Salta al contenuto


Foto

Gymnopilus purpureosquamulosus


  • Please log in to reply
Nessuna risposta a questa discussione

#1 Felice Di Palma

Felice Di Palma

    Responsabile Aree Scientifiche MICOLOGIA - Tessera n░ 426

  • Direttivo AMINT
  • 9716 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Residenza:Somma Vesuviana (NA)

Pubblicato 11 giugno 2010 - 09:10

Gymnopilus purpureosquamulosus Høil

Tassonomia
Ordine Agaricales
Famiglia Crepidotaceae

Foto e Descrizioni
Si tratta di un Gymnopilus descritto per la prima volta in Africa (Zimbabwe), e recentemente rinvenuto in Europa ed in Sardegna. Ringrazio sentitamente gli amici Marco Contu e Luigi Perrone, per avermi fornito letteratura e foto di confronto.
Macroscopicamente potrebbe essere scambiato per una Tricholomopsis, in particolare Tricholomopsis flammula, ma il colore bruno-ruggine della sporata in massa e gli altri caratteri micro non lasciano dubbi sulla assegnazione al Genere Gymnopilus.

Regione Lazio, Novembre 2008, foto e commento Mauro Cittadini.

Immagine

Immagine

Immagine

Microscopia
Sporata bruno ruggine in massa. Spore ocracee in acqua, densamente verrucose con plaga ilare non distinta, da largamente ellissoidali, ellissoidali-ovoidi a subamigdaliformi in alcune proiezioni, lentamente ma decisamente cianofile in blu cotone; dimensioni 7-9,5(10) 4,5-6 micrometri. Basidi banali, clavati, essenzialmente tetrasporici ma avvistati anche alcuni bisporici. Cheilocistidi molto numerosi, polimorfi da ventricoso-lageniformi a capitulati, sub-capitulati, alcuni anche largamente clavati e sub-fusiformi dimensioni 18-32(36) × 5,5-8 micrometri. Pleurocistidi assenti. Caulocistidi anch'essi polimormi da cilindico-fusiformi a rigonfi, quasi globosi. Elementi imeniali cianofili, con alcuni basidi e cheilocistidi che si colorano di verdastro in blu-cotone.

Immagine

Cheilocistidi e reazione cianofila.

Immagine

Immagine

Caulocistidi.

Immagine




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi