Jump to content
Sign in to follow this  
Gruppo Botanico AMINT

Serapias cordigera L.

Recommended Posts

Serapias cordigera L.

 

Sinonimi

Serapias azorica Schlechter

Serapias lorenziana H. Baumann et Kunkele

Serapias ovalis L.C.M. Richard

 

Tassonomia

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Llioliopsida

Ordine: Orchidales

Famiglia: Orchidaceae

 

Nome italiano

Serapide cuoriforme

Serapide maggiore

 

Etimologia

Il nome del genere (serapias) probabilmente e stato dato in onore di serapide dio della fertilità, dal greco antico sàrapias/sarapidos.

Il nome specifico deriva dal latino cor=cuore e gera=che porta, con riferimento alla forma dell'epichilo

 

Descrizione

Pianta gracile alta 15-40 cm, con fusto maculato alla base.

 

Foglie

Foglie 4-9, lineari-lanceolate, carenate, acute all'apice, quelle superiori guainanti il fusto.

 

Fiori

Infiorescenza corta e compatta, con brattee più corte del casco, 3-10 fiori grandi e vistosi; sepali e petali conniventi a formare un casco grigio con nervature porpora; labello lungo 30-42 mm, con epichilo cuoriforme, peloso, bruno rossastro, con nervature scure ben visibili; lobi dell'ipochilo quasi coperti dai sepali.

 

Tipo corologico

Stenomediterranea

 

Periodo di fioritura

Aprile-giugno

 

Territorio di crescita

presente in quasi tutte le regioni Italiane (ad esclusione di Val D'aosta, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino A.A.)

 

post-665-1228814214.jpg

 

 

Habitat

Prati leggermente umidi, garighe, cespuglieti, radure boschive.

 

Somiglianze e varietà

Serapias neglecta De Not. che si differenzia per il labello più chiaro, rosa o rosa-salmone, per l'ìpochilo lungamente uscente dal casco, ed i calli alla base del labello.

Serapias cossyrensis B. & H. Baumann (endemismo dell'isola di Pantelleria) che si differenzia per le foglie basali più larghe, infiorescenza più corta, epichilo e ipochilo quasi della stessa larghezza, fioritura più precoce.

 

Note

Le serapias hanno un sistema di impollinazione diverso da altre specie, difatti gli imenotteri trovano un comodo ed accogliente rifugio per riposarsi in una conformazione a tana del fiore, l'insetto viene a contatto con il ginostemio, così il polline si sparge di fiore in fiore.

 

 

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Annamaria Bononcini e Gianni Bonini - Approvata e Revisionata dal Gruppo di Coordinamento dell'Area Botanica

 

 

Link utili

 

Indici temi Botanici - Galleria dei Fiori Piante e Frutti dell'Associazione AMINT - Schede delle Orchidee Italiane

 

 

Serapias cordigera L., Regione Sardegna, Maggio 2007 - foto di Franco Sotgiu

 

post-4431-1228828747.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information