gregaria a fortemente gregaria, raramente solitaria, sovente alla base di piante ed arbusti e strettamente legata alla presenza di muschio, dalla primavera all’autunno. Da considerarsi non commestibile e comunque, per dimensione ed inconsistenza, privo di qualsiasi interesse alimentare. Diverse le specie con cui è possibile riscontrare somiglianze, soprattutto per dimensione e colorazione pileica. Mycena acicula, di dimensione similare, che si distingue macroscopicamente per il pileo mai depresso ed a volte leggermente umbonato all’altezza del disco, lamelle adnate e mai decorrenti, la colorazione del gambo tendente al giallo e la crescita sostanzialmente isolata o ad un numero fortemente ristretto di esemplari. Contumyces vesuvianus, per il pileo generalmente depresso, decisamente ombelicato al disco ed il margine leggermente involuto, la colorazione più accesa e tendente al rosso, le lamelle di colore arancione o rosato più intenso e non anastomizzate, il gambo mediamente più ingrossato e proporzionato e l’habitat legato ai pascoli. Con alcune specie del genere Hygrocybe, in particolar modo con H. turunda, di dimensioni e colorazione simile, che si differenzia principalmente per la presenza di squamule scure sul pileo, il margine leggermente involuto, le lamelle non anastomizzate ed il gambo glabro.

Regione Marche; Giugno 2008; Foto e commenti di Tomaso Lezzi.

Piccolo fungo dai colori aranciati, lamelle molto decorrenti, ritrovato nel muschio alla base di alcune Querce.

post-2993-1213627394.jpg
enc.gif
Un particolare del cappello.

post-2993-1213627463.jpg

enc.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information