Jump to content
Gruppo Botanico AMINT

Spiranthes spiralis L. Chevall.

Recommended Posts

Spiranthes spiralis (L.) Chevall.

 

Sinonimi

Spiranthes autumnalis (Balb.) Rich.

Neottia spiralis (L.) Sw.

 

Tassonomia

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Liliopsida

Ordine: Orchidales

Famiglia: Orchidaceae

 

Nome italiano

Viticcini autunnali

Treccia di dama

Spirante d’autunno

Zinzero

 

Etimologia

Il nome del genere deriva dal greco: speira=spira e ànthos=fiore, in riferimento al disporsi dei fiori a spirale lungo l’asse dell’infiorescenza.

Il nome specifico, dal latino spira=spirale, ribadisce questa caratteristica conformazione.

 

Descrizione

Pianta alta dai 10 ai 40 cm., con fusto gracile, pubescente, che emerge lateralmente dalla rosetta basale.

 

Foglie

3-7 foglie basali disposte in rosetta, ovali e appuntite, lucide. Foglie caulinari piccole e guainanti, brattee pubescenti, uguali o poco più corte dell’ovario.

La rosetta basale presente durante la fioritura appartiene alla pianta che fiorirà l’anno successivo ed è destinata a sparire alla comparsa del nuovo fusto.

 

Fiori

Infiorescenza slanciata e sottile, elicoidale, con 3-20 piccoli fiori bianco-verdastri, profumati.

Sepali esterni un po’ allargati; sepalo mediano e petali conniventi con il labello a formare uno stretto tubo bianco, verdastro alla base. Bordo del labello ondulato. Ovario fusiforme e pubescente.

 

Tipo corologico

Euromediterraneo

 

Periodo di fioritura

Settembre, ottobre. E’ l’unica orchidea italiana che fiorisce in autunno.

 

Territorio di crescita

Presente in tutte le regioni, meno frequente al nord.

 

post-4431-1229603246.jpg

 

 

Habitat

Prati, margini di bosco, pascoli, incolti, più frequentemente su suoli calcarei. Si può trovare da 0 a 1000 m di altitudine.

 

Somiglianze e varietà

Spiranthes aestivalis (Poir.) Rich . Quest’ultima, a differenza di S. spiralis, fiorisce a giugno-luglio, è pianta calcifuga e cresce nelle zone umide ed anche in ambiente salso. Presente solo in alcune regioni italiane, dalla zona alpina alla Toscana e in Sadegna.

 

Note

L’impollinazione è entomofila e viene effettuata da imenotteri che vengono attratti dal nettare posto in fondo allo stretto tubo creato da sepali e petali. Per raggiungerlo essi sfregano contro i viscidi e si caricano di polline che verrà trasportato al fiore che visiteranno successivamente.

 

 

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Annamaria Bononcini e Gianni Bonini - Approvata e Revisionata dal Gruppo di Coordinamento dell'Area Botanica

 

 

Link utili

 

Indici temi Botanici - Galleria dei Fiori Piante e Frutti dell'Associazione AMINT - Schede delle Orchidee Italiane

 

 

Spiranthes spiralis (L.) Chevall., Regione Sardegna, Settembre 2008 - foto di Gian Battista Pau

 

post-4431-1229605322.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information