Jump to content

Recommended Posts

Lentinus tigrinus (Bull.: Fr.) Fr.

Tassonomia
Ordine Agaricales
Famiglia Pleurotaceae

Sinonimi
Panus tigrinus (Bull.) singer

Etimologia
Lentinus = dal latino lentus = flessibile, persistente, tenace; tigrinus = tigrino, maculato come il mantello della tigre.

Cappello
Specie dal portamento pleurotoide, il cappello dapprima convesso diventa con la crescita depresso fino ad ombelicato, con margine sottile, lobato, ricoperto da vistose squame pelose, bruno-nerastre.

Imenoforo
Le lamelle sono bianche, arcuate, strette, fortemente decorrenti, con filo seghettato, intervallate da vari ordini di lamellule.

Gambo
Gambo solitamente ricurvo, eccentrico, pieno, svasato verso l’alto, fibroso, decorato come il cappello da squame brunastre.

Carne
La carne è bianca con odore di latte bollito, panna.

Habitat
Cresce saprotrofo su tronchi di Salice o Pioppo.

Microscopia
Spore 5,9-8,1 × 2,8-3,9 µm; Q = 1,7-2,4; Qm = 2,0; oblunghe, cilindriche, ialine, con apicolo evidente.
Basidi clavati, tetrasporici.
Cellule marginali moniliformi.
Epicute costituita da una cutis di ife cilindriche, con pigmento incrostante a placche. GAF presenti.

Commestibilità e tossicità
Non commestibile.

Somiglianze e varietà
Lentinus lepideus (Fr.) Fr., è molto simile, si separa per il cappello biancastro, decorato da grossolane squame ocracee, preferisce ceppaie o tronchi di aghifoglie (Larice) ed ha un gradevole odore di anice.
Lentinus schaefferi (Weinm.) Redhead & Ginns,, ha la superficie del cappello finemente squamulosa-vellutata, di colore fulvo, ocra-rossastro, con toni carnicini, lamelle fortemente decorrenti, molto strette e gambo molto robusto.
Lentinus suavissimus Fr., ha il cappello con tonalità biancastre, crema-ocracee pallide, con lamelle fortemente decorrenti e anastomosate, tanto da simulare dei pori, base del gambo di colore rosso ramato, rugginoso, carne con odore anisato, cresce su Salice.

 

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Mario Iannotti - Revisionata da Tomaso Lezzi.

Regione Umbria; Novembre 2016; Foto, descrizione e microscopia di Mario Iannotti.
(Exsiccatum MI20161106-02)

Questa raccolta cresceva in un prato erboso, apparentemente terricola, in realtà, ancorata ad un radice superficiale di Pioppo o di Salice uniche essenze presenti nei paraggi.

post-12947-0-62830500-1478726575.jpg

post-12947-0-47240800-1478726591.jpg

post-12947-0-70549400-1478726606.jpg

Microscopia
Spore 5,9-8,1 × 2,8-3,9 µm; Q = 1,7-2,4; Qm = 2,0; oblunghe, cilindriche, ialine, con apicolo evidente. Osservazione a 1000× in Floxina acquosa 1%.

post-12947-0-38031100-1478726796.jpg

post-12947-0-15952400-1478726808.jpg

post-12947-0-78467800-1478726819.jpg

Basidi clavati, tetrasporici. Osservazione in Floxina acquosa all'1%, a 1000×.

post-12947-0-72222400-1478726860.jpg

post-12947-0-66596100-1478726874.jpg

post-12947-0-41686800-1478726888.jpg

Cellule marginali moniliformi. Osservazione in Floxina acquosa all'1% a 1000×.

post-12947-0-56553100-1478726933.jpg

post-12947-0-29231100-1478726949.jpg

post-12947-0-27278200-1478774650.jpg

post-12947-0-93241500-1478726964.jpg

post-12947-0-62753700-1478726978.jpg

Epicute costituita da una cutis di ife cilindriche, con pigmento incrostante a placche. GAF presenti. Osservazione in Floxina acquosa all'1% a 400×.

post-12947-0-08771000-1478727049.jpg
 
post-12947-0-09523400-1478727065.jpg

Osservazione in Floxina acquosa all'1% a 1000×.

post-12947-0-59546700-1478727096.jpg

post-12947-0-57567500-1478727117.jpg

Particolare delle ife con pigmento incrostante a placche e GAF in evidenza.

post-12947-0-99880900-1478727192.jpg

post-12947-0-62649000-1478727213.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information